FCA Group: “nient’altro da aggiungere a quanto già dichiarato” sull’interesse mostrato da Great Wall

"Non intendiamo commentare ulteriormente su eventuali contatti"

Nel comunicato appena diffuso, FCA Group ha inoltre tenuto a sottolineare che "riceve talvolta contatti in merito a possibili operazioni strategiche e valuta tali contatti conformemente ai suoi doveri verso gli stakeholder. Inoltre, poi, FCA Group ha aggiunto che "per policy non commenta le indiscrezioni di mercato"
FCA Group: “nient’altro da aggiungere a quanto già dichiarato” sull’interesse mostrato da Great Wall

In merito alle ultime voci di mercato che volevano la cinese Great Wall interessata ad acquisire il brand Jeep direttamente dal Gruppo FCA, l’azienda guidata da Sergio Marchionne ha voluto chiarire in maniera secca e precisa l’andamento della possibile trattativa di cui sopra. Il tutto con un comunicato di poche parole, ma decisamente chiaro nella sostanza.

FCA Group ha infatti dichiarato pochi minuti fa: “A richiesta della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob) italiana, Fiat Chrysler Automobiles N.V. ha precisato oggi di non avere altro da aggiungere a quanto già dichiarato in risposta a voci di mercato il 21 agosto 2017. FCA riceve talvolta contatti in merito a possibili operazioni strategiche e valuta tali contatti conformemente ai suoi doveri verso gli stakeholder. Per policy FCA non commenta le indiscrezioni di mercato e non intende commentare ulteriormente su eventuali contatti.”

Il presente comunicato va ad aggiungersi a quello che il Gruppo FCA rilasciò subito dopo le prime voci del presunto interesse mostrato da Great Wall nei confronti del marchio Jeep in cui l’azienda capitanata da Sergio Marchionne aveva già fatto sapere di non essere stata approcciata da Great Wall Motors riguardo al brand Jeep o ad altre questioni relative al suo business.”

Questa dunque la posizione del Gruppo FCA riguardo le sempre più insistenti voci di mercato diffuse lo scorso 21 Agosto secondo le quali Great Wall, uno dei principali costruttori privati cinesi, sarebbe fortemente interessata a rilevare Jeep, brand che a quanto pare sarebbe stato identificato dagli stessi cinesi come “il gioiello della corona di FCA” grazie alla sua “reputazione mondiale” ed al suo essere un “mito” fin dalla Seconda Guerra Mondiale.

Voci supportate dalla stessa Great Wall che inizialmente avrebbe addirittura sostenuto candidamente di “essere intenzionata ad un’acquisizione e di avere interesse per FCA” salvo poi fare un mezzo passo indietro affermando “di aver condotto un esame approfondito per verificare i fatti, ma di non aver avuto alcun contatto con i responsabili del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles”, né di aver instaurato “alcuna trattativa o siglato alcun accordo” sulla citata questione.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

FCA Group: “nient’altro da aggiungere a quanto già dichiarato” sull’interesse mostrato da Great Wall

"Non intendiamo commentare ulteriormente su eventuali contatti"

di 25 agosto, 2017
Nel comunicato appena diffuso, FCA Group ha inoltre tenuto a sottolineare che "riceve talvolta contatti in merito a possibili operazioni strategiche e valuta tali contatti conformemente ai suoi doveri verso gli stakeholder. Inoltre, poi, FCA Group ha aggiunto che "per policy non commenta le indiscrezioni di mercato"
FCA Group: “nient’altro da aggiungere a quanto già dichiarato” sull’interesse mostrato da Great Wall

In merito alle ultime voci di mercato che volevano la cinese Great Wall interessata ad acquisire il brand Jeep direttamente dal Gruppo FCA, l’azienda guidata da Sergio Marchionne ha voluto chiarire in maniera secca e precisa l’andamento della possibile trattativa di cui sopra. Il tutto con un comunicato di poche parole, ma decisamente chiaro nella sostanza.

FCA Group ha infatti dichiarato pochi minuti fa: “A richiesta della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob) italiana, Fiat Chrysler Automobiles N.V. ha precisato oggi di non avere altro da aggiungere a quanto già dichiarato in risposta a voci di mercato il 21 agosto 2017. FCA riceve talvolta contatti in merito a possibili operazioni strategiche e valuta tali contatti conformemente ai suoi doveri verso gli stakeholder. Per policy FCA non commenta le indiscrezioni di mercato e non intende commentare ulteriormente su eventuali contatti.”

Il presente comunicato va ad aggiungersi a quello che il Gruppo FCA rilasciò subito dopo le prime voci del presunto interesse mostrato da Great Wall nei confronti del marchio Jeep in cui l’azienda capitanata da Sergio Marchionne aveva già fatto sapere di non essere stata approcciata da Great Wall Motors riguardo al brand Jeep o ad altre questioni relative al suo business.”

Questa dunque la posizione del Gruppo FCA riguardo le sempre più insistenti voci di mercato diffuse lo scorso 21 Agosto secondo le quali Great Wall, uno dei principali costruttori privati cinesi, sarebbe fortemente interessata a rilevare Jeep, brand che a quanto pare sarebbe stato identificato dagli stessi cinesi come “il gioiello della corona di FCA” grazie alla sua “reputazione mondiale” ed al suo essere un “mito” fin dalla Seconda Guerra Mondiale.

Voci supportate dalla stessa Great Wall che inizialmente avrebbe addirittura sostenuto candidamente di “essere intenzionata ad un’acquisizione e di avere interesse per FCA” salvo poi fare un mezzo passo indietro affermando “di aver condotto un esame approfondito per verificare i fatti, ma di non aver avuto alcun contatto con i responsabili del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles”, né di aver instaurato “alcuna trattativa o siglato alcun accordo” sulla citata questione.

http://www.motorionline.com/2017/08/25/fca-group-nientaltro-da-aggiungere-a-quanto-gia-dichiarato-sullinteresse-mostrato-da-great-wall/