Renault e Chronocam insieme per la guida autonoma

La tecnologia sfrutta la visione neuromorfica dell'occhio umano

Grazie all'accordo tra Renault e Chronocam le automobili saranno in grado di vedere la strada tramite una visione artificiale ispirata a quella dell'occhio umano.
Renault e Chronocam insieme per la guida autonoma

Renault – Ultimamente, oltre alle vetture elettriche, si fa un gran parlare di quelle a guida autonoma: non è un mistero infatti che le ultime due tecnologie appena citate rappresentino il futuro dell’automobile su cui le case costruttrici stanno investendo a dismisura per offrire prodotti sempre all’altezza dei tempi che corrono. Questa rincorsa all’elettrico e alla guida autonoma coinvolge, come detto, quasi tutti i costruttori premium e non. A tale regola non si sottrae Renault che, stando alle ultime indiscrezioni in merito, beneficerà di una tecnologia basata su sensori di visione ispirati all’occhio umano per estendere le capacità dei dispositivi di assistenza alla guida e della guida autonoma.

Inizia così una nuova fase di ricerca e sviluppo per l’individuazione e il trattamento delle informazioni visive dei sistemi di assistenza alla guida al fine di arrivare alla guida autonoma vera e propria. A tal riguardo Carlos Ghosn, Presidente e Direttore Generale del Gruppo Renault, ha annunciato un accordo di sviluppo strategico con Chronocam,  società che sviluppa soluzioni e sensori di visione artificiale per applicazioni automotive. La tecnologia innovativa sviluppata da Chronocam consente il rilevamento veloce di persone e ostacoli, una riduzione dei costi dei sistemi che così diventano maggiormente accessibili, e un miglioramento delle prestazioni delle telecamere per rilevare e adattarsi alle condizioni ambientali e contestuali.

La visione artificiale di Chronocam si basa sulla visione neuromorfica, cioè un meccanismo tecnologico che imita il funzionamento dell’occhio umano e la cui rielaborazione è simile a quella del cervello umano. Luca Verre, CEO e co-fondatore di Chronocam, ha affermato: “Siamo felici di poter lavorare con un leader mondiale ed un centro d’innovazione come Renault, per realizzare concretamente la nostra tecnologia nel mondo dei trasporti connessi e intelligentiI veicoli autonomi presentano esigenze molto specifiche, a cui Chronocam può assicurare una risposta adeguata grazie a sistemi di rilevazione più rapidi che possono funzionare in tante diverse condizioni. Insieme, sono convinto che le nostre due aziende potranno far ulteriormente progredire le capacita’ di visione dei veicoli“.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati