Salone di Francoforte: MINI Electric Concept, un paio d’anni e sarà sul mercato [FOTO e VIDEO LIVE]

Per la guida urbana "pulita"

MINI Electric Concept - Al Salone di Francoforte MINI mostra l'Electric Concept, prototipo a zero emissioni che, sulla base della ricetta estetica classica del marchio britannico, prefigura il futuro modello di serie 100% elettrico che sarà lanciato sul mercato nel 2019.

MINI prende parte al Salone di Francoforte 2017 mostrando in che modo il marchio prepara l’approccio alla futura mobilità elettrica e lo fa con l’anteprima della Electric Concept, un prototipo di vettura progettata per la guida urbana a zero emissioni che prefigura il modello di serie, 100% elettrico, che MINI lancerà sul mercato nel 2019.

Seguendo le mosse del piano industriale “Strategy Number One > Next”, il futuro modello elettrico che deriverà dalla MINI Electric Concept, dando seguito all’elettrificazione della gamma dopo la Countryman SE, dovrebbe offrire un’autonomia intorno ai 250 chilometri. In ogni caso è ancora presto per parlare di caratteristiche tecniche, per il momento concentriamo l’attenzione sull’aspetto estetico di questo prototipo che si presenta con una configurazione tre porte.

Gli stilemi della MINI Electric Concept sono quelli classici del marchio britannico, a partire dalla griglia frontale esagonale, dagli sbalzi corti e dai gruppi ottici tondi che accolgono fari full LED. Sulle fiancate della vettura, così come sul tappo della ricarica, sui gusci degli specchietti e sulla calandra è applicato il logo “E”, marchio d’identificazione della gamma elettrificata di MINI.

Il design del prototipo elettrico di MINI non trascura aerodinamica e sportività, come si può notare da alcuni elementi tra cui il generoso estrattore posteriore e le grintose minigonne laterali. Sulle fiancate MINI propone le maniglie a scomparse, mentre rispetto ai modelli tradizionali della Casa inglese la calandra è diventata più chiusa e le prese d’aria più piccole, soluzioni legate alle minori necessità di raffreddamento dei propulsori elettrici.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati