Ford Ka+ 1.2 86 Cv: tanta concretezza al giusto prezzo, senza rinunciare a nulla [PROVA SU STRADA]

La più piccola delle Ford si reinventa, diventando quasi una Fiesta "low-cost"

di

La Ford Ka, nella sua terza generazione, guadagna un "+" diventando, appunto, "Ka+". Un "plus" che significa due porte in più, cinque posti, ma soprattutto una vettura che cambia radicalmente la sua filosofia, fino a diventare quella che potrebbe quasi considerarsi come una Fiesta "low-cost", tutta sostanza e concretezza, con un listino davvero accattivante.

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Ford Ka+ 1.2 86 Cv: tanta concretezza al giusto prezzo, senza rinunciare a nulla [PROVA SU STRADA]
Ford Ka+

Non sempre servono fronzoli e dettagli leziosi. Dalle catene di montaggio possono venir fuori buone auto anche badando al sodo, alla concretezza. E così la Ford Ka, giunta a quella che può, almeno sulla carta, considerarsi una terza generazione, si reinventa del tutto, cambiando “abito” e posizionamento di mercato. Abbandonato il pianale condiviso con la Fiat 500 (veniva prodotta nella stessa fabbrica in Polonia), la Ford Ka, che adesso si chiama “Ka+”, guadagna due porte e diventa una sorta di versione “low-cost” della più grande sorella Fiesta. Se quest’ultima, difatti, punta sempre più ad essere un modello dai contenuti premium, a partire dalla dotazione di accessori come anche per materiali e finiture interne, la Ka+ gioca invece il ruolo di vettura sbarazzina, che bada molto alla sostanza, ovviamente con un occhio di riguardo per i costi: 5 porte e 5 posti offerti, in promozione, ad un prezzo addirittura inferiore ai 9.000€ (8.950€ per la precisione).

Design e Interni:  ★★★★☆ 

Una Fiesta in piccolo

Anche a livello estetico l’effetto “piccola Fiesta” è assicurato. La natura low cost della vettura, in questo caso, non ha infatti comportato particolari compromessi dal punto di vista della linea, che appare tutt’altro che scialba o dismessa. Compatta, dato che la lunghezza si ferma a 393 cm, la Ka+ incarna appieno il family feeling delle creazioni dell’ovale blu più recenti. Nel frontale non può ovviamente mancare la classica “bocca”. Un tempo si diceva ricordasse quella delle Aston Martin, ma è ormai diventata, a tutti gli effetti, il tratto più distintivo delle Ford più recenti. Piacevole e lineare è l’andamento della fiancata, dove la forma della carrozzeria, piuttosto tondeggiante e non troppo “schiacciata”, lascia presagire una particolare attenzione per i passeggeri in termini di abitabilità interna. Infine la coda, che non si fa mancare dei proiettori posteriori piuttosto avvolgenti ed il lunotto inclinato che contribuisce a dare un certo slancio alla silhouette. Sulla vettura in prova non erano presenti i cerchi in lega, ma va bene così. Coerentemente con la filosofia della vettura e nell’ottica di riduzione dei costi si può tranquillamente farne a meno.

Interno: curato nel design, spazioso, ma niente materiali soft touch

Salendo a bordo la Ka+ riesce egregiamente nel compito di non apparire una vettura povera. Anzi, trattandosi di un modello che fa dell’economia la sua vocazione, non ci si può affatto lamentare. Lo stilying della plancia e della strumentazione ricorda appieno quello della penultima generazione di Ford Fiesta, con la console centrale prominente, dove sono concentrati la maggioranza dei comandi. Poco più in alto, lo schermo del sistema di infotainment, a colori ma dalle dimensioni piuttosto ridotte. Ciò che più importa, comunque, è che nell’abitacolo della Ka+ non manca nulla di quanto ci si aspetta di trovare (anche) su di una moderna utilitaria: comandi al volante, vivavoce Bluetooth, radio Mp3 con presa USB e sistema per gestire le applicazioni dello smartphone direttamente dalla vettura, anche per mezzo dei comandi vocali. Di rinunce vere e proprie, quasi nessuna: soltanto i materiali, al tatto, non possono ovviamente essere quelli morbidi e raffinati dell’ultima generazione di Fiesta. Molto bene, invece, la praticità: lo spazio, anche per i passeggeri posteriori, non manca di certo, ed anche il bagagliaio, con i suoi 275 litri, si difende bene. Manca, però, la possibilità di aprirlo dall’esterno, né con un tasto né tantomeno con la chiave. Altro piccolo neo è l’impossibilità di regolare in profondità il volante.

Comportamento su Strada:  ★★★★☆ 

La città è il suo regno ma non sfigura neanche fuoriporta

Volendo riassumere in un solo termine il comportamento dinamico della Ka+, questo termine sarebbe “facilità”. La Ka+, infatti, mette a proprio agio sin da subito, e si lascia condurre facilmente in qualsiasi circostanza. Il pedale della frizione leggero, il cambio ben manovrabile, la visibilità ottimale in ogni condizione di marcia, la rendono semplice e gradevole anche nel traffico più intenso. Il motore, peraltro, è esente da vibrazioni ed al minimo si mantiene sempre silenzioso, al punto da essere quasi inavvertibile, mentre l’assetto non troppo rigido, complice la spalla alta degli pneumatici, filtra a dovere tutte le sconnessioni. Il quadro resta complessivamente positivo anche fuoriporta, e ciò era tutt’altro che scontato. La tenuta di strada è infatti a prova d’errore, ed eventuali eccessi di avantreno o retrotreno vengono subito tenuti a bada dall’esp. Lo sterzo, piuttosto leggero nel carico, non è dei più pronti e comunicativi, ma ben si sposa con l’indole della vettura, mentre il pedale del freno è da “pestare” a dovere per ottenere delle decelerazioni decise. Non ci si può affatto lamentare neanche nelle lunghe trasferte autostradali, dove il comfort si mantiene sempre su livelli accettabili, anche se l’assenza della sesta marcia, insieme alla cubatura ridotta del motore aspirato, comportano un regime di rotazione piuttosto elevato a velocità di codice (poco sopra i 3500 giri/min), con ciò che ne consegue in termini di rumorosità (che comunque non raggiunge mai livelli fastidiosi).

Motore e Prestazioni:  ★★★½☆ 

Soluzione tradizionale: 1.2, quattro cilindri, aspirato.

Trattandosi di una vettura a basso costo, la soluzione adottata per l’unico propulsore disponibile a listino è stata di stampo tradizionale. Un classico 1.2 aspirato, quattro cilindri, omologato Euro 6, offerto in due livelli di potenza, rispettivamente da 70 e 85 Cv. Come già detto, il motore si fa apprezzare per essere del tutto esente da vibrazioni e per la voce sufficientemente discreta. Non bisogna però aspettarsi – e sarebbe ingiusto farlo – delle prestazioni particolarmente brillanti. Per quelle, meglio rivolgersi al 1.0 EcoBoost della Fiesta, che in quanto a brio fa davvero un figurone. Il 1.2 aspirato della KA+ da 86 Cv in prova, comunque, fa il suo, cavandosela egregiamente in ogni circostanza. Certo, il margine tra una guida rilassata ed il “chiedere tutto” al propulsore si assottiglia un po’, ma c’è verve a sufficienza per spingere la vettura a quasi 170 km/h, con l’accelerazione da 0 a 100 km/h che viene coperta in 13,3 secondi. Dove la Ka+ sembra soffrire un po’ è soltanto in termini di ripresa, soprattutto nelle marce alte. Dopo un rallentamento, in autostrada, scalare uno o più rapporti è d’obbligo.

Consumi e Costi:  ★★★★½ 

Il listino, con le promozioni in corso, è davvero invitante.

Una dei pregi della vettura, nella mente dei progettisti sin dalla fase di progettazione, doveva essere il prezzo contenuto. Ed effettivamente, la Ford Ka+ si piazza di diritto tra le vetture più economiche oggi presenti sul mercato, con un prezzo d’attacco davvero allettante. Con le promozioni attualmente in corso si parte da 8.950€. Come ben sappiamo, però, nessuno compra più le vetture “base”, perché ci sono degli accessori a cui non si può proprio rinunciare. Allora diviene “obbligatorio” passare all’allestimento successivo, l’ “Ultimate”, che aggiunge proprio la lista di accessori menzionata in precedenza, tra cui il climatizzatore, il sistema key-less, la radio Mp3 con porta USB. Il prezzo “promozionale” attualmente praticato è di 10.700€, una cifra che resta indubbiamente allettante per una vettura tutt’altro che povera. Anzi, la Ka+ è un’utilitaria pratica, concreta, con tanta sostanza ma senza per questo rinunciare all’apparenza, ovvero tradire eccessivamente la sua natura low-cost. Note positive arrivano anche sul fronte consumi, che si mantengono bassi in città, dove si percorrono in media 14-15 km/lt, che scendono però a 12,5-13km/lt in autostrada, a velocità di codice. Si percorrono invece i 18 km/lt su strada statale, a velocità costante.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Value for money ottimo: costa poco ma c'è tutto. Spazio interno notevole in rapporto alle dimensioniRipresa lenta. Impossibilità di aprire il bagagliaio dal portellone

Ford KA+: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★½☆ 
Accelerazione:★★★½☆ 
Ripresa:★★★☆☆ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★½☆ 
Sterzo:★★★½☆ 
Tenuta di Strada:★★★★☆ 
Comfort:★★★½☆ 
Infotainment:★★★★☆ 
Abitabilità:★★★★☆ 
Bagagliaio:★★★★☆ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★☆ 
Prezzo:★★★★★ 
Design:★★★½☆ 
Finitura★★★½☆ 
Piacere di guida:★★★½☆ 
Consumi:★★★★☆ 

28th giugno, 2017

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Ford Ka+: Tutte le notizie


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini