Ferrari 488 GTO: potrebbe essere ibrida? [RENDERING E VIDEO SPIA]

Si ipotizza una potenza pari o poco superiore ai 700 cavalli

Ferrari 488 GTO – Rumors sull'erede della Ferrari 458 Speciale teorizzano un'architettura ibrida, che possa offrire alla vociferata 488 GTO una spinta piuttosto elevata
Ferrari 488 GTO: potrebbe essere ibrida? [RENDERING E VIDEO SPIA]

Il noto propulsore V8 bi-turbo della 488 GTB potrebbe essere associato a una sistema KERS similare a quello impiegato in Formula 1. Si vocifera questo, sebbene ogni cosa resti un’ipotesi, a proposito di un’eventuale Ferrari 488 GTO.

L’auto sarebbe dotata di un sistema ibrido, che coniughi una soluzione KERS diversa da quella impiegata ad esempio con le vetture pinte da un V12, che rimarrebbe esclusiva proprio di questi modelli secondo un’indiscrezione di Autocar. Il sospetto deriva anche ascoltando il suono prodotto da un esemplare di prova sorpreso sull’asfalto del Nürburgring. Ilvideo proposto da Supercarsfromeu, sebbene non vi siano troppi passaggi ad altissima velocità, gli acuti più o meno sostanziosi paiono utili a far rafforzare o magari ribaltare tale ipotesi. In ogni caso restando rumors è doveroso il condizionale. Il V8 bi-turbo da 3.9 litri, unito a questo supporto elettrico, potrebbe generare una spinta attorno ai 700 cavalli, o forse poco superiore.


Video: Supercarsfromeu

Rispetto a un modello 488 GTB il peso sarebbe più contenuto, beneficiando forse di materiale più leggeri come un più intenso impiego di leghe meno pesanti e fibra di carbonio, oltre a un impianto di frenata ad elevate prestazioni in materiale carbo-ceramico, cerchi alleggeriti, superfici vetrate di peso inferiore e specifici interventi tecnici. Inoltre l’abitacolo potrebbe essere più essenziale, più vicino a quello di un’auto da corsa.
In base ai possibili interventi dei tecnici e all’impiego di materiali e dispositivi funzionali in ottica prestazionale, il peso a vuoto dell’auto potrebbe risultare inferiore ai 1.400 kg. Un fattore che favorirebbe efficienza e dinamismo, tanto che un ipotetico scatto da 0 a 100 km/h potrebbe essere ricoperto nell’arco di 2,7 secondi o forse meno. Peso e aerodinamica agirebbero in simbiosi anche con soluzioni tecniche e tecnologiche affinate, come un’eventuale evoluzione del sistema Side Slip Angle Control.

Lo stile ipotizzato da Renna Design, ripropone alcuni concetti della già nota 458 Speciale adattati alla linea della 488 GTB. A resa appare più energica e propositiva. Una semplice immagine per ora. Il modello ripreso nel video, coperto su buona parte della carrozzeria, non offre tanti spunti se non generare interrogativi sulle caratteristiche della prossima sportiva di Maranello e sulla citata adozione di una propulsione ibrida, rispetto a un approccio più convenzionale. Il debutto potrebbe avvenire nel 2018.

Rendering: Renna Design

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati