RC Auto e scatola nera, le novità del decreto sulle liberalizzazioni

Confronto con la concorrenza e sconti se si installa il Check Box

di

La bozza del decreto sulle liberalizzazioni contiene anche due novità in fatto di assicurazioni, che obbligherebbero le compagnie ad un confronto continuo con la concorrenza e all'installazione di una vera e propria scatola nera come per gli aerei

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
RC Auto e scatola nera, le novità del decreto sulle liberalizzazioni

Il decreto sulle liberalizzazioni sta interessando un grandissimo numero di settori e di attività. Il mondo delle auto ne era già stato coinvolto nei giorni scorsi per la questione delle stazioni di servizio, ma non finisce qui. Man mano che si sfoglia la bozza del decreto saltano fuori altre questioni di immediata attualità, questa volta inerenti il mondo delle assicurazioni auto.

Secondo quanto prevede il decreto, infatti, le compagnie di assicurazione sarebbero costrette ogni volta che sottoscrivono un contratto con un cliente di mostrare i preventivi per lo stesso tipo di servizi provenienti da almeno altre tre compagnie non appartenenti allo stesso gruppo. In questo modo, in teoria, verrebbe garantita al cliente la possibilità di accettare o meno un preventivo anche alla luce di quello che offrono i diretti concorrenti. Il mancato confronto da parte dell’assicuratore può portare addirittura all’annullamento del contratto a favore del cliente. Un provvedimento all’apparenza semplice, ma che probabilmente scatenerà le ire delle compagnie di assicurazioni, che si troverebbe così quasi obbligate a “fare pubblicità” alle dirette concorrenti.

Non sono solo le modalità di sottoscrizione di un’assicurazione, però, a poter cambiare. Una delle novità maggiori, che potrebbe però aiutare a risolvere numerose diatribe in seguito a sinistri, sarebbe la così detta scatola nera, più correttamente Check Box. Potrà sembrare ironico, ma stiamo parlando proprio di una scatola nera come quella montata sugli aerei. Si tratta di un dispositivo posizionato strategicamente in grado di registrare velocità, cambi di direzione, condizioni dell’auto e ogni altro elemento che possa essere utile per la verifica di un sinistro, partendo dai 40 secondi antecedenti all’impatto e proseguendo per i 10 successivi. Nella Check Box, inoltre, sarebbe integrato anche un ricevitore GPS e GPRS, che sarebbe in grado di rilevare la posizione dell’auto, comunicare in tempo reale a chi di dovere i dati raccolti ed eventualmente richiedere l’aiuto dei soccorsi. Il sistema consentirà di evitare inutili diatribe e potenziali frodi. Il costo dell’installazione della scatola nera, tra l’altro, potrà essere completamente a carico della compagnia di assicurazioni, che in cambio di questa sorta di “garanzia” potranno applicare un ulteriore sconto sulla polizza.

19th gennaio, 2012

Tag:, , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Video
Loading the player ...

Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini