TomTom Start 60, recensione e prova su strada

Display da 6 pollici per la massima visibilità

di

Il TomTom Start 60 si presenta decisamente bene, con uno schermo molto grande e diverse funzioni utili. La ventosa inclusa nel case garantisce un'ottima presa e il software è sempre più user-friendly

TomTom Start 60, recensione e prova su strada

Uno dei problemi più fastidiosi con alcuni navigatori GPS è la qualità dello schermo. A volte troppo piccolo, a volte troppo soggetto ai riflessi e alla luce solare. Il nuovo TomTom Start 60 elimina completamente questi due intoppi, fornendo ai viaggiatori un sistema di navigazione satellitare di altissima qualità e, soprattutto, con il supporto di uno schermo da ben 6 pollici, attualmente il più grande a disposizione nella gamma della compagnia olandese.

Questo schermo extra-large ci ha veramente incuriosito, portandoci a voler provare su strada questo gioiellino. Dobbiamo dire che, anche a confronto con altri prodotti della casa, questo Start 60 ha qualcosa in più. Grandissimo merito va senza alcun dubbio al display, che è trattato in modo da limitare quanto più possibile i riflessi e gode di una luminosità ottimale. Chi vi scrive l’ha utilizzato, come potete anche vedere dalle foto, in pieno giorno sotto al sole di inizio estate e con gli occhiali da sole sul naso. Nonostante questo, lo schermo era ancora consultabile molto facilmente e non abbiamo mai avuto problemi a seguirne le indicazioni. I satelliti vengono agganciati nel giro di pochi secondi, con un’ottima velocità e una precisione degna di lode. Anche in questo caso, volendo mettere alla prova il sistema, ci siamo recati in una zona ricca di palazzi e teorici ostacoli, ma la risposta del sistema è stata immediata. Un ultimo punto da sottolineare è il sistema di montaggio. Contrariamente ad altri prodotti, questo TomTom Start 60 non dispone di una ventosa separata, ma essa è inclusa direttamente nel corpo del navigatore. Questo forse lo rende leggermente più ingombrante (difficilmente però vi sareste portati un navigatore da 6 pollici in tasca), ma in compenso la presa è davvero solida e non ha tremato nemmeno dopo un passaggio lungo una strada statale non esattamente in buone condizioni (per usare un eufemismo).

Le dimensioni dello schermo aiutano molto anche nel momento in cui occorre inserire l’indirizzo, in quanto i pulsanti sono ingranditi di conseguenza e possono essere premuti con facilità e senza timore di sbagliare. Il software è quello classico dei sistemi TomTom, per quanto ci sia la possibilità di personalizzare alcune voci in modo da poterle avvicinare alle proprie esigenze. Sono incluse tutte le funzioni basilari di TomTom, come l’indicatore di corsia avanzato (molto preciso e chiaro) e le IQ Routes, che in mancanza del servizio HD Traffic (comunque selezionabile) consente di programmare in anticipo il viaggio tenendo conto della strada più utilizzata dagli altri utenti dei navigatori olandesi. Non potevano mancare il TomTom Map Share e l’ottima funzione Parking Assist, che conduce automaticamente al parcheggio segnalato più vicino alla destinazione finale. Buona la precisione delle segnalazioni autovelox, sempre puntuali.

In conclusione siamo rimasti molto soddisfatti da questo sistema, che al momento potremmo veramente considerare come uno dei migliori dell’intera offerta della TomTom. Il TomTom Start 60 è già in vendita nei negozi italiani ad un prezzo di 199,90 €, decisamente onesto per tutto quello che offre. Anzi, lo schermo da 6 pollici varrebbe da solo anche qualcosa di più, per cui lo possiamo considerare un ottimo affare. Solamente attaccando un tablet al parabrezza potreste ottenere di più.

21st luglio, 2012

Tag:, , , ,

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Video
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini