Alfa Romeo Giulietta: il nuovo modello potrebbe essere così? [RENDER]

La seconda generazione dovrebbe arrivare tra un paio d'anni

Il marchio del Biscione si appresta a lanciare sul mercato ben 9 modelli da qui al 2021. Tra questi ci sarà la nuova Alfa Romeo Giulietta che, verosimilmente, incarnerà i tratti stilistici che attualmente stanno conquistando il pubblico di Giulia e Stelvio.
Alfa Romeo Giulietta: il nuovo modello potrebbe essere così? [RENDER]

Il brand Alfa Romeo sta riscoprendo una nuova giovinezza grazie all’arrivo sui mercati internazionali dei suoi ultimi modelli che nello specifico portano il nome di Giulia e Stelvio. La berlina ed il Suv hanno avuto, difatti, il non facile compito di rilanciare l’immagine del marchio del Biscione dopo periodi non troppo esaltanti a livello commerciale. Nondimeno il rilancio di Alfa Romeo è soltanto all’inizio, visto che il marchio italiano, secondo le ultime dichiarazioni, dovrebbe essere in procinto di lanciare sul mercato ben 9 modelli nuovi entro il 2021.

Non a caso, in tempi non sospetti, Reid Bigland, membro del board Alfa Romeo, ha riferito quali siano gli obiettivi del brand italiano: “il nostro obiettivo è quello di contrastare i brand tedeschi, ma lo faremo in punta di piedi. Il nostro non è un progetto a breve termine che si esaurirà tra un paio d’anni, ma piuttosto un progetto a lunga scadenza che si concluderà entro il 2021. Per questo dobbiamo ragionare bene sul da farsi e puntare su un lancio strategico per ogni singolo modello visto che abbiamo la possibilità per rendere ogni presentazione di una nuova vettura un vero successo.”

A tal riguardo, le ultime indiscrezioni sembrano confermare la volontà di Alfa Romeo di lanciare sul mercato nei prossimi anni una berlina più grande della Giulia, un Suv più grosso dello Stelvio ed un Suv di dimensioni più compatte da inserire nel relativo segmento C, le versioni ristilizzate delle 4C Coupè e Spider, una inedita vettura sportiva per rievocare il successo della 8C, le nuove generazioni delle precedenti Brera e Spider ed infine la nuova generazione della Giulietta.

Proprio quest’ultima rappresenterebbe la vettura più commerciale di tutte visto il segmento cui si rivolge. A tal riguardo X-Tomi Design oggi ci dà la sua personale interpretazione di come potrebbe essere la nuova berlina della casa del Biscione. Guardando il render non si può non notare come il risultato estetico raggiunto sia decisamente di buon livello grazie a innumerevoli tratti stilistici già presenti sia su Giulia che su Stelvio e che già sono stati largamente apprezzati dal pubblico.

Nello specifico il render creato da X-Tomi Design mostra come sarebbe un’ipotetica versione futura dell’Alfa Romeo Giulietta nell’allestimento Quadrifoglio e quindi ricco di elementi dalla forte caratterizzazione sportiva sulla falsariga di quelli già visti sull’attuale Giulia Quadrifoglio. Quella presentata da X-Tomi Design è chiaramente un’accattivante proposta di stile, ma che al momento non trova riscontro nella realtà. Probabilmente la nuova Alfa Romeo Giulietta, stando alle ultime indiscrezioni, non vedrà la luce prima di un paio di anni.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

6 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Massimo

    22 maggio 2017 at 16:52

    Ciao..e della nuova GT EVOLUZIONE che nè sarà…verrà messa in produzione… commercializzata ?

  2. Antonio Antoniello

    22 maggio 2017 at 21:00

    Sinceramente, preferirei una linea diversa da Giulia e Stelvio Sembra una copia Parlo dell’estetica naturalmente Gli stilisti con nuove idee non mancano in Italia

  3. Daniele

    23 maggio 2017 at 20:59

    Il frontale ricorda tantissimo la 156, dal punto di vista stilistico, la migliore Alfa degli ultimi 40 anni.

  4. Paolo

    24 maggio 2017 at 17:03

    Sarà un’altra Alfa tecnologicamente arretrata, con motori decenti e interni discutibili.

  5. Daniele

    25 maggio 2017 at 12:21

    Bella, ma sembra un rifacimento a 5 porte della Giulia.
    Praticamente si rischia di percorrere la stessa strada della BMW che sembrano tutte uguali

  6. Ernesto

    25 maggio 2017 at 17:04

    È assolutamente stupenda. Peccato leggere commenti così sciocchi, ma tant’è… nemo profeta in patria.

Articoli correlati