Opel OnStar: cos’è e come funziona [APPROFONDIMENTO]

La casa tedesca lo sta introducendo su tutti i suoi modelli

di

Opel OnStar - Il sistema sfrutta la tecnologia GPS per rispondere a precise richieste dell’utente oppure funziona in maniera autonoma in caso di soccorso.

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Opel OnStar: cos’è e come funziona [APPROFONDIMENTO]
Opel OnStar: cos’è e come funziona

Nella prova della Opel Mokka X 1.6 CDTI Innovation abbiamo solo accennato, nelle ultime righe del testo, all’Opel OnStar. Non è stata certamente una svista bensì un breve accenno, in quanto il sistema introdotto dalla casa di Rüsselsheim rappresenta un’innovazione davvero importante. Il fatto di poter contare su un sistema intelligente che può, in caso di necessità, operare da solo è un passo importante per tutti i segmenti che stanno al di sotto della fascia premium e di cui Opel si sta di fatto rendendo pioniera. La possibilità di avere anche sulle citycar l’OnStar potrebbe in breve tempo spingere tutte le case – o gli organi internazionali – a far adottare sistemi simili su ogni veicolo.

Che cos’è l’Opel OnStar?

Sostanzialmente potremmo definirlo come l’angelo custode a portata di click. Si tratta di una tecnologia installata solo sulle ultime vetture di casa Opel che sfrutta la tecnologia GPS per rispondere a definite domande. Tolto ciò che non si vede, dal lato puramente pratico chi siede davanti trova tre tasti sulla cappelliera. Il primo a sinistra disattiva l’impianto, il secondo permette di chiamare un operatore (la chiamata è gratuita) in qualunque momento ed ogni giorno della settimana, il terzo è per inviare i soccorsi sul luogo. Si aggiungono poi altre funzioni come quelle di: Wi-Fi Hotspot (la vettura diventa un punto tramite cui collegarsi ad internet), diagnostica del veicolo in tempo reale, controllo remoto del mezzo (ad esempio per tutti quelli che non ricordano se hanno chiuso le portiere), caricamento mappe per una destinazione precisa, assistenza per veicolo rubato. In diversi di questi casi è essenziale scaricare l’app MyOpel per smartphone (Android ed Apple) che tramite veloci passaggi permette di connettersi alla propria Opel. Si ha così una gestione a distanza ed in tutta tranquillità.

Come funziona?

Come già detto i tre pulsanti permettono di accedere a specifiche funzioni, noi ci concentreremo sul secondo ed il terzo. Premendo il pulsante blu parte in automatico una chiamata verso un operatore Opel al quale poter chiedere alcuni consigli. Ad esempio: siete in vacanza e state cercando un ristorante con cucina tipica. L’operatore lo cercherà per voi ed una volta avuto il vostro consenso invierà direttamente al navigatore il tracciato da seguire. Conclusa la chiamata potrete quindi dirigervi comodamente verso la meta. Naturalmente sarà possibile richiedere qualunque punto di interesse o di necessità si abbia bisogno (come un bancomat). Il tasto rosso è per le emergenze: nel caso in cui ci si trovi in difficoltà sarà possibile richiedere dei soccorsi tempestivamente. Ma la sicurezza non si ferma qua: nel malaugurato caso in cui non sia possibile premere il pulsante di SOS sarà l’auto stessa a farlo, prendendo quindi per un attimo il comando e segnalando al centro che si necessità di aiuto. La chiamata poi include anche incidenti altrui: se durante il vostro percorso incontrate qualcuno in difficoltà l’OnStar vi permetterà di inviare i soccorsi senza alcun problema.

Opel sta quindi introducendo una tecnologia premium adatta a tutte le vetture, facile e veloce da utilizzare. E per questo possiamo dire che in termini di sicurezza la casa tedesca è da top-class.

19th febbraio, 2017

Tag:, , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Opel: Tutte le notizie


Lascia un commento





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini