Volkswagen Polo: la sesta generazione debutterà al Salone di Francoforte

Basata sulla piattaforma MQB A0, si rinnova nella gamma motorizzazioni

Volkswagen Polo - L'utilitaria festeggerà l'arrivo della sesta generazione nel mese di giugno, mentre a settembre sarà una delle protagoniste al Salone di Francoforte. Crescerà nelle dimensioni, compresa l'abitabilità, grazie alla piattaforma MQB A0, la quale ha debuttato sulla quinta generazione Seat Ibiza. La gamma motorizzazioni si rinnoverà con l'entry level, il 1.0 TSI, che sarà offerto in quattro step di potenza. Infine, previsto anche un aggiornamento del 1.6 TDI.
Volkswagen Polo: la sesta generazione debutterà al Salone di Francoforte

All’interno del Gruppo Volkswagen è in corso una vera e propria ondata di rivoluzioni: nuovi modelli e obiettivi futuri, tra cui l’elettricazione col primo veicolo a emissioni zero che sarà realtà nel 2020. Ma il 2017 non passerà di certo inosservato per Wolfsburg. Infatti, il CEO Herber Diess ha annunciato 10 nuovi modelli in arrivo, inclusa la nuova Polo. Attualmente ferma alla quinta generazione (in commercio dal 2009 col restyling datato 2014), si appresta ad abbracciare la sesta generazione che sarà presentata nel mese di giugno, mentre a settembre apparirà al Salone di Francoforte. Già spiata la scorsa estate durante i test, la vettura opterà per un design dinamico, compresa la linea spiovente del tetto e una forma rivista dei fanali, quindi nuovi gruppi ottici.

L’utilitaria segnerà un passo in avanti rispetto all’attuale modello, iniziando dalla piattaforma: la MQB A0. Al debutto assoluto sulla quinta generazione Seat Ibiza (che offrirà i natali anche alla futura nuova generazione Skoda Fabia), tale struttura permetterà l’aumento delle dimensioni, inclusa l’abitabilità (grazie a un interasse più lungo), e la riduzione del peso. All’interno disporrà di una plancia rinnovata, con un nuovo display touch per il controllo dell’infotainment, oltre ai nuovi sistemi di assistenza alla guida anticipati dal restyling Golf 7.

La sesta generazione Polo vedrà una rinnovata gamma motorizzazioni, iniziando dall’entry level 1.0 TSI, declinato in quattro livelli di potenza: 64, 75, 95 e 115 CV. La medesima unità manderà in pensione il 1.2, mentre il 1.4 TSI quattro cilindri verrà sostituito a sua volta dal 1.5 TSI, lanciato di recente sul restyling Golf 7 e dotato del sistema di disattivazione dei cilindri. Passando sul fronte diesel, nonostante Volkswagen sia intenzionata a rimpiazzare le unità a gasolio in favore dell’ibrido (con una piccola unità elettrica a 48 volt che lavora in concomitanza con il motore a benzina, in arrivo probabilmente dall’ottava generazione Golf), offrirà una versione aggiornata del 1.6 da 80, 95 e 110 CV. Inoltre, in cima alla gamma ci sarà la Polo GTI, spinta dal 2.0 TSI quattro cilindri da circa 200 CV.

Tutte le unità saranno offerte con la trasmissione manuale a cinque marce (sui modelli meno prestanti), manuale a sei marce (sui modelli più prestanti) e DSG a sette marce come optional. Continuerà ad essere offerta con la configurazione di carrozzeria sia a tre che a cinque porte.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati