Dacia Logan MCV, primo contatto

Tutto ciò che serve ad un buon prezzo

di

Dacia Logan MCV - La nuova station wagon del marchio romeno arriverà nei concessionari il prossimo 19 ottobre. Abbiamo potuto provarla e dobbiamo dire che, a fronte del prezzo richiesto, la nuova Logan MCV promette piuttosto bene

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Dacia Logan MCV, primo contatto

Ne ha decisamente fatta di strada Dacia dal 1999, quando il Gruppo Renault la unì alla sua scuderia. Da allora il marchio romeno si è caratterizzato per la produzione di auto senza alcun dubbio efficaci, magari non addobbate come degli alberi di Natale (evitando decorazioni e optional a volte superflui che troviamo invece su altre vetture), ma dotate di tutto ciò che era necessario per poter vivere con soddisfazione ogni viaggio in auto. Il tutto ad un prezzo particolarmente conveniente, soprattutto se raffrontato alla qualità finale delle sue vetture. Fino ad oggi la gamma Logan del marchio ha rappresentato, tra le altre cose, anche una delle soluzioni ideali per chi desiderava una vettura conveniente, ma anche con una buona capacità di carico e manovrabilità. Questo per merito soprattutto del modello MCV, ovvero della station wagon della casa, che da quest’anno si propone in una veste decisamente nuova e, per molti versi, più moderna e accattivante rispetto al passato.

Siamo stati quindi invitati a farci un giro su questa nuova Dacia Logan MCV, che a partire dal prossimo 19 ottobre sarà disponibile in tutti i concessionari autorizzati del gruppo transalpino. Ciò che abbiamo detto nel paragrafo precedente, lo confermiamo: l’aspetto della Dacia è decisamente migliorato. Ora tende, grazie anche al portellone unico posteriore, ad essere molto più vicina al concetto di station wagon compatta che tanto va di moda di questi tempi. Un settore dove fino ad ora il marchio romeno era stato assente, ponendo però rimedio con questa novità. Le linee sono divenute molto più accattivanti rispetto al passato. Sono state sensibilmente ammorbidite e, per molti versi, rese più simili alla filosofia di stile e design che la stessa Renault sta seguendo per il suo brand principale (lo stesso logo ben posizionato al centro esatto della calandra ne è la prova). Certo, non dobbiamo aspettarci niente di particolarmente sportivo o aggressivo, ma la Logan MCV è senza dubbio una vettura con un suo apprezzabile stile. La sua lunghezza massima è di 4.492 mm e ciò la rende piuttosto compatta per il segmento. Ciononostante, il bagagliaio non ne ha minimamente risentito. Se avete bisogno di un’auto molto capiente, la Logan MCV è senza dubbio da considerare: si parte da un minimo di 573 litri con tutti i sedili alzati (omologazione per 5 passeggeri), ma abbassando il tutto si può arrivare anche fino a 1.578 litri, mentre l’altezza massima degli oggetti trasportabili è di ben 2,7 metri. Un’auto molto pratica e tutto sommato anche piacevole da guardare. Ma lo sarà anche da guidare?

dacia-logan-mcv-2013-primo-contatto_11

Prima proviamo a sederci. I sedili sono abbastanza larghi e comodi. Peccato solamente per la regolazione in altezza della seduta: il meccanismo è un optional da aggiungere nell’allestimento di base Ambiance, mentre è di serie solamente per il secondo (naturalmente top di gamma) Lauréate. Ci guardiamo intorno a ci troviamo davanti ad un cruscotto senza dubbio pulito e lineare. L’aspetto è forse un po’ spartano, ma dobbiamo riconoscere che i comandi sono tutti abbastanza facili da raggiungere e da riconoscere. Curiosa la posizione del cruise control e del limitatore di velocità (che comunque funzionano egregiamente), in basso con un pulsante fisico piazzato al centro del quadro comandi. Poco sopra troviamo il sistema di infotainment, facente parte del pacchetto Smart Buy. Anche questo è un optional da aggiungere al pacchetto iniziale (così come il climatizzatore), ma dobbiamo riconoscere che vale la pena aggiungerlo al nostro preventivo. Grazie all’eredità di Renault, ci troviamo davanti ad un sistema con una buona risposta e tasti abbastanza grandi da poter essere facilmente usati anche durante la guida.

dacia-logan-mcv-2013-primo-contatto_46

Prima di parlare dell’esperienza di guida, parliamo velocemente dei motori: sono disponibili due benzina, due diesel e una meccanica a GPL. I più interessanti per il nostro mercato sono sicuramente i secondi: la dotazione di motori a gasolio è composta da un unico modello dCi da 1.500 cc di cubatura, declinato però in due potenze da 75 e da 90 CV. Quest’ultimo in particolare ci sembra molto interessante e secondo i dati ufficiali forniti dalla casa, è in grado di sviluppare una coppia massima di 220 Nm ad un regime di 1.750 giri, arrivando ad emettere appena 99 g/km di CO2 e consumando in media 3,8 litri/100 km di gasolio nel ciclo combinato. Tornando ai benzina, abbiamo a che fare con un 16 V da 1.200 cc di cubatura con potenza da 75 CV e, soprattutto, con un TCe a tre cilindri da 90 CV, in grado di emettere 115 g/km di CO2 e di consumare 5 litri/100 km di carburante. Il motore a GPL, infine, è naturalmente associato all’originale a benzina da 1.200 cc ed è in grado di sviluppare una potenza da 75 CV. Ci siamo messi alla guida prima del diesel 1.5 dCi da 90 CV e poi del 1.2 900 cc TCe a benzina, sempre da 90 CV. Le impressioni su entrambe le vetture sono molto buone: soprattutto sul diesel il viaggio è molto piacevole e tranquillo. Con un carico di due persone (ci riserviamo in futuro di fare esperimenti a pieno carico) l’auto è decisamente agile. Il volante risponde molto bene ai comandi (forse anche troppo, in alcuni frangenti ci è sembrato quasi un filo troppo sensibile) e la distribuzione della potenza sua sul diesel che sul benzina è piuttosto omogenea. Praticamente impossibile fare “scatti” poderosi o altro, ma non abbiamo mai avuto problemi a fare sorpassi o a tenere i 130 km/h in autostrada con il cruise control attivato. La natura stessa del cruscotto e dell’abitacolo mette di fronte al fatto che un po’ di scricchiolii lungo tutto il tragitto diventano praticamente inevitabili, ma non è nulla di così fastidioso. Buona la visibilità del navigatore satellitare, che insieme alla capacità di carico è forse uno degli elementi che abbiamo apprezzato maggiormente. Se le plastiche un po’ si fanno sentire, così non fa il vento quando si alza la velocità: l’isolamento acustico è di buon livello.

dacia-logan-mcv-2013-primo-contatto_53

Insomma, tenendo conto che il prezzo di base di questa vettura è di 8.900 € (anche se per il diesel si rimarrà comunque tra i 10.000 e gli 11.000 contando anche alcuni optional come il navigatore), ci troviamo di fronte ad un mezzo molto interessante, che senza alcun dubbio difende a testa alta la fama di casa con un grande rapporto qualità/prezzo di Dacia. Si tratta di una vettura che bada direttamente al sodo e a quello che serve su una vettura, senza tralasciare comunque una certa dose di piacere e tranquillità di guida. Speriamo di poter approfondire ancora di più questi aspetti e magari scoprire i segreti del motore e della meccanica in una futura prova su strada approfondita.

9th ottobre, 2013

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Video
Loading the player ...

Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini