WEC, Ferrari: a Shanghai arriva il titolo Costruttori GT

Decisivo il terzo posto di Calado e Pier Guidi

La Ferrari ha vinto con una gara di anticipo il Campionato del Mondo Costruttori del FIA World Endurance Championship (WEC). I punti decisivi sono arrivati nella 6 Ore di Shanghai con le due 488 GTE del team AF Corse giunte rispettivamente terza con Alessandro Pier Guidi e James Calado, e sesta con Davide Rigon e Sam Bird.
WEC, Ferrari: a Shanghai arriva il titolo Costruttori GT

La Ferrari centra un’altra affermazione nel Mondiale Endurance: alla 6 Ore di Shanghai, penultima prova stagionale, il Cavallino ha ottenuto infatti il titolo Costruttori GT, il primo dopo l’introduzione quest’anno dello status di Campionato del Mondo per la classe GTE Pro, il quinto se considerassimo le Coppe GT conseguite nelle stagioni 2012, 2013, 2014 e 2016.

La 488 GTE, erede della 458 GTE che ha debuttato nella stagione 2016, ha dato prova per l’ennesima volta della sua costanza, e il terzo posto in classe GTE Pro da parte di James Calado e Alessandro Pier Guidi ha permesso di conquistare questo importante trofeo. Va comunque sottolineato l’egregio lavoro degli uomini di AF Corse, team piacentino supportato da Competizioni GT, ramo di Ferrari Corse Clienti, e di Michelotto, azienda padovana che realizza le Ferrari GT.

“Sapevamo che a Shanghai avremmo faticato e, infatti, per noi è stata una delle corse più difficili dell’anno”, ha dichiarato Antonello Coletta, responsabile Attività Sportive GT. “La nostra vettura però si è dimostrata anche in questo caso all’altezza della situazione. Grazie al gran lavoro fatto a Maranello, allo straordinario sforzo profuso come sempre da AF Corse nella gestione in pista delle 488 GTE, al supporto dello staff Michelotto e alle straordinarie doti di guida dei nostri piloti siamo riusciti a centrare l’obiettivo per noi più importante, il campionato del mondo costruttori, per di più con una gara di anticipo. Nonostante questa grandissima gioia non abbassiamo la guardia: c’è ancora il campionato del mondo piloti da conquistare così come la classifica riservata ai team. Arriveremo in Bahrain carichi e desiderosi di chiudere in un modo ancora migliore questa stagione già per noi così positiva”.

L’ultima prova della stagione, la 6 Ore del Bahrain in programma sabato 18 novembre, assegnerà il titolo Piloti GT: James Calado e Alessandro Pier Guidi dispongono di un vantaggio di due punti su Frederic Makowiecki e Richard Lietz (Porsche) e di 7,5 su Priaulx e Tincknell (Ford). A 17,5 punti è ancora in corsa anche l’altro pilota Ferrari, Davide Rigon.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Ferrari 488 Pista al Nurburgring [VIDEO]

La supercar del Cavallino si scatena sul tracciato tedesco
La Ferrari 488 Pista, nuova supercar della Cavallino Rampante, ha tra i cordoli del circuito il suo habitat naturale e