Area C Milano, chi può entrare e quanto costa

Tutte le informazioni e le regole per entrare in centro a Milano dal 16 gennaio

A partire dal 16 gennaio il vecchio Ecopass sarà sostituito dall'Area C, che prevederà nuove regole e nuove tariffe per chi vorrà entrare in centro a Milano con la propria vettura
Area C Milano, chi può entrare e quanto costa

A partire dal prossimo 16 gennaio scatterà a Milano l’Area C, il nuovo nome dell’Ecopass che introdurrà diverse novità alla circolazione e, soprattutto, al costo del passaggio. Si tratta di un provvedimento che, più che a ridurre l’inquinamento, come si legge sul sito ufficiale del Comune, mira a ridurre il traffico. Una differenza che sembra essere quasi solo “grammaticale”, ma che vuole in linea di massima sottolineare come l’idea dell’amministrazione sia quella di migliorare la qualità di vita di chi frequenta il centro cittadino, auspicando un utilizzo maggiore dei mezzi pubblici a disposizione.

In questi giorni i cartelli Ecopass sono stati rimossi e sostituiti dalle nuove segnalazioni Area C. Il concetto di fondo, comunque, rimane lo stesso. L’Area C sarà attiva dalle 7.30 alle 19.30 dal lunedì al venerdì. Ciò significa che, come sempre, nelle ore precedenti e successive e nei weekend si potrà circolare liberamente con qualsiasi auto (salvo eventuali segnalazioni alternative del Comune). I varchi al momento rimarranno gli stessi, scongiurando la paura di molti di un allargamento della zona, che rimarrà sempre circoscritta dai tradizionali Bastioni.

Abbiamo parlato di aumenti: cominciamo con i famigerati ticket, che chiunque non abiti direttamente all’interno della Cerchia sarà costretto ad acquistare tranne poche eccezioni. Il giornaliero basato sulla categoria di inquinamento (da 2 a 10 €) viene sostituito da un unico ticket da 5 € valido per tutti indistintamente. Gli unici mezzi che hanno diritto ad una tariffa agevolata (da 2 a 5 € a seconda dei casi) sono i mezzi dei residenti e i mezzi di servizio (questi pagano 3 € per un ingresso senza sosta e 5 € per l’ingresso con 2 ore di sosta compresa). Sono disponibili i nuovi ticket di ingressi multipli giornalieri, da 30 a 60 € a seconda del numero di ingressi. I veicoli di servizio, così come i residenti, devono registrarsi secondo le modalità che illustreremo di seguito.

I ticket possono essere acquistati nelle tabaccherie, presso gli ATM Point, le edicole, il sito ufficiale AreaC.it, presso i parcometri abilitati, al call center 800.437.437 (attivo dalle 7.30 alle 24) e presso gli sportelli bancomat del gruppo Intesa San Paolo.

I residenti nella Cerchia dei Bastioni devono registrarsi presso il sito Internet ufficiale AreaC.it, il call center al numero 800.437.437 oppure presso l’ufficio comunale di via Pini 1, aperto dalle 9 alle 16.30 dal lunedì al venerdì. Occorrerà presentare un documento d’identità, il codice fiscale, la patente e fornire una targa di un veicolo di proprietà o in uso esclusivo (in quest’ultimo caso occorrerà associare documentazione del noleggiatore, dell’azienda o comunque del proprietario, i cui moduli sono scaricabili dal sito AreaC.it). Questi residenti avranno diritto a 40 ingressi gratuiti di valore annuale, che consentiranno l’accesso per un’intera giornata all’Area C a prescindere dal numero di passaggi presso i varchi. Una volta scaduti questi 40 ticket, associati ad un PIN personale, sarà comunque possibile avere diritto ad una tariffa agevolata di 2 € a ticket.

Sono esclusi dal pagamento del ticket le auto 100% elettriche, moto e motorini e fino al 31 dicembre 2012 le auto ibride, bifuel, a metano e GPL. Sono esclusi inoltre i veicoli con contrassegno invalidi e anche gli autoveicoli per trasporti specifici muniti permanentemente delle attrezzature speciali utili al trasporto di persone con disabilità motorie non saranno soggetti ad alcuna tariffa. Queste stesse categorie di veicoli rientrano anche tra le deroghe per quel che riguarda il divieto d’accesso per le auto benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1, 2 e 3.

Devono pagare il ticket le auto a benzina fino a Euro 5 e inferiori (tranne Euro 0), le auto diesel Euro 4 e 5, e fino al 31 dicembre 2012 le auto diesel Euro 3 solo di residenti e di servizio (sempre previa registrazione).

Hanno divieto assoluto di accesso all’Area C per tutta la durata della sua attivazione (quindi solo negli orari e nei giorni specificati) le auto diesel Euro 3 e inferiori, le auto a benzina Euro 0 e i veicoli di lunghezza superiore ai 7 metri (salvo specifiche eccezioni e autorizzazioni).

Per quanto riguarda i mezzi pubblici ATM, il sito del comune ha confermato che la rete sarà potenziata soprattutto nelle ore di punta, con l’estensione di questa fascia almeno fino alle 10 per le tre linee del metrò. Saranno aumentate le corse sulla M1, prolungate tre linee di autobus (37 fino a Cavour, 67 fino a Cairoli, 74 fino a Sant’Ambrogio) e aumentate le frequenze dei mezzi (autobus 39, 50, 54, 61, tram 3, 15, 24, 27, circolare 94).

Foto: redbanshee via Flickr

Leggi altri articoli in Ecologia

Lascia un commento

30 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Giorgio Borghi

    4 gennaio 2012 at 16:44

    Chi ha bambini piccoli con asilo in zona Ecopass faccia un mutuo o si attrezzi con moto con sidecar e scorte di VIVIN C!

  2. Dotti Vittorio

    4 gennaio 2012 at 17:36

    Il proprietario di due vetture che si registra ai fini del pin indicando la targa di una di esse (come prescritto nelle istruzioni) può circolare anche con l’altra?
    Più in generale,quali sono le modalità materiali relative alle agevolazioni per i residenti nell’area C ? Viene rilasciato un contrassegno? C’è una rilevazione elettronica ai varchi ?

  3. Lorenzo V. E. Bellini

    4 gennaio 2012 at 19:36

    Da ciò che ho avuto modo di sapere, per ogni PIN e per ogni patente si può associare una sola auto. Se vuoi utilizzare anche la seconda, devi associarla ad un altro PIN e ad un’altra persona (moglie, figlio maggiorenne o altro), che dovrebbe poter godere a sua volta dei 40 accessi gratuiti annuali. Per esserne sicuri al 100%, però, occorre rivolgersi ai contatti che abbiamo fornito nell’articolo.

    Per quanto riguarda le modalità, dovrebbero essere le stesse dell’Ecopass, quindi le targhe sono registrare ad un server centrale che può decidere a chi dare la multa e a chi no. Il contrassegno sarebbe inutile, dato che sono le telecamere che fanno fede.

  4. Pasquale

    4 gennaio 2012 at 19:40

    Pisapia dice che il 79% dei Milanesi sono d’accordo, quanti cittadini sono stati interpellati? forse solo chi lo ha votato.
    questa è una ulteriore stangata.

  5. cataratta

    5 gennaio 2012 at 11:18

    Caro Pasquale ..
    ci fai o ci sei ?
    questi sono i dati del referendum comunale al quale hanno partecipato 470000 milanesi aventi diritto di voto

    http://referendum.comune.milano.it/risultati-referendum.html

    nella fattispecie, il referendum sull’ estensione dell area ecopass ha avuto questi risultati

    ■1 – Traffico e smog

    Richiesta di referendum consultivo d’indirizzo per ridurre traffico e smog attraverso il potenziamento dei mezzi pubblici, l’estensione di “ecopass” e la pedonalizzazione del centro

    SI 79,12%

    Voti:
    373.997

    NO 20,88%

    Voti:
    98.714

    tu dove eri? in vacanza? o parli e non sei manco milanese

  6. reso

    6 gennaio 2012 at 14:21

    cataratta stai calmo. Il quesito non parlava mica di quali modalità adottare nello specifico.

  7. NaturaGiardini

    7 gennaio 2012 at 20:14

    Buongiorno, siamo una piccola impresa di giardinieri con sede all’interno dell’area c e abbiamo un furgone con cassone diesel euro 3. Possiamo accedere all’area c con questo furgone? Possiamo eventualmente chiedere un permesso in comune?

    Grazie

  8. DANNY

    10 gennaio 2012 at 08:26

    caro cataratta, i milanesi hanno votato si al referendum solo perchè è stata fatta una massiccia campagna dei “SI”, di conseguenza tutti hanno votato si senza leggere…infatti quando hanno rifatot i sondaggi il 70% si è lamentato, il “SI” è derivato dalla parte iniziale riguardante l’aumento dei mezzi pubblici, come al solito la gente legge una riga e poi firma o vota senza leggere tutto…secondo te come mai ora in molti si lamentano???io stesso ho comprato un’auto a metano per non avere problemi visto che per lavoro sono costretto ad andare in centro, ed abito in periferia,se te abiti fuori e in centro non ci vai beato te.

  9. Tama

    10 gennaio 2012 at 16:35

    Sul sito del Comune, alla voce “Veicoli esentati dal pagamento della tariffa” c’è scritto “ciclomotori e motocicli se di classe Euro 1 o successiva”, quindi le euro-0 a 4 tempi sono escluse, al contrario di quanto detto fin’ora.

  10. cataratta

    12 gennaio 2012 at 02:01

    caro reso …
    il referendum nelle specifico era propositivo e si chiedeva alla cittadinanza di milano se erano d’accordo al “potenziamento dei mezzi pubblici, l’estensione di “ecopass” e la pedonalizzazione del centro”…
    all’affaermazione di Pasquale mi sembra che la mia risposta sia più che adeguata
    il 79 % a risposto si sono d’accordo

    caro danny
    1) la massiccia campagna a fovore del si l’hai vista solo tu … visto che a 10 giorni dalle votazioni nessuno sapeva ancora che ci sarebbe stato il referendum
    2) per il “lamento della gente” francamente sento lamentarsi chi era contrario prima del referendum e chi non abita a milano e deve venira a milano a lavorare
    3)abito in periferia e lavoro in cordusio

  11. Matteo

    16 gennaio 2012 at 10:54

    …l’estensione di “ecopass”…

    Estendere, dizionario Hoepli della lingua italiana, primo significato: “Rendere più lungo o più largo, rendere di maggior superficie”.

    Non nel costo, nella superficie…

  12. Fulgenzio

    16 gennaio 2012 at 11:37

    Info.
    Chi era stato inserito, in quanto invalido, nel database del Comune in caso di accesso deve fare qualcosa o automaticamente è abilitanto ad entrare nell’area C? Grazie a chi risponderà.

  13. anna

    9 giugno 2012 at 09:41

    buon giorno
    qualcuno mi puo dire con certezza se le macchine euro diesel 3 possono o non possono circolare in area c cioè in centro? e il sabato?
    aspetto una vostra risposta all’email
    grazie e arrivederci.

  14. Lorenzo V. E. Bellini

    9 giugno 2012 at 11:22

    Cara lettrice, le auto diesel Euro 3, purtroppo, non possono circolare all’interno dell’Area C, ma questo divieto si applica solamente durante gli orari di attivazione del servizio. Quindi durante il weekend (sabato compreso) e in settimana dalle 19.30 alle 7.30 del mattino dopo la circolazione è consentita anche a questo genere di auto.

    Dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, però, i diesel Euro 3 non possono entrare, nemmeno pagando il ticket.

    Speriamo di poterti essere stati utili.

    Grazie

  15. eros

    12 giugno 2012 at 22:19

    Posseggo un Peugeot 807 uscito equipaggiato con FAP ma sul libretto risulta euro 3..circolato liberamente convinto di essere in regola(avendo di serie il FAP)dopo aver aquistato il tagliando e verso sera comunicato via sms la mia targa…mi viene rifiutata..conseguenza 6 multe..come stanno le cose in questo caso?
    grazie
    eros

  16. eros

    12 giugno 2012 at 22:22

    Oggi sono stato in Peugeot e con il numero di matricola mi hanno dato l’estratto delle caratteristiche del motore tra queste appare installato il fap FAP

  17. Lorenzo V. E. Bellini

    13 giugno 2012 at 10:51

    Mi spiace Eros, ma da quello che mi risulta il FAP non è sufficiente per entrare in Area C senza problemi. Se sei pure diesel Euro 3, peggio che andar di notte. Puoi provare a contattare il comune per informazioni, ma temo che la loro risposta sarà comunque “no”.

  18. eros

    13 giugno 2012 at 22:26

    grazie tenterò…la motorizzazione mi ha rilasciato l’omologazione dove attesta il FAP di serie…sperem grazie ancora

  19. carlo

    22 giugno 2012 at 17:16

    io che nn risiedo a milano e prendo un tichet da 5 euro,posso anche parcheggiare cn lo stesso tichet?grazie.

  20. Lorenzo V. E. Bellini

    22 giugno 2012 at 17:21

    Temo di no. A quanto ci risulta, il ticket da 5 euro prevede solamente l’ingresso nell’Area C. La convenzione comprensiva di parcheggio è valida solamente per i veicoli commerciali autorizzati.

  21. Massimo

    5 gennaio 2013 at 06:25

    Salve.Carissimo Lorenzo Bellini ,Sono possessore di un auto diesel euro4 con FAP di serie.Posso io entrare nell’area C? Grazie anticipatamente della tua cortese risposta.

  22. Lorenzo V. E. Bellini

    5 gennaio 2013 at 10:21

    Caro Massimo, non dovrebbero esserci problemi. Ricordati, però, che con un diesel Euro 4 devi comunque pagare il ticket di ingresso secondo le normali tariffe. A disposizione.

  23. eva

    7 gennaio 2013 at 00:38

    in qualità di residente in areaC come mi regolo con i 40 ingressi gratuiti per il 2013? da quando partono? come faccio a sapere quanti ne ho utilizzati nel 2012? L’ingresso nella serata del giovedì è ancora alle 18.30?
    Perchè il sito del comune su areaC non è mai aggiornato per tempo?

  24. Lorenzo V. E. Bellini

    7 gennaio 2013 at 09:32

    I 40 ingressi gratuiti per i residenti sono validi dal 1 gennaio 2013 e non dovrebbero essere cumulabili con quelli del 2012. Per cui ne avrai al massimo 40. L’ingresso del giovedì rimane alle 18.30, almeno fino alla fine di marzo. Poi occorrerà aspettare le decisioni del Comune in aprile.

    Sulle prestazioni del sito del Comune, mi spiace, ma non ne sappiamo nulla. 😉

  25. Sergi

    15 agosto 2013 at 10:58

    ho una macchina euro 5 ,devo pagare il ticket ?

  26. Lorenzo V. E. Bellini

    15 agosto 2013 at 12:37

    Sì, ma comunque fino al 25 agosto l’Area C è sospesa.

  27. rosaria

    12 novembre 2014 at 13:43

    è un abuso…perchè nel biglietto di vendita per l’accesso all’area c non sottolineate chi non può accedere?Non tutti sono milanesi informati non vi sembra?

  28. Flavia

    25 maggio 2015 at 11:22

    io domenica 31 maggio 2015 dovrei andare a san siro.la mia auto è un euro 2…posso andarci??

  29. Lorenzo V. E. Bellini

    25 maggio 2015 at 11:45

    San Siro è all’esterno dell’Area C, per cui le regole di cui sopra non valgono. Anche se fosse il caso, comunque, dipende dal combustibile. Se è un diesel Euro 2 no, se è un benzina sì.

  30. roberto

    5 agosto 2015 at 11:15

    caro cataratta i milanesi al referendum non ci hanno capito molto..
    si votava no per dire si e si per dire no
    . la gente non ci ha capito niente.
    i milanesi l’ecopass non lo vogliono figurati il 79 per cento dei milanesi

Articoli correlati

Auto

Area C: venerdì sospeso il provvedimento, da lunedì nuove regole

Dal 16 ottobre l'area compresa nella Cerchia dei bastioni sarà vietata a tutti veicoli diesel Euro 0, 1, 2, 3 ed Euro 4 senza FAP
Importanti novità per la viabilità di Milano. Venerdì 13 ottobre l’Area C sarà sospesa per l’aggiornamento del sistema relativo all’entrata