Volkswagen bara sugli scarichi gas delle auto diesel e in Usa si grida allo scandalo

Il titolo è crollato alla Borsa di Francoforte

Volkswagen ha ammesso di aver installato un software per aggirare gli standard ambientali per la riduzione dello smog nelle vetture Audi e Volkswagen a 4 cilindri prodotte tra il 2009 e il 2015. Un "trucchetto" che permetterebbe alle vetture di dichiarare una soglia di inquinamento minore rispetto a ciò che realmente emettono
Volkswagen bara sugli scarichi gas delle auto diesel e in Usa si grida allo scandalo

Volkswagen – Volkswagen ha riconosciuto di aver falsato la misurazione degli scarichi di gas dei veicoli diesel venduti negli Stati uniti per aggirare gli standard ambientali. “Lo abbiamo ammesso davanti alle autorità. Corrisponde a verità. Ora collaboreremo attivamente.” ha detto un portavoce del marchio tedesco sentito da Spiegel online.

Intanto, Martin Winterkorn, amministratore delegato del colosso tedesco, ha annunciato l’avvio di un’inchiesta indipendente per chiarire l’accaduto e si è personalmente scusate per quanto accaduto. “Io sono profondamente dispiaciuto che abbiamo spezzato la fiducia dei nostri clienti e del pubblico. Coopereremo pienamente con le agenzie responsabili, con la trasparenza e l’urgenza, necessarie, per stabilire tutti i dettagli del caso. Volkswagen ha ordinato un’inchiesta esterna. La fiducia dei nostri clienti e del pubblico e’ e continua ad essere la nostra risorsa piu’ importante.” ha detto Martin Winterkorn. ” Noi di Volkswagen faremo tutto cio’ che deve essere fatto in modo da ristabilire la fiducia che cosi’ tante persone hanno riposto in noi, e faremo tutto il necessario al fine di restituire il danno che questo ha causato. Questo ha priorita’ per me, personalmente e per tutto il nostro consiglio di gestione“.

Ieri l’Epa,  l’agenzia per la protezione ambientale statunitense, ha ordinato il richiamo di quasi 500.000 veicoli con l’accusa di aver infranto la legge installando un software per aggirare gli standard ambientali per la riduzione dello smog nelle vetture Audi e Volkswagen a 4 cilindri prodotte tra il 2009 e il 2015. Si tratta di un software capace di rilevare quando la vettura è sottoposta ai test sulle emissioni, in modo da tenere attivo il sistema di controllo solo in quel periodo di tempo. Quindi, in realtà, le vetture Volkswagen in questione inquinerebbero di più di quanto invece dichiarato dal marchio porduttore.

Il “disastro” Volkswagen, come è stato ribattezzato negli States, ha portato stamane al crollo del titolo del marchio tedesco in Borsa. In particolare, a Francoforte, dove sta andando in scena l’edizione 2015 dell’IAA, ha ceduto il 15%, il calo più pesante negli ultimi sei anni.

Leggi altri articoli in Ecologia

Lascia un commento

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. ciccio

    21 settembre 2015 at 10:54

    Si parla di una multa di 36.000€ a veicolo che sono 500.000= 18.000.000.000. Io darei una multa di 50.000€ a veicolo.

  2. Speed

    21 settembre 2015 at 11:20

    @: ciccio
    E i nostri amministratori della BEnemerita
    sono andati a comprare 4000 auto SEAT
    con lo stesso motore incriminato !
    Chisa’ per quale motivo .
    o sono forse state le famose Mazzette
    a preferirle alle nostre AR Giulietta ?

  3. ciccio

    21 settembre 2015 at 11:58

    speed che cazzo centra questo con la multa da 18.000.000.000€??? Una beata minkia.

  4. Speed

    21 settembre 2015 at 12:54

    @:Ciccio
    Certo che c’ entra !
    il DIesel incriminato per essere stato omologato
    con il trucco e’lo stesso motore che equipaggia
    le 4000 Seat che i nostri pagliacci della PA
    hanno preferito alla Gilietta !Capisci?

  5. ciccio

    21 settembre 2015 at 13:07

    Capisco molto più di te. Ma i nostri politici come cazzo potevano sapere??? Molto FACILE non sapevano.

Articoli correlati