Lotus: i modelli futuri saranno diversi da quelli attuali

Elise ed Exige continueranno ad essere prodotte

Jean Marc Gales, CEO di Lotus, ha dichiarato: "L'azienda dovrà adattarsi alle nuove disposizioni in materia di omologazione e per questo le vetture sportive che mostreremo nei prossimi tre anni saranno per forza di cose differenti da quelle che costruiamo oggi."
Lotus: i modelli futuri saranno diversi da quelli attuali

Lotus – Sono passate solo poche ore dalla presentazione della nuova Lotus Exige Cup 430, autentica vettura simbolo della filosofia della casa costruttrice creata da Colin Chapman che da sempre ha fatto della leggerezza ai massimi livelli, della giusta dose di potenza e della vivace dinamica di guida i suoi principi ispiratori. Eppure qualcosa sta per cambiare dalle parti di Hethel.

A rivelarlo è lo stesso Jean Marc Gales, CEO dell’iconica casa costruttrice inglese, che durante un’intervista rilasciata a Top Gear non ha esitato a prevedere un cambio di rotta relativo alla progettazione dei futuri modelli. Non a caso, lo stesso boss di Lotus ha fatto sapere che tra pochi mesi svelerà quello che è un inedito piano strategico per i prossimi dieci anni.

Il perchè di questa possibile inversione di tendenza nel concepire i futuri modelli è presto detto: “L’azienda dovrà adattarsi alle nuove disposizioni in materia di omologazione e per questo le vetture sportive che mostreremo nei prossimi tre anni saranno per forza di cose differenti da quelle che costruiamo oggi.” A tal proposito è probabile che le future Lotus possano adottare anche soluzioni propulsive elettrificate.

Tuttavia il CEO di Lotus ha anche affermato che nonostante tutto nei prossimi anni l’azienda continuerà a produrre sia la Elise che la Exige, veri e propri cavalli di battaglia della produzione firmata Lotus: “Continueremo a produrle fino a quando ci sarà permesso di farlo. In ogni caso non vogliamo diventare come la Caterham e continuare a costruire la stessa vettura per 30 anni!” 

Uno dei più grandi cambiamenti che Lotus sarà chiamata ad affrontare sarà l’introduzione a listino del suo primo crossover. Jean Marc Gales non ha voluto anticipare alcuna specifica tecnica della nuova nata, tuttavia ha confermato che l’inedito crossover firmato Lotus sarà in ogni caso più basso, più largo ed ovviamente più leggero di qualsiasi altro concorrente disponibile sul mercato.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati