Nuovo SsangYong Rexton MY 2017: sfida all’Eurasia [SPECIALE VIDEO]

Più di 1.500 km nel profondo della Russia

di

Tra il 29 agosto e il 1 settembre ci siamo messi alla guida dell’ultima generazione del SsangYong Rexton, presentato a marzo in Corea e in attesa del debutto al Salone di Francoforte della prossima settimana. Per celebrare il debutto europeo la casa ha organizzato il Trans Eurasia Trail, un percorso di ben 13.000 km attraverso due continenti, dieci nazioni e innumerevoli città. La nostra redazione si è potuta unire al quarto stage del percorso, dalla città di Ufa (circa cento km dagli Urali) fino alla capitale Mosca. Un’esperienza che vogliamo farvi rivivere in questo speciale

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Nuovo SsangYong Rexton MY 2017: sfida all’Eurasia [SPECIALE VIDEO]
SsangYong Rexton Trans Eurasia Trail

È il fiore all’occhiello della produzione del marchio coreano, essendone ormai da più di 15 anni il modello più venduto. Stiamo parlando del SsangYong Rexton, il SUV nato nel 2001 (ma in Italia solamente un anno dopo) e che con questa seconda generazione si appresta a far parlare nuovamente di sé nel segmento delle auto di grandi dimensioni, che però non disdegnano nemmeno una buona dose di comfort e di accessori. Per celebrare il debutto europeo del MY 2017, dopo l’anteprima mondiale dello scorso marzo a Seul, la casa coreana ha deciso di imbarcarsi in un lungo viaggio, concepito appositamente per testare sulle condizioni stradali più diverse le doti del Rexton. Così è nata la Rexton Trans Eurasia Trail, un percorso di ben 13.000 km attraverso più di dieci Paesi, partita da Pyeongtaek in Corea del Sud (sede della SsangYong) e che proseguirà fino al 12 settembre al Salone di Francoforte, più un trasferimento verso Londra per chiudere idealmente il viaggio (più precisamente al Blenheim Palace di Woodstock).

Noi di Motorionline ci siamo potuti unire al quarto segmento del percorso, che è partito dalla città di Ufa, nella repubblica di Baschiria in Russia, e si è concluso a Mosca, direttamente nella famosa Piazza Rossa. I nostri affezionati fan su Facebook hanno già potuto seguire in tempo reale il nostro viaggio sulla pagina ufficiale e su quella di SsangYong Italia, ma qui di seguito vi riportiamo nuovamente i resoconti di questo emozionante e affascinante viaggio all’interno della Russia, dove abbiamo potuto vedere sterminate campagne, musei automobilistici con delle vere chicche d’epoca e persino una navicella Soyuz. Passato e presente che si fondono in un Paese dalle mille sfaccettature e dai mille contrasti, che però ci è rimasto nella memoria.

Lasceremo parlare le immagini per noi, ma alcune parole su questo viaggio devono essere spese. Partendo proprio da Ufa, città natale del pilota di Formula 1 Daniil Kvyat e centro di fondemantale importanza dal punto di vista economico e scientifico per la sua regione. Fu fondata nel XVI secolo dal leggendario Ivan il Terribile e nel corso della storia fu una città di fondamentale importanza. Per noi, però, è principalmente la nostra località di partenza, alla scoperta delle immense campagne russe in una stagione dove, per fortuna, il clima si è rivelato piuttosto clemente. Comunque non abbiamo dubbi sul fatto che il Rexton sarebbe stato in grado senza particolari problemi di affrontare anche l’inverno locale, notoriamente rigido. Occorre dire che purtroppo le strade locali non sono tenute benissimo ed è questo anche il motivo per cui i 1.500 km che hanno composto la nostra tappa sono stati percorsi molto più lentamente di quanto non avremmo potuto fare in Europa.

Nonostante ciò siamo riusciti a raggiungere le rive del fiume Volga, lungo il quale sorgono le città di Togliatti, dedicata proprio al noto politico italiano, e di Samara, capoluogo dell’oblast’. Due città tecnologicamente molto importanti, in quanto a Togliatti ha sede la Lada, la casa automobilistica più popolare di Russia, creata anche con l’aiuto della Fiat (la prima vettura Lada fu infatti una 124 rimarchiata) e tutt’ora operante. Tra l’altro il parco macchine russo è spesso molto vetusto, quindi non è raro vedere in giro per le strade cittadine auto che da noi sarebbero considerate quasi d’epoca. A Togliatti ha ovviamente sede anche il museo della Lada, che vi consigliamo di visitare insieme al museo della Tecnologia, un vero e proprio parco a cielo aperto dove è esposta una collezione di mezzi da guerra eccezionali, compreso l’immenso sottomarino diesel che ne è divenuto il simbolo indiscusso.
A Samara, invece, ha sede tra le altre cose anche il museo Cosmologico, una tappa irrinunciabile se siete degli appassionati dell’avventura spaziale, con un vero razzo Soyuz a grandezza naturale (era un ex missile di addestramento) esposto nella piazza. Altri motivi per visitare Samara? Beh, il prossimo anno c’è la Coppa del Mondo di calcio e qui stanno costruendo un enorme stadio per l’occasione, il così detto “Sferoide”.

Sede di partite per la coppa del Mondo sarà anche la città di Nizhny Novgorod, ultima tappa del nostro viaggio prima della capitale. Una città dalla storia secolare, ricolma di punti interessanti grazie anche alla vicinanza del Volga e a numerosi monumenti, tra cui si conta anche il Cremlino (no, non QUEL Cremlino), antica fortezza che racchiude in sé il centro storico cittadino. Considerando che la città venne fondata nel 1221, di storia da raccontare ne ha parecchia, compresa anche quella della Fabbrica Automobili di Gor’kij (nome della città fino alla dissoluzione dell’URSS). A questo proposito facciamo un passo indietro nel nostro viaggio, più precisamente a Ul’janovsk, città dove ha sede la UAZ, un altro importante marchio automobilistico dell’Unione Sovietica, a sua volta ancora in attività e particolarmente riconosciuto per i suoi fuoristrada e mezzi militari (ma non solo, come testimoniano i numerosi minibus ancora circolanti). I suoi mezzi vengono importati anche in Italia, per quanto con volumi difficilmente quantificabili.

Siamo al 1 settembre e finalmente siamo arrivati a Mosca. Un viaggio davvero lungo e affascinante, che noi abbiamo deciso di concludere nella Piazza Rossa, anche se per colpa del traffico abbiamo evitato di portarci direttamente la Rexton. La capitale è una città completamente diversa dal resto del Paese e vi consigliamo caldamente un viaggio per esplorarla. Vi confermiamo sin da ora che con una SsangYong Rexton potrete arrivarci comodi e senza aver paura di strade più o meno dissestate. Chissà dove si troveranno in questo momento le nostre cinque fide compagne di viaggio…

7th settembre, 2017

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

SsangYong Rexton: Tutte le notizie


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini