Pneumatici 4 stagioni: come sceglierli

Un'alternativa per evitare il periodico cambio gomme

di

Pneumatici 4 stagioni – Le caratteristiche, i punti di forza e i limiti di una scelta versatile per circolare in tutte le stagioni, senza dover necessariamente fare una sostituzione

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Pneumatici 4 stagioni: come sceglierli
Un esempio di pneumatico All Season

L’adattamento è la migliore qualità dei pneumatici 4 stagioni, noti anche come gomme all season. Prodotti che possono essere definiti anche camaleontici, semplicemente perché rappresentano un ponte tra l’efficienza e le prestazioni, senza dimenticare la sicurezza, tra gomme estive e invernali nei rispettivi periodi dell’anno.

Niente cambio gomme, ma con i dovuti limiti

Doveroso chiarire subito che le gomme 4 stagioni, pur garantendo alti standard di sicurezza e un comportamento ottimale in qualsiasi periodo dell’anno, non offrono le stesse performance di mescole più specifiche. Se su terreni sabbiosi o ghiaiosi l’efficacia tende ad essere leggermente controbilanciata proprio dalla qualità del terreno percorso, in un confronto diretto con gomme estive o invernali, quando si affronta l’asfalto emerge una marcata distanza prestazionale. Ad esempio durante i periodi caldi e su strada asciutta, pur mostrando una certa consistenza, le gomme 4 stagioni palesano una rumorosità più elevata rispetto a una gomma estiva, così come si registrano consumi leggermente più elevati proprio per la qualità e la struttura dello stesso battistrada. In inverno poi, in caso di pioggia o asfalto reso più insidioso dalle basse temperature, le scanalature meno profonde rispetto a quelle di un pneumatico invernale non risultato efficaci allo stesso modo, pur garantendo un opportuno deflusso dei liquidi e una presa adeguata sul manto stradale. Non bisogna dimenticare che altrettanto rilevante è anche lo stesso stato delle gomme, in questo confronti e per la stessa sicurezza.
Il vantaggio più diretto e comunque evidente di queste gomme resta la versatilità d’impiego, che consente di non doverle necessariamente sostituire quando le temperature tornano ad alzarsi o abbassarsi, previo comunque il rispetto delle normative in materia.

Per chi sono più indicate

Le gomme 4 stagioni sono una soluzione ottimale per coloro che vivono in zone pianeggianti o comunque utilizzano il loro veicolo prettamente in città o in zone dal clima piuttosto stabile durante l’anno. Nel caso si percorrano in media distanze annuali intorno ai 15.000 km, rappresentano una soluzione funzionale ed economica, che può evitare la sostituzione delle gomme nell’arco di due anni. In ogni caso, è doveroso considerare i limiti già citati, soprattutto in caso di neve o superfici insidiose.

I costi

I prezzi delle gomme 4 stagioni sono legati alle misure dei cerchi, ma anche dalla stessa qualità dei prodotti che non garantiscono le medesime performance in base alla tecnologia impiegata per il loro sviluppo. Tendenzialmente, per gomme che offrono una buona qualità di marcia e una adeguata sicurezza su differenti superfici, si possono spendere introno ai 100,00 Euro per singolo pneumatico. Ma ci sono anche prodotti che superano i 500,00 Euro.

Gomme 4 stagioni vs estive e invernali

Sebbene possano circolare sia durante i periodi caldi, sia freddi, è bene sempre ricordare che le gomme all season non forniscono gli stessi livelli di performance di quelli estivi e invernali nei rispettivi periodi di riferimento.
In ogni caso, è necessario accertarsi che sulla spalla delle gomme sia presente la sigla M+S, o in alternativa siano indicati i codici MS, M&S, M-S, che sottolineano la tipologia Mud+Snow (fango + neve), che specificano come queste siano efficaci anche in situazioni più impegnative. Inoltre, per essere in regola con le normative e poter circolare liberamente con queste mescole tra il 15 maggio e il 15 ottobre, è doveroso verificare che l’indice di velocità segnalato sui fianchi del pneumatico sia superiore rispetto a quello presente sulla Carta di Circolazione. In caso contrario si possono rischiare, oltre al ritiro della Carta di Circolazione, sanzioni che variano tra i 422,00 e i 1.695,00 Euro.
Verificare che le gomme montate siano del tipo M+S, come detto in precedenza, evita sanzioni anche d’inverno. Esistono comunque prodotti 4 stagioni contrassegnati con il simbolo 3PMSF ovvero Three Peak Mountain Snow Flake, una qualifica che sottolinea un livello di prestazioni di alto livello anche su fondi innevati o ghiacciati, ottenuta dopo rigorosi test.

La struttura delle 4 stagioni rispetto a estive e invernali

Consistenza media della mescola, disegno del battistrada più scolpito in confronto a quelle estive, ma meno marcato rispetto alle invernali e versatilità di impiego, sono le principali caratteristiche che sottolineano la natura di un pneumatico all season. Sono definite una tipologia “ibrida”, efficaci in zone con condizioni climatiche piuttosto stabili durante l’intero arco dell’anno, meno efficaci invece quando afa o freddo aggrediscono il terreno o l’asfalto da percorrere.

11th giugno, 2017

Tag:, , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini