Termini Imerese: DR Motor non avrebbe i soldi, ma la casa smentisce

La società: «Basta con le azioni di disturbo alle nostre trattative»

di

La DR Motor avrebbe perso lo stabilimento di Termini Imerese a causa di almeno 15 milioni di fondi non pervenuti, ma la casa molisana ha smentito la voce, che però in realtà arriverebbe direttamente dal Ministero dello Sviluppo Economico

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Termini Imerese: DR Motor non avrebbe i soldi, ma la casa smentisce

DR Motor non è riuscita a raccogliere abbastanza fondi e l’accordo per il trasferimento a Termini Imerese è definitivamente saltato. Queste almeno sono le parole di Claudio De Vincenti, sottosegretario allo Sviluppo Economico, riferite alle varie sigle sindacali che ora dovranno informare i loro iscritti, per molti dei quali il futuro si chiama nuovamente “cassa integrazione”. Pare infatti che a Massimo Di Risio, patron della casa molisana, manchino almeno tra i 15 e i 18 milioni di euro per poter fornire le garanzie sufficienti per il salvataggio dell’impianto.

Questa comunicazione, però, è stata bollata come “azione di disturbo” dalla stessa società italiana, la quale in una nota ha voluto specificare come in realtà la casa non abbia mai ricevuto nessuna comunicazione, nemmeno dal Ministero. «Continuiamo a lavorare per la ricapitalizzazione. Chery e il gruppo turco Mermerler hanno formalmente manifestato interesse. Basta con le azioni di disturbo alle nostre trattative. Sebbene si susseguano negli ultimi giorni e nelle ultime ore voci e notizie che vorrebbero Dr fuori dall’operazione Termini Imerese, la società non ha ricevuto al momento alcuna comunicazione ufficiale da parte di Invitalia nè dal Ministero dello Sviluppo Economico

La situazione non è chiara, anche se pare che il Ministero abbia comunque già intenzione di contattare un grosso numero di case automobilistiche per fare in modo che lo stabilimento possa continuare a funzionare, con il governo che metterà a disposizione 350 milioni di euro per le operazioni. Al momento, però, per gli operai di Termini Imerese si prospetta un altro anno di cassa integrazione, senza contare i 640 esodati ancora in attesa di risposte.

22nd giugno, 2012

Tag:, , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini