BMW i8 Spyder: un esemplare di prova nel celebre Inferno Verde [FOTO SPIA]

Si nota una soluzione a tetto morbido

di

BMW i8 Spyder – Fotografato, sul noto asfalto tedesco del Nürburgring, un modello di valutazione della prossima variante scoperta

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
BMW i8 Spyder: un esemplare di prova nel celebre Inferno Verde [FOTO SPIA]
BMW i8 Spyder - Foto spia 18-05-2017

Le forme, celate dalla classica veste camouflage destinata ai prototipi, rimandano alla già nota BMW i8, sebbene il tetto dalla trama soffice che sovrasta l’abitacolo, suggerisce la nuova natura Spyder della sportiva ibrida plug-in della casa bavarese.

Il debutto della i8 Spyder sarebbe programmato per il 2018. Si suppone che l’auto, a livello tecnologico, ricalchi la coupé già proposta dalla casa. Ad animarla dunque, sarebbe sempre un compatto propulsore a benzina da 1.5 litri con tecnologia TwinPower Turbo, capace di generare una forza pari a 231 cavalli e 320 Nm di coppia, a cui sommare un motore elettrico che invece ne offrirebbe altri 131. Insieme, il cuore termico e quello a zero emissioni, provvederebbero ad offrire una potenza complessiva di 400 cavalli. Superiore rispetto ai 362 cavalli che consentono all’attuale coupé di raggiungere da ferma i 100 km/h nell’arco di 4,4 secondi e poi toccare una velocità di punta pari a 250 km/h. Dati che potrebbero essere in linea nel caso della Spyder, nonostante l’assenza di un tetto rigido.
A sostenere performance più affinate potrebbero essere specifiche modifiche tecniche e la presenza di un rinnovato gruppo di batterie da 10 kWh, che proietterebbe l’autonomia elettrica oltre i 30 km, con un incremento anche del 50% rispetto al livello attuale.

Ritornando all’estetica, l’estesa superficie camouflage fa emergere diverse supposizioni su potenziali e molteplici interventi, anche su singoli dettagli, che consentano comunque di differenziare, ma non stravolgere d’aspetto, la nuova BMW i8 Spyder dalla coupé. Differenze che diventano evidenti nella zona alta della vettura, dove spicca un tetto in tela che congiunge la cornice del parabrezza alla zona posteriore, dove è collocata l’unità termica, ricalcando il profilo della coupé ma consentendo anche di poter viaggiare a capo scoperto. Al momento non trapelano informazioni relative al meccanismo alla soluzione che consenta la presenza o meno della copertura in tela.

18th maggio, 2017

Tag:, , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

BMW i8 Spyder: Tutte le notizie


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini