Le cinture di sicurezza sono obbligatorie anche per i sedili posteriori?

L'obbligo della cintura di sicurezza sussiste anche per i passeggeri seduti sui sedili posteriori

di

Ritenere non obbligatorio l'uso delle cinture di sicurezza anche sui sedili posteriori è errato e vi pone a multe salate!

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Le cinture di sicurezza sono obbligatorie anche per i sedili posteriori?

Una domanda che molti si pongono è se l’obbligo di allacciare le cinture di sicurezza vada applicato anche ai passeggeri che occupano i sedili posteriori.

In base al Codice della Strada, la cintura di sicurezza è obbligatoria per il conducente e per i passeggeri e non pone alcuna distinzione tra i passeggeri seduti sui posti anteriori o posteriori. Pertanto, l’obbligo di allacciare le cinture di sicurezza vale per tutti.

In base all’art. 172 del Codice della Strada al primo comma si sancisce che: “Il conducente e i passeggeri dei veicoli della categoria L6e, dotati di carrozzeria chiusa, di cui all’articolo 1, paragrafo 3, lettera a), della direttiva 2002/24/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 marzo 2002, e dei veicoli delle categorie M1, N1, N2 e N3, di cui all’articolo 47, comma 2, del presente codice, muniti di cintura di sicurezza, hanno l’obbligo di utilizzarle in qualsiasi situazione di marcia. I bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, conformemente ai regolamenti della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite o alle equivalenti direttive comunitarie.”

L’obbligo di allacciare le cinture di sicurezza vige quindi per il conducente e per i passeggeri di autovetture, autoveicoli destinati al trasporto di cose, autobus, taxi e vetture per noleggio, quadricicli leggeri dotati di carrozzeria chiusa e dotati di cinture di sicurezza.

Molto spesso la mancata applicazione delle sanzioni da parte dell’autorità giudiziaria porta a pensare se tale norma esista e se sia effettivamente obbligatoria. La mancata applicazione di una multa non comporta al tempo stesso l’abrogazione di una norma. La non contestazione da parte della polizia del mancato utilizzo della cintura di sicurezza da parte dei passeggeri seduti sui sedili posteriori, non legittima il passeggero a non farne uso.

Chiunque non utilizzi le cinture di sicurezza e i sistemi di ritenuta per bambini, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 80 euro a 323 euro, nonché della detrazione di 5 punti dalla patente.

1st marzo, 2017

Tag:, , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini