Nuove Hyundai Veloster e Veloster N: esemplari di prova in azione [FOTO E VIDEO SPIA]

La gamma sarebbe caratterizzata anche da una Turbo

Nuove Hyundai Veloster e Veloster N – Sorpresi sul circuito del Nürburgring dei prototipi in fase di sviluppo, collegabili alla sportiva compatta della casa sud-coreana

L’appendice alare ancorata alla parte terminale del tetto, le pinze muscolose e gli scarichi voluminosi anticipano una certa sportività, elementi della vociferata versione N legata alla prossima Hyundai Veloster.

I rumors sulla futura sportiva due volumi del costruttore di Seul suggeriscono il possibile debutto di una versione Turbo e della citata N, un modello ancora più prestazionale come tutte le vetture marchiate con il giovane logo del reparto Motorsport di Hyundai. La nuova generazione potrebbe essere presentata nel corso del prossimo anno. Le suddette versioni arricchirebbero la gamma della prossima Veloster assieme a una variante entry-level, meno potente. Quest’ultima potrebbe essere spinta da un’unità dalla spinta contenuta, forse una versione aggiornata del precedente 1.6 GDI da 140 cavalli, magari leggermente più prestante. Salendo di gamma, sarebbe presente una Turbo che potrebbe beneficiare della stessa unità motrice di cubatura 1.6 ripresa dalla Elantra Sport, ovvero una spinta di 200 cavalli. Quindi al vertice la più performante Veloster N, che potrebbe ricevere un più corposo 2.0 litri capace di proporre una potenza prossima o pari a 275 cavalli.

Osservando le foto e il filmato associati all’articolo, la veste camouflage e le coperture localizzate non consentono di avere un’idea precisa di diversi particolari, ma la prossima Veloster sembrerebbe riproporre alcuni concetti già visti sulla precedente generazione, in modo rinnovato dal punto di vista estetico e tecnico. Soprattutto si intravede la presenza di tre porte e non quattro sui fianchi. Una caratteristica distintiva della Veloster, che pare confermata. Una singola per il guidatore, mentre sul lato passeggeri se ne notano due. La seconda sembra ben sagomata e dotata di un’apertura nascosta in prossimità del montante posteriore. Inoltre, la zona posteriore parrebbe leggermente più estesa rispetto al passato. Si ipotizza, quindi, maggior spazio per la testa e un’abitabilità nel complesso più generosa per i passeggeri presenti in seconda fila. Ma, come detto, restano tutte supposizioni.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati