Best Of Italy Race, dove passato e futuro si incontrano

Pirelli main sponsor di un evento tutto italiano

di

Best Of Italy Race - Abarth, Alfa Romeo, Fiat Ferrari, Lamborghini, Lancia, Maserati e Pagani per le quattro ruote, Aprilia, Benelli, Bimota, Ducati, Morini, Moto Guzzi, MV Agusta, Tacita, Vertemati e Vyrus per le due. Dobbiamo aggiungere altro? Ecco perché la BOIR è un evento che permette di vedere tutto il meglio dei prodotti italiani di ieri e di oggi, ovviamente in un panorama che solo il Bel Paese può vantare.

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Best Of Italy Race, dove passato e futuro si incontrano
Best of Italy Race 2016

La prima edizione del Best Of Italy Race si è appena conclusa ed ha visto scendere su strada diverse vetture, moto e biciclette accomunate da un unico fattore: il Made in Italy. Questa è stata la scommessa di Enzo Scalzo, l’organizzatore dell’evento che è riuscito nell’intento di radunare diverse tipologie di mezzi a due e quattro ruote nella splendida cornice di Castell’Arquato, in provincia di Piacenza. Una location non certamente casuale, in quanto si tratta di un antico borgo medioevale circondato da verdeggianti colline e strade panoramiche in grado di togliere il fiato anche ai viaggiatori più esperti.

«Questo evento è per ricordare a tutti – sopratutto a noi italiani – la bellezza e la grandezza del nostro Paese. Come sponsor stavo cercando solo marchi Top ed italiani, volevo il massimo. Nello spiegare la mia proposta, ho convinto Pirelli sin da subito che questo sarebbe stato l’inizio di un grande progetto e da parte loro una grande prova di fiducia essendo questa solo la base della mia idea, che già dal prossimo anno vuole radunare ben 100 vetture», le parole di Scalzo, che mentre parla fa notare come l’adesivo apposto sulla fiancata di ogni vettura porti il simbolico numero 100. Un felice augurio in vista di un 2017 ancora più carico di novità, tra le quali il Tour di 5 giorni che prevede una partenza da Cannes con arrivo a Portofino, durante il quale i partecipanti potranno visitare città come Pavia, Brescia e Mantova, rinomate sia per i luoghi storici sia per la passione motoristica. Lo scopo è quello di creare un filo conduttore tra passato, presente e futuro del trasporto ed in tutto questo non poteva mancare Pirelli, main sponsor dell’evento. All’interno dell’Area Paddock lo stand della grande “P” ha consentito di essere protagonisti della giornata grazie ad un simulatore di Formula Uno, alla possibilità di compiere alcuni scatti fotografici immediatamente postati sulle pagine social dell’evento o ancora di partecipare ad alcuni quiz. Sono state poi esposte le mescole più colorate e famose del marchio, ossia quelle per la Formula Uno, oltre alla presenza della monoposto per il Campionato 2017, con assetto ribassato e gomme più larghe, elementi non sono sfuggiti ai molti appassionati presenti che hanno scattato diverse fotografie.

E poi, naturalmente, c’erano le protagoniste di questa tre giorni che già dalla prima mattina hanno vivacizzato la tranquilla cittadina emiliano-romagnola: le supercars e le moto. Tra le quattro ruote vi erano Abarth, Alfa Romeo, Fiat, Ferrari, Lamborghini, Lancia, Maserati e perfino una Zonda inviata dal museo su specifica richiesta di Horacio Pagani. I diversi proprietari, giunti da diverse parti del mondo, hanno portato oggetti rari se non unici, a partire da una Ferrari Testa Rossa elaborata da Koenig, contraddistinta in particolare da un airscope sul lato destro. E poi una Lamborghini Diablo con una verniciatura esuberante che cambia colore a seconda di dove la si veda, una Maserati MC12 da competizione, la nuova 4C Spider. Ma accanto a modelli del presente non potevano mancare quelle che sono l’ispirazione, le gloriose antenate delle attuali super sportive: la mitica Lancia Stratos con livrea Alitalia, la Lamborghini Miura, una rarissima Lancia Flavia Zagato Maglioli Competizione ed una Bizzarrini 5300GT. Anche per quanto concerne le due ruote non sono mancate le sorprese grazie a marchi come Aprilia, Benelli, Bimota, Ducati, Morini, Moto Guzzi, MV Agusta, Tacita, Vertemati e Vyrus. La più ammirata è stata sicuramente la 350 che per l’occasione è stata guidata da colui che meglio di tutti l’ha conosciuta e portata a vincere: Giacomo Agostini.

Allontanato il timore di nubi temporalesche le vetture sono partite sotto i primi incoraggianti sprazzi di Sole al Via segnalato dalla bandiera Tricolore, regalando alle volte sgommate con nubi bianche alle volte emozioni pure provenienti dagli scarichi, accompagnati dai fragorosi applausi del pubblico accorso per l’occasione. Non si è trattata di una gara vera e propria, ma di un percorso  – della lunghezza complessiva di 26 chilometri – studiato per apprezzare le qualità dei mezzi e della strada stessa, capace di regalare paesaggi difficilmente descrivibili se non li si vive di persona. E come intermezzo non è potuto mancare un pranzo in amicizia con le specialità enogastronomiche locali. Alla manifestazione erano altresì presenti alcune leggende viventi, che hanno commentato così l’esperienza al Best Of Italy Race. Il Campione dei Rally Sandro Munari: «Questa manifestazione rappresenta la continuità di uno Sport che ha dato molto e vedere qui diverse auto in buono stato rende l’idea di quanto vi si tenga. È anche grazie a Pirelli se possiamo godere di eventi come questi, dove il presente ha recepito l’insegnamento del passato e permette a tutti di goderne».

Valentino Balboni, storico collaudatore Lamborghini, ha portato con sé la Miura: «È la mia prima volta qui e trovo questo evento molto positivo. Come al solito si nota l’entusiasmo e l’attenzione da parte della gente verso bellissime auto italiane, non può che fare piacere continuare a fare qualcosa per questo bellissimo mondo. Sono eventi da tenere sempre in vita e spero che altre aziende scelgano la strada intrapresa da Pirelli, la quale sta compiendo un grossissimo lavoro per sostenere una passione condivisa da molti».

Romeo Ferraris, storico preparatore milanese presente con diverse sue creazioni alla manifestazione: «Le persone che hanno queste iniziative sono da ammirare, perché si fanno carico di molte responsabilità. Non è soltanto un ambiente dove si parla solamente di vetture, ma è la compagnia l’elemento aggregatore che permette di passare un weekend in mezzo ai motori, al buon cibo ed alle persone, alcune delle quali hanno scritto la storia delle due e quattro ruote. Un’iniziativa che deve essere incoraggiata ed in cui anche Pirelli sta credendo, non soltanto come sponsor ma anche concretamente con i suoi prodotti che sono montati su molte delle supercars qui presenti nonché sui miei Cinquoni. Un grazie quindi per aver capito questo evento e reso questi momenti unici».

19th settembre, 2016

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Quiz Patente

Quiz Patente

In questa sezione trovi schede casuali e sempre aggiornate per allenarti nel migliore dei modi e arrivare preparato all'esame.

Quiz Patente per Argomento

Sono disponibili tutte le domande che possono essere inserite nella prova di esame di teoria della Patente B.

driving simulation center
DrivingItalia
Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini