Car wrapping: cos’è e come si fa?

Vantaggi e limiti dei rivestimenti con pellicole

di

Car wrapping – Il significato e gli aspetti di forza o meno dell'impiego di pellicole personalizzabili, per dare una maggiore identità a un'auto

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Car wrapping: cos’è e come si fa?
Un esemplare personalizzato da Novitec Torado e Vossen di Lamborghini Aventador SV

Per essere più riconoscibile e personalizzabile, a costi commisurati rispetto al lavoro svolto, il car wrapping è quel tipo di tecnica che può rispondere ai desideri di qualsiasi appassionato di auto (anche se la cosa è estendibile anche ad altri veicoli), che voglia dare maggior personalità al proprio mezzo.

Cos’è il car wrapping – I settori di applicazioni si estendono non solo alla personalizzazione dei veicoli, secondo i gusti dei proprietari, ma tale pratica consente di trasformare un mezzo, ad esempio, in una inserzione in movimento con avvisi e disegni di vario genere, accompagnati da scritte. Insomma, trasformare e ridefinire l’aspetto di una vettura.
In sintesi: il car wrapping è l’applicazione di specifiche pellicole sulla carrozzeria di un veicolo, coprendo letteralmente le varie superfici, sino a dargli una nuova veste visiva.

Dimensioni e costi del car wrapping – Tali pellicole danno una nuova caratterizzazione all’estetica dell’auto, attraverso colorazioni, forme ed effetti visivi differenti anche rispetto alle vernici, a costi mediamente più contenuti. Questi non possono essere quantificati a seconda di una scala, in quanto i prezzi del car wrapping variano rispetto a ciò che si vuole ottenere e alle dimensioni della vettura. Mediamente le cifre sono rapportate alla marca del veicolo, alla superficie da ricoprire, al tipo di pellicola impiegata e ovviamente ai tempi di lavorazione. Complessivamente, si può parlare di cifre varianti tra i 350,00 Euro, se si pensa ad esempio a un intervento semplice sul tetto di una utilitaria, ma possono essere anche superiori di molto ai 2.000,00 Euro, se si considera di adottare rivestimenti dalle colorazioni luci e brillanti su vetture di piccola taglia, passando a quelle di misure più ampie.

Varietà del car wrapping – Le possibilità di personalizzazione sono ampissime, considerando che le pellicole realizzate digitalmente riescono a riprodurre una quantità vastissima di tonalità e motivi a colorazione opaca o lucida, in base alle scelte dell’acquirente. Offrono effetti difficilmente ottenibili con le sole vernici. Le varie pellicole possono riprodurre, ad esempio, gli effetti del metallo spazzolato o della fibra di carbonio, arricchendo gli esteti elementi estetici di un’auto, amplificando la sportività o ricercatezza stilistica di un’auto.

Vantaggi e limiti del car wrapping – La tecnica non può essere catalogabile, in ogni caso, come semplice vezzo estetico. Ha anche una sua utilità pratica nel proteggere la carrozzeria da piccoli tocchi o leggere escoriazioni. Una protezione legata alla stessa resistenza del materiale impiegato, che riesce a resistere ai lavaggi e a differenti temperature, con la possibilità anche di una garanzia associata a particolari tipi di operazione, effettuate durante l’applicazione.
In ogni modo, però, si consiglia l’impiego di saponi poco abrasivi durante il lavaggio e il getto d’acqua non deve essere troppo ravvicinato, rischiando di sottoporre la pellicola a una eccessiva pressione, se si utilizza ad esempio una lancia. Inoltre è preferibile anche applicare della cera sulle parti lucide, mentre se si propende per un lavaggio sotto i rulli, si consiglia l’operazione a distanza di tempo tra i un lavaggio e l’altro.
L’applicazione può avvenire anche dopo un accurato controllo della stessa carrozzeria, verificando ad esempio lo stato della vernice, possibili scolorimenti che possono portare nel tempo a un progressivo sgretolamento, danni e ammaccature profonde che condizionano l’applicazione delle pellicole. Se poi la vettura è stata riverniciata da poco, si consiglia un intervento solo dopo sei mesi, per non rischiare, nel caso si voglia sostituire in futuro la pellicola, un’eventuale e difficoltosa rimozione. Dal 2005 poi, se si opera un car wrapping, non esiste più l’obbligo di modificare il codice colore dell’auto sul libretto.

Sostituzione e riparazione del car wrapping – Ogni pellicola è sostituibile. In caso di danno, se ne consiglia la rimozione e un nuovo intervento. La rimozione di una pellicola di buona qualità non lascia residui sulla carrozzeria originale. La vettura può essere, dunque, totalmente ripristinata. Se poi l’escoriazione o la lacerazione è presente in un punto non troppo visibile, gli specialisti possono applicare anche strati mirati per ricongiungere lo strappo, senza costi eccessivi di sostituzione e ripristino.

Foto: Novitec Group

9th maggio, 2017

Tag:, , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini