Auto a gas: meglio GPL o metano? Vantaggi, svantaggi e differenze

Quale delle due tipologie conviene di più?

di

Vantaggi e svantaggi delle auto GPL e metano, costi dell'impianto, manutenzione e modelli più venduti

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Auto a gas: meglio GPL o metano? Vantaggi, svantaggi e differenze

Rispetto alle auto a benzina e diesel, quelle a metano e GPL presentano dei vantaggi notevoli. In primis al distributore, dato che GPL e metano hanno costi nettamente inferiori. Ma c’è anche un vantaggio di tipo ambientale, in quanto un’auto GPL o metano inquina di meno permettendo così di salvaguardare l’ambiente in cui viviamo. Un vantaggio quest’ultimo anche per noi automobilisti, visto che con un’auto GPL o metano possiamo transitare in zone vietate per chi invece possiede vetture diesel o benzina (come ad esempio le ZTL).

Ma qual è la differenza tra un’auto GPL e una a metano? Quale delle due tipologie conviene di più? Dal momento che la scelta dell’auto giusta dipende da molti fattori, vediamo di darvi una mano nelle righe seguenti.

 

Differenza GPL e metano: come funziona l’impianto

Il GPL (acronimo di Gas di Petrolio Liquefatti) è una miscela di di idrocarburi alcani composta principalmente da propano e butano, con occasionale presenza di piccole quantità di etano o di idrocarburi non saturi come etilene e butilene. Il metano invece proviene dai pozzi naturali ed è formato da un atomo di carbonio e quattro di idrogeno e rilascia poche quantità di gas a effetto serra. E’ molto leggero e si disperde con facilità nell’atmosfera.

Nell’impianto GPL il gas allo stato liquido viene portato al cosiddetto “polmone”, che provvede alla sua vaporizzazione sfruttando il liquido refrigerante caldo proveniente dal motore. Il GPL vaporizzato viene poi mandato a degli ugelli posti a monte del collettore di aspirazione del sistema di regolazione dell’acceleratore, che provvedono alla regolazione della quantità di miscela GPL-aria in entrata.

Nell’impianto a metano il gas fluisce dalla bombola, percorre la tubazione ad alta pressione e raggiunge il riduttore, dove diminuisce la sua pressione passando attraverso vari stadi di riduzione. L’acqua derivata dall’impianto di raffreddamento del motore fornisce quindi il calore necessario per eliminare la possibilità di congelamento del riduttore. Dopodichè il gas esce dal riduttore a pressione più bassa e raggiunge i condotti di aspirazione, dove si miscela in modo proporzionale con l’aria-carburante per giungere infine nei cilindri del motore.

 

I vantaggi dell’auto a metano

Il vantaggio principale del metano è il basso costo del carburante. Infatti, anche se il prezzo che vedete esposto nei distributori vi sembra alto, sappiate che si tratta di prezzo al kg. Viceversa il prezzo del GPL è espresso al litro e, dal momento che un kg di metano equivale a più di un litro, con un kg di metano riuscirete a percorrere in media 1,6 volte la strada che percorrereste con un litro di benzina.

Un altro vantaggio è rappresentato dall’impatto ambientale. Sia chiaro, entrambe le tipologie emettono pochissima CO2, ma se le auto GPL emettono il 10% in meno di anidride carbonica rispetto a quelle a benzina, quelle a metano fanno ancora meglio emettendone addirittura il 20% in meno.

Per quanto riguarda il bollo auto (che è una tassa regionale e dunque è necessario consultare i siti delle singole Regioni), in certe Regioni le vetture a metano sono più avvantaggiate in quanto hanno l’esenzione permanente.

 

I vantaggi dell’auto GPL

Rispetto al metano il GPL ha il vantaggio di non far perdere prestazioni alla macchina. In un’auto GPL le performance del motore sono infatti molto meno penalizzate rispetto a quelle di un’auto a metano, che ha invece un forte calo delle prestazioni soprattutto in termini di ripresa.

Un secondo vantaggio del GPL è la manutenzione. Mentre le bombole di gas per l’alimentazione a metano vanno revisionate ogni 4-5 anni, il cambio delle bombole GPL va fatto ogni 10 anni.

Inoltre il costo dell’impianto GPL è minore rispetto a quello a metano. In genere, se volete mettere l’impianto a GPL sulla vostra auto il prezzo varia tra i 500 e i 1200 euro, mentre per il metano la spesa non scende mai sotto i 1000 euro e può arrivare fino a 2000 euro.

 

Auto GPL o metano? Quale scegliere e i modelli più venduti

Se amate la guida sportiva dovreste optare un’auto a benzina o diesel, ma se la scelta è tra GPL o metano vi consigliamo il primo. Se invece percorrete tanti km in un anno (almeno 20-30mila km) il risparmio più considerevole lo avrete con il metano.

Per aiutarvi nella vostra scelta (e farvi magari risparmiare) vi presentiamo la lista delle 5 auto più vendute nel 2016 per entrambe le tipologie di alimentazione.

  • GPL: Opel Corsa (11.182 unità), Lancia Ypsilon (10.624), Ford Fiesta (10.080), Fiat Panda (9.252), Fiat Punto (7.395);
  • metano: Fiat Panda (11.244 unità), Volkswagen Golf (9.311), Fiat Punto (5.757), Volkswagen up! (3.117), Lancia Ypsilon (2.481).

 

14th novembre, 2017

Tag:, , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini