Pedaggi autostrade: come pagare evitando le code

Ecco alcune soluzioni che vi faranno risparmiare tempo in autostrada

di

Come evitare le code in autostrada pagando il pedaggio in modo rapido, con il costo addebitato direttamente sul proprio conto corrente

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Pedaggi autostrade: come pagare evitando le code

In autostrada le code sono la situazione più noiosa, inutile negarlo. Chi di noi ha infatti piacere di rimanere imbottigliato al casello in attesa di uscire? Nessuno, immaginiamo.

Eppure i modi per pagare i pedaggi autostradali (che tra l’altro aumentano sempre) in modo veloce evitando le code ci sono eccome, basta informarsi bene. Ecco allora alcune soluzioni che potrebbero fare al caso vostro.

 

Telepass

Il primo modo per pagare l’autostrada evitando le code è il Telepass. Sono già in tanti nel nostro Paese ad usarlo e il dispositivo può essere richiesto online, in banca, alle Poste oppure in un Punto Blu. Come funziona? In pratica il dispositivo viene installato a bordo dell’auto e permette di transitare al casello pagando il pedaggio in modo automatico tramite conto corrente bancario. Non appena il veicolo transita lungo l’apposita corsia riservata viene infatti riconosciuto da un impianto ottico ed emette un segnale che automaticamente fa alzare la sbarra.

Ma i vantaggi non finiscono qui, perché i clienti Telepass possono sostare nei parcheggi convenzionati di città, aeroporti, stazioni e fiere senza fare la fila alle casse e senza ritirare alcun biglietto ed è anche possibile accedere all’Area C di Milano (riservata solo ad alcuni veicoli) pagando l’accesso senza l’obbligo di avere il dispositivo a bordo, ma semplicemente attivando il servizio sulla targa dell’auto. Infine il Telepass consente di acquistare e ritirare il biglietto per il traghetto sullo Stretto di Messina senza passare dalla biglietteria.

I costi del Telepass variano in base al servizio scelto. Il Telepass Privati costa 1,26 euro al mese con un tetto di spesa di 258,23 euro a trimestre, ma con 1,50 euro in più al mese si può attivare il Telepass Premium e godere di ulteriori sconti su parcheggi, polizze auto e moto, veicoli a noleggio e viaggi in nave.

 

Viacard

Viacard è invece un sistema che consente di pagare il pedaggio autostradale tramite una carta di credito a banda magnetica e addebitare il costo dell’autostrada sul conto corrente.

Ci sono diversi tipi di Viacard. Viacard a scalare è una carta prepagata (disponibile nei tagli da 25, 50 e 75 euro) che può essere usata nei caselli automatici e in quelli con personale della rete autostradale, nelle porte automatiche Viacard e nelle porte presidiate dagli operatori. Può essere destinata a persone fisiche e giuridiche e si può utilizzare sia sui veicoli privati che su quelli commerciali. La tessera è valida fino al completo esaurimento del credito.

Viacard di conto corrente permette invece di addebitare i pedaggi senza vincoli né limiti di spesa su conto corrente o carta di credito. Anche questa carta non ha scadenza e può essere usata su tutta la rete autostradale italiana nelle porte blu self-service Viacard. Essa permette inoltre di aderire al servizio Telepass con Viacard e offre quindi la possibilità di ritirare un dispositivo Telepass. La quota associativa annuale è di 15,49 euro, mentre per ogni eventuale tessera aggiuntiva si pagano 3,10 euro. È possibile richiedere la tessera Viacard di conto corrente presso la propria banca (se convenzionata) e riceverla direttamente a casa propria.

 

FastPay

Un altro servizio è FastPay, che funziona tramite l’utilizzo di tessere Bancomat ed è operativo sull’intera rete autostradale nazionale a pedaggio. In questo caso il pagamento del pedaggio avviene senza commissioni aggiuntive e senza che il cliente debba digitare il codice segreto.

Nato dalla collaborazione con la società per i servizi bancari, FastPay si basa sostanzialmente sul normale impiego delle carte di credito bancarie abilitate dalle banche emittenti. Per sapere se la propria carta è abilitata ai pagamenti (dal 2009 è incluso anche Maestro, che si è aggiunto alle carte già accettate Pagobancomat, Visa, Mastercard ecc.) bisogna controllare il foglio informativo e assicurarsi che nella lista dei sistemi di pagamento sia indicato Fastpay.

Come funziona FastPay? Al passaggio al casello basta inserire la propria carta bancomat o di credito e l’addebito dell’importo da pagare verrà visualizzato in automatico per poi essere addebitato una volta al mese sul conto corrente bancario.

11th ottobre, 2017

Tag:, , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini