Renault Kangoo Z.E.: verso la ricarica wireless dei veicoli elettrici?

Lo studio rientra nel progetto FABRIC

di

La Casa francese ha presentato oggi un sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici che permette di ricaricare in maniera wireless le batterie in movimento.

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Renault Kangoo Z.E.: verso la ricarica wireless dei veicoli elettrici?
Renault Kangoo Z.E.

Nell’ottica del progetto FABRIC (analisi d FAttiBilità e sviluppo di soluzioni di ricarica su stRada per i futuri veicoli elettriCi) Renault, Vedecom e Qualcomm hanno unito le forze per  effettuare un’analisi di fattibilità della ricarica dinamica in modalità wireless dei veicoli elettrici. Nello specifico FABRIC è un progetto che vale 9 milioni di euro, finanziato in parte dall’Unione europea, focalizzato sulla fattibilità tecnologica ed economica e sulla sostenibilità socio-ambientale della ricarica dinamica wireless dei veicoli elettrici.

In tal contesto Renault ha presentato oggi un sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici che permette di ricaricare le batterie in movimento. Nello specifico la Casa francese ha partecipato alla progettazione di un sistema in grado di ricaricare 20 kW ad una velocità di guida fino a 100 km/h: nella fattispecie i due Renault Kangoo Z.E. utilizzati per la prova sono stati in grado di ricaricarsi simultaneamente durante la marcia ed in entrambe le direzioni.

La dimostrazione di ricarica dinamica è avvenuta su una corsia di prova di 100 metri costruita a Satory, Versailles, vicino a Parigi da Vedecom, partner di Renault in questo progetto innovativo. In pratica Vedecom e Qualcomm, altro partner di Renault, hanno provveduto ad installare dapprima una parte del sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici sulla pista di prova e poi, assieme a Renault, hanno concluso la parte di montaggio su due Renault Kangoo Z.E. approntati specificatamente per la prova  dinamica.

Si è trattato di un primo passo verso il trasferimento di energia in contesti diversi da quelli statici. Non a caso Vedecom lancerà a breve una nuova fase di test per valutare il funzionamento e l’efficacia del trasferimento di energia ai veicoli in una serie di scenari pratici, come l’identificazione e l’autorizzazione di accesso, la coerenza del livello di potenza tra la superficie stradale e il veicolo, la velocità e l’allineamento del veicolo rispetto alla corsia di marcia.

Eric Feunteun, Direttore del Programma Veicoli Elettrici del Gruppo Renault, ha affermato al riguardo: “Contribuire a questo appassionante progetto ci ha permesso di testare e proseguire la ricerca sulla ricarica dinamica sui nostri Kangoo Z.E. I nostri ingegneri specializzati nella ricerca hanno lavorato in stretta collaborazione con i team di Qualcomm Technologies e Vedecom per dimostrare l’integrazione del sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici nell’ambito di FABRIC. Per noi la ricarica dinamica è un aspetto che consente di migliorare ulteriormente la fruibilità e l’accessibilità dei veicoli elettrici.

Steve Pazol, Vicepresidente e Direttore Generale di Wireless Charging, Qualcomm Incorporated, ha aggiunto: “Siamo inventori. Ricarichiamo veicoli elettrici in modalità wireless. Questa dimostrazione di ricarica dinamica è la concretizzazione della nostra ideaSono molto orgoglioso di quello che abbiamo realizzato. L’associazione di un team di ingegneri esperti provenienti da tutto il mondo e della tecnologia Qualcomm Halo, che copre tutti gli aspetti dei sistemi WEVC, indipendentemente dal magnetismo utilizzato, ci ha permesso di scavalcare i limiti e tracciare la nostra visione del futuro della mobilità urbana.”

19th maggio, 2017

Tag:, , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Renault Kangoo Z.E.: Tutte le notizie


Lascia un commento





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini