TomTom, compie 10 anni il primo navigatore satellitare completo della casa

Percorsi 280 miliardi di km per un tempo di guida di 700.000 anni

TomTom - Compie dieci anni il primo navigatore all-in-one della compagnia olandese, che fornisce anche gli eccezionali numeri della sua "vita in viaggio"
TomTom, compie 10 anni il primo navigatore satellitare completo della casa

Da diversi anni abbiamo a bordo delle nostre auto un oggetto che fino a non molto tempo fa sembrava vera fantascienza: il navigatore satellitare. E da dieci anni molti dei nostri navigatori sono marchiati con il buffo nome dell’azienda olandese TomTom. Esattamente nel 2004, infatti, veniva rilasciato il TomTom One, il primo navigatore satellitare all-in-one della casa.

Non che prima la TomTom fosse ferma. L’azienda venne fondata nel 1991 e per diversi anni si occupò di progetti molto specifici in ambito professionale. A partire dal 2001, però, iniziò l’avventura di TomTom Navigator, software per computer e palmari che si sarebbe sviluppato nel corso degli anni fino a diventare il software di mappe alla base di tutti i dispositivi in vendita al giorno d’oggi, al punto che Apple scelse addirittura la risultante cartografia per gestire l’applicazione nativa Apple Mappe sul sistema operativo iOS 7 per iPhone e iPad.

Ad oggi sono stati venduti 75 milioni di navigatori a marchio TomTom in ben 35 paesi e, in totale, la casa calcola che siano stati percorsi ben 280 miliardi di chilometri utilizzando i loro dispositivi o le loro applicazioni per dispositivi portatili. Il che, sempre secondo l’azienda olandese, rappresenterebbe un periodo di tempo passato alla guida di ben 700.000 anni. Calcoli che, ovviamente, non hanno molta valenza, ma che rendono bene l’idea di come la TomTom sia diventata un’azienda di primo livello nel suo settore. Questo al punto che il nome stesso della casa è quasi divenuto sinonimo di “navigatore”. Molto divertenti anche altri calcoli forniti dall’azienda: negli ultimi 10 anni la casa avrebbe portato in vacanza 35 milioni di turisti, 20,4 milioni di invitati avrebbero raggiunto un matrimonio, 16,7 milioni sarebbero arrivati ad un colloquio di lavoro e 2,9 milioni di persone sarebbero state portate sul luogo del loro primo appuntamento.

Leggi altri articoli in Navigatori GPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati