Maserati ad Auto e Moto d’Epoca 2016 [VIDEO]

A Padova in mostra passato, presente e futuro del Tridente

di

Alla rassegna padovana in scena questo weekend fino a domenica 23 ottobre, la casa del Tridente porta in bella mostra tre vetture appartenenti a Maserati Classiche e la nuova Levante, il suo primo Suv.

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Maserati ad Auto e Moto d’Epoca 2016 [VIDEO]
La nuova Maserati Levante è il primo Suv della casa del Tridente

Maserati – Il marchio del Tridente è presente al Salone Auto e Moto d’Epoca 2016, il più importante evento europeo in Italia giunto alla sua 33esima edizione e riservato a vetture classiche e contemporanee che si svolgerà fino a domenica 23 ottobre a Padova. Il padiglione n°1 del brand con sede a Modena accoglie tre vetture che Maserati Classiche ha deciso di esporre: la Tipo 420M-58, la Simun e la Birdcage Tipo 61. Ricordiamo che Maserati Classiche è un organismo interamente dedicato alle vetture d’epoca della Casa del Tridente e alla promozione del grande patrimonio storico dell’Azienda modenese.

La Tipo 420M-58, meglio conosciuta come Eldorado, grazie al famoso logo dell’omonima industria di gelati applicato alla carrozzeria (primo esempio di sponsorizzazione a livello nazionale) fu realizzata nel 1958 per partecipare alla 500 miglia di Monza e fu affidata al pilota inglese Stirling Moss. L’auto da corsa dispone di un telaio tubolare ispirato alla 250F alleggerita, con motore a otto cilindri a V derivante dal 4.500 cc, con cilindrata ridotta a 4.200cc e carburatori verticali.

La Simun (come da tradizione è il nome di un vento) fu presentata al salone di Torino nel 1968 e venne realizzata dalla carrozzeria Ghia su disegno di Giugiaro. La vettura presenta una spiccata impronta sportiva, pur mantenendo una linea estremamente elegante per una grande berlina a due porte. La caratteristica più saliente è la vista laterale che si presenta filante ed allungata e molto vetrata per favorire la visibilità sia del pilota, sia dei passeggeri.

La Birdcage Tipo 61, costruita tra il 1959 ed il 1961, fu fortemente voluta per partecipare alle competizioni negli Stati Uniti. Il telaio, ideato dall’Ing. Giulio Alfieri, risulta composto da circa 200 piccoli segmenti di esili tubi di acciaio, formanti un reticolo molto complesso, da cui il nome Birdcage. La cilindrata del motore passa dai 1.990 cc ai 2.890 cc e la posizione caratteristica del motore rimane quella abbattuta di 45° sulla destra per abbassare il baricentro e per ridurre la sezione maestra della carrozzeria. Altre caratteristiche vincenti della Birdcage Tipo 61 furono il rapporto peso/potenza decisamente favorevole, la sobrietà nel consumo, l’ottima maneggevolezza e la facilità di guida.

Oltre alle tre esclusive Maserati Classiche, fa bella mostra di sé ad Auto e Moto Classiche 2016 la Levante, il presente ed il futuro del marchio del Tridente. Grazie ad una linea che raccoglie gli stilemi tipici del brand, la Levante pur essendo il primo Suv del brand modenese è immediatamente riconoscibile come una Maserati. Forte della sua tradizione in ambito motoristico, Maserati ha dotato la sua Levante di prestazionali motori V6 Twin-Turbo a benzina da 3 litri, con potenze da 350 e 430 cavalli, e V6 Turbo diesel da 3 litri, con 275 o 250 cavalli. Tutte le motorizzazioni sono abbinate al sistema di trazione integrale intelligente “Q4”, al cambio automatico a 8 velocità ed agli ammortizzatori elettronici a smorzamento controllato con quattro molle ad aria regolabili. Abbiamo dato un’occhiata più da vicino alla Maserati Levante e ve la raccontiamo nel video girato ad Auto e Moto d’Epoca 2016.

 

21st ottobre, 2016

Tag:, , , , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Maserati Levante: Tutte le notizie


Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini