Lexus, un nuovo SUV medio in fase di sviluppo?

Potrebbe sfidare Q5, X3, Evoque e GLK

Lexus sta valutando seriamente ed attentamente se mettere al mondo un nuovo SUV di dimensioni medie, più compatto di Lexus RX, in grado di soddisfare la forte domanda del mercato ed il cambiamento della clientela europea (rivolta ora verso prodotti meno ingombranti)
Lexus, un nuovo SUV medio in fase di sviluppo?

Lexus potrebbe mettere al mondo un nuovo SUV di dimensioni medie? Traspare questo in un’intervista rilasciata da Andy Pfeiffenberger, vice-Presidente della filiale europea del brand giapponese, il quale ha spiegato che il management del marchio sta seriamente valutando la possibilità di concepire un crossover di dimensioni più compatte di quelle di Lexus RX (attualmente l’unico SUV del costruttore), per rispondere alla forte domanda (europea in primo luogo, ma non soltanto) di questa tipologia di veicolo e per fare concorrenza diretta ad Audi Q5, a Range Rover Evoque, a Mercedes GLK, a BMW X3. Il modello non è ancora stato confermato, quindi, ma le possibilità che presto o tardi appaia accanto ad RX e alle altre vetture del listino Lexus è molto forte.

Di questo nuovo SUV Lexus di dimensioni medie non sappiamo dire molto, dato che per il momento si tratta di un pensiero, di un desiderio, di un’idea. Il manager non ha voluto rilasciare informazioni precise e si è limitato a specificare che, se venisse confermato, potrebbe essere dotato di meccanica ibrida (come Lexus RX, dunque) e che potrebbe costare circa 35.000 euro. Questa nuova automobile Lexus, secondo Pfeiffenberger, potrebbe raggiungere la gamma, se approvata, entro pochi anni (tre, forse?).

Questo modello fa parte di un ampio programma di crescita del marchio Premium del Gruppo Toyota, iniziato con la nuova Lexus CT e proseguito con la nuova generazione di Lexus GS e con Lexus RX restyling. Le prossime mosse? La nuova generazione di Lexus LS (sarà svelata prima della conclusione dell’anno, pare) e la nuova generazione di Lexus IS (per questa vettura dovremo attendere invece l’arrivo del 2013).

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati