Speciale Guida Rossa Michelin 1956: gustoso viaggio nel passato [#HOLIDAYTEST – PRIMA PARTE]

Tutto quello che c’è da sapere

di

La Guida Rossa Michelin è una delle più autorevoli e apprezzate guide gastronomiche del mondo. Senza alcun dubbio è quella più conosciuta e famosa, al punto che il termine “chef stellato” è divenuto sinonimo per indicare i più grandi cuochi del mondo. Esiste ormai da più di un secolo in Francia, anche se in Italia è arrivata molto più tardi. Anche da noi, però, la Guida Rossa è divenuta uno dei fari assoluti della gastronomia e del viaggiare in generale. Per questo motivo abbiamo voluto fare un piccolo esperimento: abbiamo preso la prima edizione italiana e abbiamo provato ad andare a trovare alcuni ristoranti presenti in quella guida e ancora oggi in attività

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Speciale Guida Rossa Michelin 1956: gustoso viaggio nel passato [#HOLIDAYTEST – PRIMA PARTE]
Ristampa della Guida Rossa Michelin 1956

Uno dei piaceri più grandi della vita è il buon cibo. Su questo non ci sono molti dubbi. Se siete nostri lettori, allora anche il viaggiare in auto non nasconde il suo fascino. Questi due elementi sono strettamente connessi tra di loro e non lo scopriamo certo oggi. A scoprirlo veramente, almeno nel modo più connesso possibile, fu un produttore di pneumatici francese.
Parliamo ovviamente di Michelin e della sua storica Guida Rossa, la cui prima edizione risale addirittura al 1900. Un periodo nel quale le auto avevano appena iniziato ad affacciarsi nella vita quotidiana dell’essere umano ed era ancora un lusso per pochissimi fortunati. Non così pochi, però, dato che Michelin, dopo aver di fatto introdotto i cartelli stradali lungo le strade della Francia, pensò che il modo migliore per promuovere il viaggio fosse consigliare ai nuovi automobilisti dove andare.

Il concetto stesso di vacanza non era infatti ancora molto diffuso. Noi siamo talmente abituati a considerare il viaggio come un piacere, che forse ci scordiamo come fino a pochi secoli fa un trasferimento medio-lungo fosse estremamente prolungato nel tempo e, soprattutto, irto di pericoli. L’introduzione dell’auto e delle strade moderne ebbe un effetto rivoluzionario sui nostri spostamenti, ma ancora era necessario “insegnare” agli Europei cosa volesse dire spostarsi per svago e relax.
La Guida Rossa Michelin puntò a fornire sin da subito tutte le informazioni possibili. Non presentava solamente ristoranti di lusso, come alcuni possono credere, ma anche officine, stazioni di rifornimento, locande, ospedali e persino qualche consiglio pratico, come cambiare uno pneumatico. Informazioni che possono sembrarci banali al giorno d’oggi, ma che agli albori dell’auto non lo erano affatto.

Attraverso un innovativo linguaggio fatto di simboli e pittogrammi, dal significato chiaro e universale, che vanno a identificare la categoria di comfort delle strutture (coltelli e forchette), gli hotel (alberghetti), il livello di esclusività (simbolino rosso), le cucine di alta scuola (omino Big Gourmet) e infine le celebri Stelle, assegnate allo chef per la qualità delle materie prime, per la sua originalità, la tecnica, il rapporto qualità/prezzo e la continuità nel tempo. In tutto al giorno d’oggi sono recensite oltre 45.000 strutture in tutto il mondo, con inserimento assolutamente gratuito e valutato da esperti ispettori in incognito (sì, proprio l’immagine del critico che si finge un cliente normale per verificare l’abilità dei gestori).

La Guida Rossa Michelin arrivò in Italia a partire dal 1956, con segnalazioni che partivano dalle Alpi e arrivavano fino a Siena. Già dall’anno successivo venne coperto l’intero Stivale e nel 1959 i primi chef nostrani iniziarono a vedersi assegnare le loro stelle. Una storia lunghissima, quindi, che tra poche settimane vedrà la celebrazione di una nuova edizione per l’anno 2018. Abbiamo così deciso di fare un esperimento: abbiamo preso una ristampa di quella storica Guida Rossa datata 1956 e l’abbiamo usata per trovare delle strutture ancora aperte che fossero presenti in quell’anno così significativo.

Siete pronti a scoprire con noi i bei sapori dei viaggi andati? Non perdetevi la prossima puntata!

RISCOPRI TUTTE LE PUNTATE DELLO SPECIALE GUIDA ROSSA MICHELIN 1956

13th novembre, 2017

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Michelin: Tutte le notizie


Lascia un commento





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini