Hyundai i30 N, divertimento da veri manuali [VIDEO TEST DRIVE]

Abbiamo guidato la versione Performance da 275 CV, anche in pista

di

Hyundai i30 N - 250 CV per la base (anti-superbollo), ma è con il Performance Package che si gode appieno il manuale a 6 marce. Elettronica sì, ma senza eccessi. Ecco la prima vera hot hatch del marchio coreano.

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Hyundai i30 N, divertimento da veri manuali  [VIDEO TEST DRIVE]
Hyundai i30 N - Test Drive in Anteprima

Se pensavate che il segmento delle 5 porte (le cosiddette Hatchback) fosse in declino – specialmente se si parla di versioni pompate – con un sorriso a 32 denti siamo felici di dirvi che vi state sbagliando. Il rilancio arriva dalla Corea del Sud, più precisamente a Namyang, luogo in cui è nata la Nuova Hyundai i30 N.

La consonante dopo il nome della vettura sarà una costante ricorrente per le versioni più sportive del brand a partire dal 2017, di cui la i30 è capostipite. Ma la N è anche Nürburgring: i primi passi (o per meglio dire, i primi giri motore) li ha mossi sul famoso Nordschleife. Gli oltre 20 chilometri dell’Inferno Verde hanno forgiato la i30 N che solo dopo 10.000 km ha ottenuto il permesso di arrivare nelle concessionarie. Una alternativa alla Ford Focus ST ed alla Volkswagen Golf GTI quindi? Se si considera il segmento e la fascia di potenza sì, però una trazione anteriore così aggressiva e feroce non l’avevamo mai provata. Ma procediamo per gradi.



Lunga 4,33 metri e larga 1,80 mantiene tutto sommato un aspetto quasi quotidiano e se non fosse per il magnetico colore Performance Blue rischierebbe di passare per una 5 porte qualunque. La versione del nostro Test Drive in Anteprima era altresì equipaggiata con il Performance Package, che ha portato ulteriori benefici. Anzitutto l’altezza da terra, ridotta di 4 millimetri (1447 totali) ed a seguire la luce da terra (13,2 cm contro i 13,6 della N senza tale Pack). La cascading grille tipica di Hyundai si mantiene mentre ai lati sono state ricavate delle prese per migliorare i flussi indirizzandoli lungo la fiancata. Un piccolo spoiler inferiore è accentuato dal vivace arancione. Colori, questi, ripresi con successo dalla corsaiola i20 impegnata nel WRC. Continuando sul fronte della linea, i cerchi sono da 19” (contri i 18” di serie) con gommature personalizzate Pirelli PZero da 235/35 sia all’anteriore che al posteriore. Pinze maggiorate di colore rosso e minigonna completano la visuale laterale. Posteriormente balza all’occhio il nuovo estrattore con ai lati i tubi di scarico cromati. Questi ultimi sono dotati di by-pass e nelle modalità più sportive fanno uscire tutto il sound del turbo benzina. Ad aumentare il carico aerodinamico ci pensa l’alettone posto nella parte superiore, retto al centro dalla luce di frenata triangolare. Niente di straordinariamente esagerato, ma è proprio questo il bello: la i30 N riesce a rendere esaltante anche ciò che si riterrebbe ordinario.

Assaggiamo la portata principale, ossia la meccanica. L’asse anteriore “N Power Sense” trasmette feedback rapidi e precisi al guidatore, aumentando contemporaneamente la tenuta dell’auto e il trasferimento di coppia motrice alle ruote. Questo grazie ad una rigidità laterale aumentata ed alla riduzione di peso. Anche dietro può essere applicata una barra per aumentare la rigidità complessiva – ne risente il bagagliaio, ma la riduzione in termini di capienza è minima. Con il Performance Package il motore 2.0 T-GDI turbo a quattro cilindri eroga fino a 275 CV (contro i 250 previsti) e 353 Nm di coppia (378 Nm con la funzione Overboost). Durante una fase del nostro test le ruote hanno slittato in 3° – giudicate voi quanto possa spingere tale propulsore. Ad ogni modo i tecnici di Hyundai hanno inserito diverse chicche per rendere ancora più divertente e veloce questa i30N. I sistemi sono il controllo elettronico delle sospensioni ed il differenziale elettronico a slittamento limitato (N Corner Carving Differential). Se il primo consente anche di personalizzare la taratura a seconda dello stile di guida richiesto, il secondo permette di trasferire coppia anche solo ad una delle due ruote anteriori. Ma non è finita qui. Si aggiunge il Rev Matching, sistema che gestito dall’elettronica riproduce l’effetto doppietta. In pratica: durante la scalata il numero di giri rimane più alto, permettendo un’ingresso in curva migliore. La velocità massima è autolimitata a 250 km/h, mentre lo 0-100 si compie in 6,1 secondi con il Performance Pack (6,4 la versione senza).

Nella modalità “N”, selezionabile tramite il tasto destro sul volante (quello con la bandiera a scacchi) si ottiene il massimo dalla Hyundai i30 N ed è perfetta per l’uso in pista, magari escludendo l’ESC. Oppure premendo ancora la bandierina si può passare all’”N Custom”, con personalizzazione di volante, sistema di scarico e sospensioni. Per il resto della settimana le tre opzioni sono tra “Eco”, “Normal” e “Sport”. Di modo che la i30 N possa vestire la cravatta per l’educato ambiente urbano. E senza dubbio non è solo la dinamicità con cui sa inserirsi ed uscire di curva ad esserci piaciuta, ma anche il fatto che i tecnici abbiano optato per un cambio manuale a 6 marce con leve corte ed innesti tanto precisi quanto immediati. Ecco il divertimento duro e puro.

Per i 5 restanti giorni della settimana che precedono il weekend le comodità non mancano. I sedili sportivi con inserti centrali in microfibra sono contenitivi ed adatti anche alle lunghe tratte, inoltre seppur sportiva la i30 N non ha rinunciato alle 5 porte ed ai tre posti anche dietro. Lo schermo touch da 8” rappresenta il cuore dell’infotainment, che prevede oltre alle funzioni di navigazione e radio, anche la connessione per smartphone. Android ed Apple potranno interfacciarsi tramite la presa USB o con l’AUX. Vi è anche la base wireless per la ricarica dei dispositivi mobili. Il climatizzatore automatico è di serie. Ed il bagagliaio? Rimane invariato, con una capienza piuttosto buona: 395 litri di base che diventano 1301 abbattendo la seconda fila.

Ultima ma non meno importante la sicurezza. La Frenata di Emergenza Autonoma passa a controllare la frenata a seconda della potenziale collisione in assenza di intervento da parte del guidatore. Il sistema di Mantenimento della Corsia contribuisce alla sicurezza evitando le deviazioni involontarie dalla corretta corsia di marcia – a una velocità superiore ai 60 km/h. Il sistema di riconoscimento della segnaletica rileva tutti i segnali stradali relativi ai limiti di velocità e trasmette l’informazione al guidatore in tempo reale.

Hyundai i30 N arriverà nelle concessionarie già da questo mese, secondo quanto ci è dato sapere da parte della Casa stessa, ad un prezzo di circa 30.000 euro per la versione da 250 CV.

30th ottobre, 2017

Tag:, , , , , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Hyundai i30 N: Tutte le notizie


Lascia un commento





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini