Volvo V40 D3: prova su strada

Una svedese così non si era mai vista

di

Volvo V40 - Abbiamo provato la nuova compatta di casa Volvo: un dinamismo ed una sportività mai visti prima, che la rendono appetibile anche per i più giovani, insieme alle immancabili dotazioni di sicurezza come sempre da record

Volvo V40 D3: prova su strada

Avete presente quando il nostro codice civile parla della “diligenza del buon padre di famiglia”? Beh, secondo noi, il nostro legislatore, nello scrivere quell’articolo, prese come modello proprio il proprietario di una Volvo: un uomo tranquillo, mite, che rispetta rigorosamente i limiti di velocità, e che bada innanzitutto alla sicurezza ed alla protezione che la vettura è in grado di offrire ai suoi familiari. Ma da oggi le regole sono cambiate, perchè una Volvo come la V40 che abbiamo provato non si era mai vista. Lo capisci dalla linea, mai così dinamica e sportiveggiante, e lo capisci anche guidandola, perchè tra le curve ti diverti eccome. Dunque una vettura che finalmente ha l’appeal giusto per conquistare anche i consensi dei più giovani, e che ha indubbiamente svecchiato l’immagine del marchio. Tutto questo però, senza trascurare la sicurezza, da sempre pallino della casa svedese: la V40 ha infatti tutta una serie di dispositivi che la rendono indubbiamente tra le vetture in assoluto più sicure attualmente sul mercato.

Design e Interni:  ★★★★½ 

Stile: molto personale e fortemente dinamica, in particolare nella fiancata

Non c’è dubbio che la V40 che abbiamo provato, con il pacchetto “style kit”, e con il suo colore rosso acceso, faceva davvero un figurone, facendo girare non poche teste. Ci piace davvero la fiancata, con le sue linee molto fluide, che salgono verso la coda, e con i fianchi larghi e scolpiti, che le rendono la tre quarti posteriore molto sinuosa ed aggressiva. A ciò si aggiungono le cattivissime appendici aerodinamiche, con lo spettacolare spoiler posteriore, e il doppio scarico, che fanno tutti parte del pacchetto sportivo. Il frontale richiama invece lo styling delle altre vetture svedesi, con la classica mascherina Volvo, ed i fari avvolgenti, mentre in coda ci sono gli ormai tradizionali fari alti, che seguono l’andamento della fiancata e del lunotto, andandosi ad integrare con armonia con il resto del corpo vettura. Davvero particolari, oltre che belli da vedere, specialmente in movimento, erano i cerchi in lega “pieni” di cui era dotata la vettura, che per di più svolgono anche una funzione aerodinamica.

Abitacolo: anche qui tanta personalità, con forme originali ed aggressive

Anche salendo a bordo si capisce da subito che la V40 non è soltanto la classica auto da “buon padre di famiglia”, perchè l’abitacolo ha un design moderno e sofisticato, dove non mancano alcuni tratti sportiveggianti, a partire innanzitutto dai sedili, piuttosto sagomati ed avvolgenti. Inoltre, giocando con le leve, si scopre che, volendo, la seduta riesce anche ad essere piuttosto bassa, come sulle auto d’intonazione più sportiva. Un altro dettaglio accattivante è indubbiamente la console centrale bianca, attraversata da una striscia rossa. Su quest’ultima troviamo tutti i comandi principali, raccolti al centro, con un originale “omino stilizzato”, attraverso il quale si regolano i flussi del climatizzatore. Ai lati ci sono invece quattro comandi circolari, che permettono di accedere alle diverse funzioni del sistema di infotainment. Proprio sopra le bocchette del clima è posizionato invece lo schermo del navigatore, ben integrato nel resto della plancia. Tutti i sistemi di bordo della vettura richiedono un minimo di apprendistato per capirne a pieno le funzionalità, ma una volta presa la mano si capisce che l’ergonomia dei comandi è in fin dei conti buona, e si riesce a fare quello che si vuole in poche mosse. Bisogna assolutamente spendere qualche parola per il quadro strumenti, davvero molto bello. Questo è completamente digitale, e a seconda del proprio umore ed in base allo stile di guida che stiamo adottando, si possono scegliere tre differenti temi: Elegance, Eco e Performance. Veniamo al capitolo spazio: nulla da segnalare davanti, mentre il divano posteriore è praticamente per due: il terzo posto ha infatti una seduta piuttosto sacrificata. Bagagliaio? Da 335 litri, dalla forma regolare. Ma l’imboccatura non è delle più ampie.

Comportamento su Strada:  ★★★★½ 

Va forte e ti diverte, ma allo stesso tempo ti protegge come nessuna

Da una Volvo di qualche anno fa ci si poteva aspettare tanto comfort, tanto spazio e tanta sicurezza, ma divertimento alla guida poco o niente . Invece questa nuova V40, coerentemente con lo stile, molto più dinamico e sportivo rispetto al passato, anche su strada mostra un lato nuovo: l’assetto, senza essere rigido al punto da farti imprecare ad ogni tombino, consente alla vettura di restare decisamente piatta in curva, con degli appoggi ben saldi, complice la gommatura abbondante con la spalla ribassata. Che la V40 sia più sportiva del solito lo capisci anche dal fatto che, anche quando esageri, di sottosterzo ce n’è sempre poco, anche utilizzando parecchio angolo di sterzo in ingresso curva. Sterzo che appunto si dimostra sempre preciso e piuttosto comunicativo. Ci sarebbe piaciuta, però, giusto un filino di progressività in più tra la posizione “ruote dritte” ed i primissimi gradi di rotazione. Tuttavia, per essendo diventata più dinamica, la V40 non dimentica come far sentire coccolati i suoi passeggeri, perchè il comfort, specialmente in autostrada, è di assoluto livello. Certo, come abbiamo appena detto, l’assetto di questa versione sportiva non è dei più morbidi, ma in ogni caso la qualità della vita a bordo è sempre notevole. A questo bel mix di dinamismo e comfort la V40 aggiunge davvero tanta, ma tanta sicurezza, della quale, dato il gran numero di dispositivi presenti, vi vogliamo parlare in un capitolo a parte.

Dotazioni di sicurezza:  ★★★★★ 

Non è un mistero che quelli della Volvo abbiamo sempre avuto “il pallino” per la sicurezza, ed infatti il risultato dei loro sforzi, e di anni di ricerca e sviluppo, ci porta a dire che la V40 è indubbiamente tra le vetture più sicure in assoluto presenti oggi sul mercato. Date per scontate le 5 stelle Euro NCAP, sulla vettura in prova erano presenti l’Adaptive Cruise Control, che mantiene velocità e distanza di sicurezza dal veicolo che ci precede, e il Blis, che avvisa del sopraggiungere di un veicolo alle nostre spalle, scongiurando che questo possa non essere visto quando si trova nell’angolo cieco dello specchietto retrovisore. A ciò si aggiunge il “Collision Warning”,che grazie ad un radar capace di una portata di 150 metri avvisa il conducente di una potenziale situazione di pericolo, nonché agisce automaticamente sui freni al fine di evitare l’impatto. C’è poi il Lane Keeping Assist, che avvisa del cambio involontario della corsia di marcia, agendo con delle vibrazioni ed una forza sul volante, per suggerire al guidatore di rientrare nella corsia di marcia. Ma non abbiamo ancora finito: c’è il Road Sign Information, che riconosce i segnali stradali, ed il City Safety, che evita gli incidenti a bassa velocità. Infine l’innovativo ed esclusivo airbag per i pedoni, posizionato sotto il cofano anteriore. Anzi no, dimenticavamo: ci sono anche la telecamera posteriore ed i sensori di parcheggio ad ampia portata, che, mentre facciamo manovra, ci avvisano del sopraggiungere di veicoli, pedoni o ciclisti che siano alla destra ed alla sinistra della vettura.

Motore e Prestazioni:  ★★★★☆ 

Come spesso accade nelle berline di segmento C di fascia medio alta, sotto il cofano di questa Volvo troviamo un 2.0 turbodiesel, che ha però una caratteristica praticamente unica, dato che qui i cilindri sono 5. Ma come va questo propulsore? Beh, innanzitutto la potenza non manca di certo, perchè i cavalli sono 150, e volendo ci sarebbe anche la versione da 177 cv. Il buon valore di coppia, insieme alla presenza del cambio automatico, fanno il resto: con la V40 si fila spediti in tutta scioltezza. In particolare ci è piaciuto il temperamento di questo 5 cilindri: quando ci dai dentro diventa “quasi cattivo” nell’erogazione della potenza, che arriva tutta e subito poco sopra i 2.000 giri/min, accompagnata dalla tipica sonorità dei 5 cilindri, forse un po’ troppo presente, ma comunque piacevole da sentire. Ma torniamo un attimo al capitolo cambio: l’automatico va benone nella guida di tutti i giorni, ed è anche sufficientemente veloce (ma ovviamente non quanto un doppia frizione). Non manca neanche la possibilità di selezionare manualmente i rapporti.

Consumi e Costi:  ★★★★☆ 

Richieste di gasolio oneste e listino interessante, trattandosi di un prodotto premium

La casa svedese dichiara percorrenze medie di 5,2 litri/100 km. Noi possiamo dirvi di aver realizzato, nella guida di tutti i giorni, percorrenze che vanno dai 13,5 km/lt in città, fino ad arrivare vicino ai 5,5 lt/100 km sulle strade statali. Dunque sono ipotizzabili, su un percorso misto, e con un piede non troppo pesante, medie generali tra i 15 e i 16 km/lt. Passiamo al capitolo prezzi: la gamma V40 parte da poco meno di 19.000 €, ma per le versioni top come quella in prova, ovviamente, ci vogliono un po’ di soldini in più: servono circa 26.000 €+optional, ma bisogna sottolineare che si rimane comunque su cifre indubbiamente interessanti, trattandosi di una vettura che va a posizionarsi nella fascia medio-alta rispetto ai modelli più generalisti.

In conclusione

Ci voleva proprio una ventata di freschezza ed un rinnovamento d’immagine per il marchio svedese. Con questa V40 pensiamo che abbiano proprio fatto centro. Finalmente la Volvo non è più soltanto un’auto per signori noiosi e prudenti, ma è diventata una vettura giovanile, dinamica, che può confrontarsi a testa alta con le concorrenti premium più agguerrite e sportiveggianti, come Alfa Romeo Giulietta e Audi A3, nonché Bmw Serie 1 e Mercedes Classe A. Rispetto a queste, sul piano della sicurezza, non la batte proprio nessuno. Per il resto se la gioca, e saranno semplicemente i gusti personali a guidare la vostra scelta.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Dotazioni di sicurezza eccellenti, guida sempre dinamica e piacevole.Abitabilità posteriore solo per due.

Volvo V40 D3: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★☆ 
Ripresa:★★★★½ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★★☆ 
Sterzo:★★★★☆ 
Tenuta di Strada:★★★★☆ 
Comfort:★★★★☆ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★☆ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★½ 
Consumi:★★★★☆ 

25th marzo, 2013

Tag:, , , , , , , , , ,

Ultimi Video

Loading the player ...


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Video
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini