Volkswagen Arteon, alla scoperta del sistema proattivo di protezione Pre-Crash

Attenua le conseguenze quando si viene tamponati da dietro

Volkswagen Arteon - Il sistema Pre-Crash, presente nella dotazione di serie di tutta la gamma della nuova Volkswagen Arteon, è in grado di rilevare l'imminente rischio di collisione posteriore e agire di conseguenza per attenuare i danni dell'impatto.
Volkswagen Arteon, alla scoperta del sistema proattivo di protezione Pre-Crash

Nella dotazione di sicurezza della Volkswagen Arteon, la nuova granturismo della Casa tedesca, l’equipaggiamento di serie presente su tutta la gamma include il nuovo sistema proattivo di protezione degli occupanti Pre-Crash. 

Si tratta di un dispositivo in grado di fornire assistenza anche nelle situazioni in cui il rischio di essere tamponati è imminente, come ad esempio nel caso di un veicolo che si avvicina troppo velocemente a una Arteon ferma a un semaforo rosso.

Il sistema Pre-Crash, grazie a dei sensori, è così in grado di prevedere anche i pericoli che arrivano alle spalle dell’auto e non solo in quello che succede davanti. Sfruttando i sensori del Side Assist, che durante i sorpassi segnalano la presenza di eventuale veicoli presenti nell’angolo cieco, il sistema registra posizione e velocità delle auto che seguono la Arteon.

Questi dati vengono poi analizzati dal sistema Pre-Crash, attivo anche quando l’auto è ferma. Se il veicolo individuato si muove verso la Arteon, il sistema usa la posizione e la velocità di entrambe le auto per determinare la probabilità di una collisione. Se il nuovo sistema proattivo di protezione degli occupanti Pre-Crash rileva un rischio imminente, reagisce di conseguenza.

Ciò significa che automaticamente la Arteon attiva le quattro frecce d’emergenza, visualizza l’avviso di collisione posteriore, chiude tutti i finestrini e il tetto apribile e stringe le cinture di sicurezza anteriori per trattenere meglio gli occupanti al momento dell’impatto.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati