Renault Sport Trophy: il monomarca chiude i battenti dopo un paio di stagioni

Il weekend dell'Estoril sarà l'ultimo per la serie che sostituì il Megane Trophy

Renault Sport Trophy - Dopo due stagioni, il monomarca chiude i battenti a seguito di una decisione da parte della casa francese. La R.S. 01 potrà continuare a correre grazie ad un apposito kit GT3 realizzato da Renault Sport.
Renault Sport Trophy: il monomarca chiude i battenti dopo un paio di stagioni

La Renault ufficializza la cancellazione del monomarca Renault Sport Trophy, dopo due sole stagioni. La serie ha preso il via lo scorso anno in sostituzione dell’uscente Megane Trophy, durato cinque stagioni. L’annuncio è stato dato direttamente dalla casa francese tramite un comunicato, ricordando che proprio la divisione sportiva (Renault Sport) ritirò il proprio supporto dalla Formula Renault 3.5 al termine della scorsa stagione, segno di una diretta conseguenza dei programmi ufficiali in Formula 1 e in Formula E.

La serie viene disputata dalla Renault R.S. 01, vettura dotata di un telaio in carbonio fabbrica da Dallara e spinta da un propulsore Nissan 3.8 biturbo V6 da 500 CV (lo stesso della GT-R) costruito appositamente dal reparto sportivo della casa giapponese (NISMO). Tanti i piloti italiani che vi hanno preso parte, alcuni di essi ancora presenti, specialmente nella prima edizione, tra cui: Vittorio Ghirelli, David Fumanelli, Dario Capitanio, Niccolò Nalio e Federico Leo. Proprio Fumanelli e Capitanio si aggiudicarono l’Endurance Trophy, compreso il titolo team, andato alla squadra italiana Oregon Team.

Il prossimo appuntamento sul circuito dell’Estoril (22-23 ottobre) sarà l’ultimo per il monomarca prima della chiusura definitiva. Tuttavia non sarà la fine per la R.S. 01, che potrà continuare a correre in diversi campionati grazie ad un apposito kit GT3 sviluppato da Renault Sport, nonostante l’auto resta e rimane un prototipo, in quanto non prevista di serie.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati