Alfa Romeo: buone nuove su 4C, Giulia e motore 1.8 litri turbo-benzina

Sbirciata nel futuro del Biscione

di

La nuova Alfa Romeo 4C verrà presentata prima del previsto, la nuova Alfa Romeo Giulia verrà prodotta in due punti del pianeta, il nuovo motore 1.8 litri turbo-benzina verrà usato anche da altri marchi: questi ed altri dettagli sulla sorte di Alfa Romeo

Alfa Romeo: buone nuove su 4C, Giulia e motore 1.8 litri turbo-benzina

Siamo abituati a prendere con le pinze tutte le notizie relative al Biscione, dato che non sempre quanto promesso è stato realizzato. Siamo abituati a sovraccaricare le notizie relative ad Alfa Romeo con dubbi in abbondanza. Lo facciamo anche oggi, di fronte a queste indiscrezioni, che riguardano la nuova Alfa Romeo 4C, la sportiva di dimensioni medie che riporterà la trazione posteriore nella gamma dell’azienda, la nuova Alfa Romeo Giulia, modello di importanza vitale per il brand che sostituirà Alfa Romeo 159, ed il nuovo motore 1,8 litri benzina che il marchio ha promesso alcuni mesi fa.

Andiamo con ordine: partiamo dalla vettura più affascinante di questa notizia, cioè la nuova Alfa Romeo 4C. Secondo le più recenti indiscrezioni, la nuova sportiva del Biscione sarà svelata non nell’autunno dell’anno 2013, come in precedenza dichiarato, e neppure nei primi mesi dell’anno 2014, bensì durante l’estate dell’anno venturo, molto più vicino di quanto pensassimo. Dodici mesi d’attesa, dunque, ci separano dall’arrivo della fastback che verrà prodotta nello stabilimento Maserati di Modena e che verrà costruita con un telaio in fibra di carbonio, abbinato a trazione posteriore, alla trasmissione TCT robotizzata doppia frizione e al nuovo motore 1,8 litri turbo-benzina da 300 cavalli.

Proprio del citato propulsore oggi possiamo raccontare qualche nuovo dettaglio: il motore in alluminio a quattro cilindri, dotato di sistema di iniezione diretta del carburante, del sistema MultiAir (pare) e di un sistema di sovralimentazione, sarà capace di erogare 300 cavalli e (si dice) sarà proposto anche per altri modelli ed altri marchi di Fiat S.p.A., come ad esempio la nuova Dodge Dart SRT, alcune vetture ad alte prestazioni firmate Lancia, alcuni modelli della società Gruppo Chrysler, oltre (pare) alla nuova Alfa Romeo Giulia, alla nuova spyder Alfa Romeo sviluppata con Mazda, alla media Alfa Romeo Giulietta (chissà se potrebbe arrivare, ora, la versione GTA).

Concludiamo la carrellata di informazioni con alcuni cenni sulla nuova Alfa Romeo Giulia, l’erede di Alfa Romeo 159 ed uno dei modelli più importanti per l’azienda, nel suo cammino di rinascita e di crescita. Si racconta che la vettura di segmento D abbia finalmente ricevuto il via libera (come ricorderete, Marchionne bocciò il progetto perché non colpito dal design proposto e chiese ai tecnici di ripensare l’aspetto dell’automobile) e si dice che la produzione avverrà parallelamente in due punti divisi del pianeta, uno in Italia per il mercato europeo ed uno negli Stati Uniti per il mercato locale.

11th giugno, 2012

Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Video
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini