Fiat 124 Spider e i luoghi più magici del lago di Como [#HOLIDAYTEST]

Le vacanze dei VIP con la più fashion del Lingotto

di

Per questo nuovo #HolidayTest vi abbiamo preparato qualcosa di davvero speciale. Abbiamo preso una delle auto più “stilose” prodotte recentemente dal gruppo FCA, la Fiat 124 Spider, e l’abbiamo portate in una delle località di villeggiatura più rinomate del mondo, il lago di Como. Qui vengono a riposarsi attori di Hollywood, calciatori e tanti altri VIP, quindi non è raro imbattersi in alcune auto di altissimo livello. Anche la 124 Spider, però, pur non essendo una supercar, è riuscita ad attirare l’attenzione grazie alle sue qualità. Imbarcatevi con noi sulle acque del Lario

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Fiat 124 Spider e i luoghi più magici del lago di Como [#HOLIDAYTEST]
Fiat 124 Spider a Bellano

Unire viaggi e belle auto è un’operazione incredibilmente semplice nel nostro Paese. Anche se ci piace dimenticarlo a volte, l’Italia può vantare delle eccellenze di primissimo livello, sia per le quattro ruote che per le occasioni di turismo. Non per caso sono moltissimi i VIP di tutto il mondo che decidono di passare le loro vacanze da noi. Pensiamo ad esempio a George Clooney, celebre anche in America per la sua villa sul lago di Como, più precisamente nel paese di Laglio. Poi sulle rive del Lario hanno fatto la loro comparsa auto di tutte le epoche e di tutto il mondo, grazie anche al celebre Concorso d’Eleganza di Villa d’Este. Tutto questo ha trasformato le strade del lago in una sorta di salone dell’auto itinerante, lungo il quale soprattutto d’estate è semplicissimo imbattersi in auto di primissimo livello. Per questo motivo abbiamo voluto metterci alla guida di qualcosa di speciale, così da non sfigurare al cospetto dello “Zio George” e compagnia. Non c’è stato bisogno di scomodare una supercar super costosa, perché la nuova Fiat 124 Spider è stata in grado di far girare molte teste e di attirare gli sguardi. Il tutto senza spendere centinaia di migliaia di euro.

Del resto la nuova 124 Spider è un’auto molto particolare. Per quanto la sua parentela con la Mazda MX-5 sia più che evidente, soprattutto all’interno dell’abitacolo, questa decappottabile riesce comunque ad avere una personalità incredibilmente distintiva e riconoscibile. Basta guardare cofano, griglia e gruppi ottici per distinguerla immediatamente dalla sua “cugina” giapponese. Intatto, però, rimane il piacere di guida, decisamente vicino alla sportività. Forse non sarà estrema come la versione Abarth, ma di sicuro questa piccoletta dotata di un motore da 1.4 litri e capace di una potenza massima di 140 Cv, unita ad una coppia da 240 Nm disponibile ad un regime di 2.250 giri al minuto, è in grado di generare delle emozioni notevoli, soprattutto a capote abbassata. Il cambio manuale a sei rapporti è quello che ci vuole per affrontare le strade piene di curve e scorci affascinanti del lago, andando a toccare alcune delle località più belle (attenti, però: le strade sono molto strette e piene di autovelox, per non parlare degli strapiombi. La velocità massima di 215 km/h verificatela solo in pista).

Partendo dal lato di Como, già di per sé una città piena di fascino e attrattive, si arriva alla famosissima Cernobbio. Qui si trovano, tra le altre, Villa d’Este e Villa Erba, palcoscenici di eventi internazionali di primissima importanza, tra cui, per gli appassionati di automotive come noi, l’immancabile Concorso d’Eleganza, che dal 1929 ospita le più importanti vetture d’epoca del mondo. Cernobbio, però, è un luogo di sicuro fascino anche semplicemente passeggiando sul lungolago cittadino. Sull’intero specchio d’acqua le amministrazioni locali hanno impegnato molte risorse per esaltare al massimo queste zone dei propri paesi, creando così un’immensa passeggiata tra natura e negozi caratteristici, come ormai nelle grandi città non se ne trovano più.

Proseguendo verso nord si attraversano alcuni paesi caratteristici come Carate Urio, Ossuccio, l’isola Comacina e il già citato Laglio, fino a toccare Argegno. Qui si trova il punto più profondo di tutto il lago (che non vi consigliamo di visitare in auto), ma soprattutto uno dei principali porti turistici per esplorare i paesi vicini. Questo, naturalmente, se non avessimo con noi una 124 Spider, perché in questo caso la soddisfazione di vedere le persone ammirare la vostra vettura vale qualche curva in più. Per non dire che comunque lo sterzo preciso e la trazione posteriore rendono oggettivamente molto divertente il viaggio. Se avesse un po’ più di spazio nel bagagliaio e qualche vano portaoggetti nell’abitacolo sarebbe davvero l’auto di coppia ideale.

Proseguendo sulla strada principale arriviamo a Griante, nella Tremezzina, dove si trovano alcuni dei luoghi più esclusivi del lago. Alberghi di primissimo piano, come il Grand Hotel Tremezzo e il Grand Hotel Cadenabbia, insieme a dei ristoranti dove assaggiare le specialità più gustose di questi luoghi. Per esempio possiamo citare la Cucina della Marianna, in località Cadenabbia, dove lo chef Tiziano prepara ogni giorno dei menù a tema esaltanti per originalità e varietà. Solamente uno dei tanti esempi di ristoranti tipici e gustosi che possiamo trovare in questi luoghi, che tra l’altro ebbero un’importanza storica incredibile durante la fine della seconda Guerra Mondiale. Qui venne infatti catturato Benito Mussolini durante un tentativo di fuga dall’Italia e nel paese di Mezzegra venne giustiziato, segnando per sempre la storia del nostro Paese. Leggende si fondono con la realtà, come quella dell’oro di Dongo o gli avvistamenti del locale mostro, ribattezzato Lariosauro (che secondo alcuni era un luccio fuori misura, ma non si capì mai). Prima di ripartire, merita una visita la bellissima Villa Carlotta, sede di uno dei giardini botanici più belli del mondo e arricchita dalle opere create (o approvate) da Antonio Canova, tra cui una copia dell’Amore e Psiche conservata al museo del Louvre.

Da Cadenabbia, però, consigliamo di prendere la chiatta e di recarvi a Bellagio, una delle località più famose di tutto il lago, al punto da aver ispirato il celeberrimo hotel casinò di Las Vegas (sì, proprio quello del film Ocean’s Eleven con lo Zio George) che ne imita l’architettura e il fascino. Si tratta di uno dei luoghi più esclusivi del Lario e i negozi che potrete trovare qui sono quanto di più elegante ed esclusivo vi capiterà mai di incontrare nella zona. Il servizio chiatte è molto efficiente e frequente, per cui non sarà un problema riprendere il largo, tenere a bada i curiosi che saranno attirati sul ponte dalla 124 Spider (vi garantiamo, fa effetto) e arrivare poi a Varenna, sull’altra sponda. Questo è un paese che ritorna alle sue antiche origini, che luoghi e percorsi mozzafiato, altri incredibilmente romantici e altri decisamente divertenti e affascinanti. Poco lontano troviamo Bellano e il suo Orrido, che nonostante il nome è una cascata incredibilmente d’effetto piazzata in una gola raggiungibile a piedi.

Prendendo il traghetto possiamo poi tornare sul lato del lago di Como, dato che “quel ramo” di manzoniana memoria è in realtà il lago di Lecco. La chiatta ci può portare a Menaggio, una vera e propria porta d’accesso che apre il lago al resto d’Europa, portando alla Svizzera e all’Austria. Anche qui è possibile trovare numerosi locali in stile e specialità culinarie da ricordare, insieme a quello che probabilmente è uno dei lungolago più belli dell’intero Lario. Se siete degli sportivi, infine, non dimenticate di fare una sosta anche a Colico, distante appena un’oretta di auto (che potreste anche raggiungere da Bellano senza prendere la chiatta). Si tratta di uno dei paesi più grandi dell’estremo nord del lago e, soprattutto, un centro rinomato per sport d’acqua come windsurf e kitesurf.

Chi ha bisogno di andare in California quando può andare a fare surf sul lago a bordo di un’auto come la Fiat 124 Spider? Puro stile italiano!

8th settembre, 2017

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Fiat 124 Spider: Tutte le notizie


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini