Nuova SEAT Leon: Il restyling 2017 punta su design e tecnologia [Primo Contatto]

Più potenza grazie a due nuove motorizzazioni

di

Dopo Ateca e prima di Ibiza, alla quale toccherà il prossimo anno, è tempo di rinnovo anche per la best seller compatta della Casa spagnola, che acquisisce carattere ed eleganza insieme a una maggiore funzionalità

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Nuova SEAT Leon: Il restyling 2017 punta su design e tecnologia [Primo Contatto]
Nuova SEAT Leon

Tecnologia, funzionalità, design. Tre aggettivi, una sola declinazione: nuova SEAT Leon. Making life easy è il motto di SEAT, che con il restyling 2017 della sua best seller va dritta al sodo, proponendo un modello rinnovato nelle linee frontali e posteriori, puntando altresì su una tecnologia intelligente al servizio della sicurezza, e su due nuovi propulsori per offrire un modello ancora più potente. Pilastro della Casa spagnola insieme a Ibiza e Ateca, dal suo lancio nel 1999 SEAT Leon si affaccia ora all’anno che verrà in una veste tutta nuova e assolutamente attuale. Una vettura che ispira creatività e offre una guida dinamica sapientemente integrata con comfort e tecnologia, per un prodotto decisamente di qualità.

Per il biennio 2016-2017 SEAT è impegnata in un’offensiva di prodotto che ha visto le vendite di Leon, Alteca e Alhambra in crescita per il quarto anno consecutivo, con Leon vincitrice di 220 podi su 272 nei test comparativi e un aumento delle vendite pari a +7.7%. Dal 2013 per il mercato italiano SEAT Leon rappresenta il cavallo di battaglia dell’azienda iberica, e negli ultimi due anni il modello che ha venduto di più su tutta la gamma.

seat_leon_my201722

Ma avviciniamoci alla protagonista della nostra prova e vediamo cosa offre il MY2017. “D” come design, dicevamo. L’impatto è di carattere, accentuato anche dalle tre nuove tinte della carrozzeria – rosso Desire, blu Mistery e violetto Boheme – con il frontale più dinamico ed elegante rispetto al passato, dove dominano gli interventi di restyling. Sulla calandra la griglia è aumentata di 40mm e oggi è esaltata da una cromatura più intensa e linee più accentuate, per contornare e dare massimo risalto ai nuovi gruppi ottici dotati di tecnologia LED (utilizzata anche per indicatori di direzioni e fari fendinebbia). SEAT è intervenuta anche sui paraurti e nel posteriore, che insieme alle fiancate – nella variante Xcellence spiccano le finiture cromate per i finestrini – completa il lavoro di armonizzazione delle linee, regalando un’auto che grazie agli aggiornamenti effettuati si eleva a un livello più premium. Interventi discreti ma essenziali, come ha spiegato Alejandro Mesonero Romanos, responsabile del design SEAT: “Essendo Leon un modello molto accattivante, non era necessario cambiarne l’immagine, ma semplicemente esaltarla e rinnovarla”.

seat_leon_my201725

Accomodandosi al suo interno la nuova SEAT Leon offre i medesimi spazi della versione più recente, che garantiscono un comfort ideale, mentre è nella parte centrale che si concentrano le novità, a partire dal freno di stazionamento elettrico (assente però sulla versione base). Gli interni sono stati ridisegnati per accogliere al meglio tutta la tecnologia già presente su Ateca, che sulla nuova SEAT Leon si traduce nel Media System plus con schermo da 8”, ben integrato in una plancia pulita ed essenziale. Connettività high tech e di ultima generazione grazie al sistema di infotainment Easy Connect, SEAT Full Link e la SEAT ConnectApp. I comandi sono stati ridotti al minimo e insieme al sistema Kessy (avviamento senza chiave) troviamo il caricatore per lo smartphone in modalità wireless, due porte USB compatibili con MirroLink e lettori musicali esterni, e tutti i nuovi sistemi di assistenza alla guida: Traffic jam Assist, ACC Assist, fermata di emergenza con protezione pedoni, assistente per le luci abbaglianti, e il sistema di riconoscimento della segnaletica stradale, a garanzia di una sicurezza notevolmente migliorata. Radar e telecamera sono stati inoltre perfezionati, così come l’intero pacchetto acustico, e dal 2018 il quadro strumenti sarà anche programmabile.

seat_leon_my201732

Quattro le varianti di carrozzeria: 3 e 5 porte, ST e ST X-Perience, mentre per quanto riguarda gli allestimenti saranno disponibili la versione base Reference, Style, FR e la novità Xcellence – le ultime due vendute allo stesso prezzo -, caratterizzata da rivestimenti in Alcantare e pelle su richiesta. La versione CUPRA da 300CV arriverà a febbraio 2017. Da segnalare anche i due modelli Business e Business High.

La gamma dei propulsori spazia dal benzina (da 85 a 180CV) al diesel (da 90 a 180CV), passando per il metano da 110CV. Due le motorizzazioni inedite: il 1.6 TDI 115CV con cambio manuale/DSG a 7 rapporti su tutta la gamma e il 2.0 TDI 150CV con il cambio DSG a 7 rapporti, solo sulla versione ST. Al volante di entrambe la guida è dinamica, piacevole e divertente, con un ottimo consumo medio.

L’offerta della nuova SEAT Leon in Italia comprende la versione Style per i neopatentati a partire da 20.300 euro per il 1.2 TSI 86CV e il 1.6 TDI 90CV a 22.350 euro. Stessa versione, e prezzi a partire da 21.050 euro per il 1.2 TSI 110CV, fino al nuovo 1.6 TDI 115CV a 22.850 euro (24.350 con DSG). Per quanto riguarda la versione Xcellence il nuovo 2.0 TDI 150CV è proposto a 25.900 euro (27.400 euro per il DSG), mentre nella versione più sportiva il top di gamma 2.0 TDI da 184CV DSG è disponibile a 28.400 euro (32.700 euro per 4Drive X-Perience).

La nuova SEAT Leon sarà in consegna da febbraio, con due weekend di porte aperte a metà e fine mese, e si potrà configurare on line a partire da gennaio.

18th novembre, 2016

Tag:, , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Nuova SEAT Leon: Tutte le notizie


Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini