Tesla Model S 90D: chiuse le indagini sull’incendio avvenuto in Francia

Un problema ad un collegamento elettrico ha innescato le fiamme

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Tesla Model S 90D: chiuse le indagini sull’incendio avvenuto in Francia
Tesla Model S 90D

Il mese scorso, durante un tour elettrico a Biarritz chiamato Electric Road Trip’ tour for the summer, i passeggeri a bordo della Tesla Model S 90D, udirono un forte rumore e, con un avviso sul cruscotto riguardante il problema alla ricarica della batteria, un dipendente della casa americana (seduto a fianco del conducente), ordinò di accostare l’auto e di uscire immediatamente dall’abitacolo. Poco dopo la berlina elettrica prese fuoco; nessuno è rimasto ferito fortunatamente.

In questi giorni, dopo un mese di indagini tra la Tesla e le autorità francesi, un portavoce della casa automobilistica di Palo Alto ha affermato all’emittente televisiva Fox News che l’incendio è scoppiato per via di un collegamento elettrico malriuscito. Inoltre fa sapere che, solitamente, i collegamenti vengono installati da dei robot, mentre quello della vettura devastata dalle fiamme è stato installato manualmente, senza specificarne il motivo.

Si tratta del primo ed unico incidente causato dal collegamento elettrico, ma non si tratta del primo incendio in assoluto per un veicolo Tesla. Gli altri furono causati dagli urti dei detriti presenti sull’asfalto, i quali perforarono la protezione composta dallo scudo di titanio, entrando in contatto con la batteria.

15th settembre, 2016

Tag:, , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Tesla Model S 90D: Tutte le notizie


Lascia un commento





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini