Audi A1 2018: una nuova ipotesi della prossima compatta di Ingolstadt [RENDERING]

Potrebbe esserci anche una versione ibrida?

Audi A1 2018 – Gruppi ottici ridefiniti e forme ancora più scolpite sono alcuni degli aspetti evidenti di una nuova proposta stilistica, che prova a immaginare la prossima A1 degli Anelli
Audi A1 2018: una nuova ipotesi della prossima compatta di Ingolstadt [RENDERING]

Il motivo luminoso dei fari ricorda quello della più ampia Q5, sebbene dimensioni e segmento siano differenti. L’immaginata Audi A1, tramite una nuova ipotesi di stile mostrata nell’occasione, associa diversi elementi del nuovo corso estetico della casa, in un formato compatto ma sempre carico di personalità.

Le voci circolate sulla vettura avevano anticipato un eventuale debutto entro l’anno. L’auto potrebbe essere mostrata in occasione del Salone di Francoforte o forse più avanti, prima del lancio commerciale che avverrebbe nel 2018. Ma si tratta di rumors, come quelli relativi alla gamma delle motorizzazioni accolte da una nuova base telaistica. La nuova A1 potrebbe poggiare, come nel caso della nuova Volkswagen Polo, su una piattaforma MQB. Al pari della compatta di Wolfsburg, inoltre, potrebbe essere proposta solo in formato cinque porte. Sotto il cofano figurerebbe, sul modello d’accesso, un’unità tre cilindri da 1.0 litro, che sfoggerebbe una spinta superiore ai 95 cavalli. A questa seguirebbe un più corposo 1.4 e sul versante Diesel un 1.6 TDI. Tali unità potrebbero ricevere qualche aggiornamento. Si parla anche di un modello ibrido e-tron, che rafforzerebbe la proposta. Però è sempre doveroso il condizionale anche in questo caso. Per gli amanti della sportività, poi, all’apice sarebbe presente una S1 da 250 cavalli.

Osservando l’elaborazione, come detto, il design dei fari anteriori ricorda quello sfoggiato dalla Q5, sebbene riplasmato su questo modello. Il frontale è arricchito anche da una griglia frontale, sempre di forma esagonale, che ospita non solo il logo della casa ma anche una trama elaborata al suo interno. Particolare anche il formato delle prese d’aria laterali, caratterizzate da un disegno tagliente, così come scolpito è il resto del corpo vettura. Nervature, elementi estetici, persino i gruppi ottici posteriori a rilievo, che si intravedono nell’immagine, completano un design spigoloso e snello, impreziosito dalla trama tecnologica delle luci LED e da altri elementi estetici tipo i cerchi dal disegno sportivo, la cornice cromata che abbraccia le superfici vetrate laterali, gli specchietti dal profilo aerodinamico che includono sottili luci direzionali e l’accennato spoiler che sormonta il lunotto.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Audi A1 2018: una nuova ipotesi della prossima compatta di Ingolstadt [RENDERING]

Potrebbe esserci anche una versione ibrida?

di 19 giugno, 2017
Audi A1 2018 – Gruppi ottici ridefiniti e forme ancora più scolpite sono alcuni degli aspetti evidenti di una nuova proposta stilistica, che prova a immaginare la prossima A1 degli Anelli
Audi A1 2018: una nuova ipotesi della prossima compatta di Ingolstadt [RENDERING]

Il motivo luminoso dei fari ricorda quello della più ampia Q5, sebbene dimensioni e segmento siano differenti. L’immaginata Audi A1, tramite una nuova ipotesi di stile mostrata nell’occasione, associa diversi elementi del nuovo corso estetico della casa, in un formato compatto ma sempre carico di personalità.

Le voci circolate sulla vettura avevano anticipato un eventuale debutto entro l’anno. L’auto potrebbe essere mostrata in occasione del Salone di Francoforte o forse più avanti, prima del lancio commerciale che avverrebbe nel 2018. Ma si tratta di rumors, come quelli relativi alla gamma delle motorizzazioni accolte da una nuova base telaistica. La nuova A1 potrebbe poggiare, come nel caso della nuova Volkswagen Polo, su una piattaforma MQB. Al pari della compatta di Wolfsburg, inoltre, potrebbe essere proposta solo in formato cinque porte. Sotto il cofano figurerebbe, sul modello d’accesso, un’unità tre cilindri da 1.0 litro, che sfoggerebbe una spinta superiore ai 95 cavalli. A questa seguirebbe un più corposo 1.4 e sul versante Diesel un 1.6 TDI. Tali unità potrebbero ricevere qualche aggiornamento. Si parla anche di un modello ibrido e-tron, che rafforzerebbe la proposta. Però è sempre doveroso il condizionale anche in questo caso. Per gli amanti della sportività, poi, all’apice sarebbe presente una S1 da 250 cavalli.

Osservando l’elaborazione, come detto, il design dei fari anteriori ricorda quello sfoggiato dalla Q5, sebbene riplasmato su questo modello. Il frontale è arricchito anche da una griglia frontale, sempre di forma esagonale, che ospita non solo il logo della casa ma anche una trama elaborata al suo interno. Particolare anche il formato delle prese d’aria laterali, caratterizzate da un disegno tagliente, così come scolpito è il resto del corpo vettura. Nervature, elementi estetici, persino i gruppi ottici posteriori a rilievo, che si intravedono nell’immagine, completano un design spigoloso e snello, impreziosito dalla trama tecnologica delle luci LED e da altri elementi estetici tipo i cerchi dal disegno sportivo, la cornice cromata che abbraccia le superfici vetrate laterali, gli specchietti dal profilo aerodinamico che includono sottili luci direzionali e l’accennato spoiler che sormonta il lunotto.

http://www.motorionline.com/2017/06/19/audi-a1-2018-una-nuova-ipotesi-della-prossima-compatta-di-ingolstadt-rendering/