Hyundai i20: un’estate a tutto comfort [PROVA SU STRADA]

Alla prova del placido 1.2 MPI da 84 CV

di

Hyundai i20 - Il resoconto della prova durante il periodo estivo della seconda generazione della segmento B coreana dotata di allestimento Comfort + Login Pack.

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Hyundai i20: un’estate a tutto comfort [PROVA SU STRADA]
Hyundai i20

Presentata al Salone di Parigi 2014, e disponibile sul mercato dal 2015, la seconda generazione della Hyundai i20 rappresenta gli enormi passi in avanti della casa coreana, a dimostrazione della nuova ventata di modelli entrati ufficialmente nella gamma, comprese le versioni prestanti, tra cui la i30 N, prima vettura ad avvalersi del brand sportivo N. Rispetto alle dirette concorrenti, la berlina di segmento B può ancora migliorare, e la strada intrapresa risulta quella giusta.

Design e Interni:  ★★★★☆ 

Slanciata con un frontale aggressivo

L’esemplare provato da noi sfoggia una carrozzeria Sleek Silver ed è equipaggiato col motore benzina 1.2 MPI da 84 CV e 122 Nm di coppia massima a 4.000 rpm. Slanciata con un frontale particolarmente aggressivo grazie ai nuovi fanali e col tetto che spiove fino al retrotreno, la vettura è lunga 403,5 cm, larga 173,4 cm e alta 147,4 cm. L’allestimento è il Comfort + Login Pack (disponibile senza sovrapprezzo a 15.650 euro) con cerchi in lega da 16 pollici, fari anteriori con luci diurne LED, Lane Departure Warning System, Cruise control, sensori di parcheggio posteriori, Bluetooth, Radio CD/MP3 con comandi audio al volante.

Grandi finiture e ottima insonorizzazione

L’abitacolo della i20 vanta di ottime finiture con grande percezione al tatto, e i sedili in stoffa favoriscono al conducente, e ai passeggeri, grande comodità a bordo. Nei sedili posteriori è possibile collegare il seggiolino per bambini grazie agli agganci Isofix, nonostante siano in parte nascosti dai rivestimenti degli stessi. Nella medesima zona prevale la comodità, sia per due che per tre passeggeri. Numerosi i vani portaoggetto, a partire dalla zona del cambio, dove è possibile usufruire delle prese da 12 volt, AUX e USB. La plancia non dispone del navigatore integrato, ma della Docking Station: dispositivo adatto ad ospitare il proprio smartphone con tanto di presa per la ricarica dello stesso. Tuttavia, grazie a un’offerta inedita e ricca di novità in merito all’equipaggiamento, la gamma i20 si avvale per la prima volta del navigatore satellitare con schermo touchscreen da 7 pollici, disponibile sull’allestimento Style. Un’altra peculiarità della berlina di segmento B è la grande insonorizzazione. Il bagagliaio offre capacità onerose che partono da 324 fino a 1.042 litri con sedili abbattuti, e dispone di un fondo a due livelli.

Comportamento su Strada:  ★★★★☆ 

L’insonorizzazione gioca un ruolo chiave, e anche il comfort

Una volta acquistata la i20 (prezzo di partenza 9.950 euro), in città viaggerete in totale silenzio grazie all’insonorizzazione, e in totale comodità grazie al comfort di cui predispone, situazioni che si riproporranno qualora guiderete sia in superstrada che in autostrada. Durante la fase di parcheggio, sia in città che in qualsiasi altro luogo, consigliamo utili i sensori di parcheggio posteriori data la scarsa visibilità del lunotto, particolarmente ristretto. Da segnalare che al raggiungimento di punte elevate lo sterzo si alleggerisce e di conseguenza perde di precisione, situazione che necessità correzioni alla guida da parte del conducente.

Motore e Prestazioni:  ★★★½☆ 

Il quattro cilindri aspirato è molto elastico, ma al contempo fiacco in ripresa

Il 1.2 MPI da 84 CV è un classico motore aspirato, molto elastico e silenzioso, ma non adatto alle prestazioni bensì al comfort. La frizione è molto morbida, così come il cambio con i rapporti che entrano alla perfezione. La corona del volante è forse un pò troppo grande, ma dispone di tutti i comandi essenziali come quelli vocali, infotainment e informazioni relative al veicolo. L’accelerazione da 0-100 km/h avviene in 13,1 secondi, mentre la velocità massima è di 170 km/h. La prima e la seconda marcia si rivelano le più scattanti, compresa la terza, ma in parte. La quarta e la quinta sono lunghe e particolarmente fiacche. Durante la fase di sorpasso, quasi sempre, è necessario infatti scalare di una marcia per agevolare la manovra.

Consumi e Costi:  ★★★★☆ 

Contenuta nei consumi

Dopo oltre 200 chilometri (243 per l’esattezza), abbiamo constatato che la i20 assicura circa 14 km durante la percorrenza in città, mentre 16 km nelle aree extraurbane. Il trip indica una media di 7 l/100 km, senza adottare delle tecniche di guida che prediligono il risparmio di carburante.

 

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Design, Qualità interni, Comfort, Insonorizzazione, Capacità del bagagliaioSterzo, Risposta del motore

Hyundai i20: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★½☆ 
Ripresa:★★½☆☆ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★☆☆ 
Sterzo:★★★☆☆ 
Tenuta di Strada:★★★★☆ 
Comfort:★★★★½ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★☆ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★½ 
Consumi:★★★★☆ 

23rd ottobre, 2017

Tag:, , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Hyundai i20: Tutte le notizie


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini