Citroen C3 Aircross: parola d’ordine “modularità” [#5COSEDASAPERE – EPISODIO 2, INTERNI]

Abitacolo personalizzabile come un mobile svedese

di

Citroën C3 Aircross -  Torniamo al nostro #5CosedaSapere dedicato alla nuova Citroën C3 Aircross. Il B-SUV della casa francese si caratterizza per molte doti davvero peculiari, una su tutte è la sua modularità. Grazie ai vari comandi e scompartimenti presenti all’interno, infatti, l’Aircross si può adattare ad un numero estremamente ampio di situazioni. Questa volta più che mai la vettura è “modulabile”

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Citroen C3 Aircross: parola d’ordine “modularità” [#5COSEDASAPERE – EPISODIO 2, INTERNI]
Interni della nuova Citroën C3 Aircross

Seconda puntata del #5CosedaSapere dedicato alla nuova Citroën C3 Aircross, ultima nata nella nuova offerta del Double Chevron per il mercato mondiale e, soprattutto, ultima incarnazione del rinnovato stile “Cactus” inaugurato dall’omonimo crossover. È arrivato il momento di parlare degli interni e in questo particolare caso ci vorremmo concentrare sulla loro modularità. I tecnici Citroën, infatti, si sono concentrati sul trovare nuove soluzioni di carico per un mezzo che, essendo per forza di cose al di sotto dei 4,2 metri, ha in generale poco spazio a disposizione. Per questo motivo ogni singolo centimetro deve essere sfruttato al massimo. Ecco allora che entra in gioco il programma Citroën Advanced Comfort, un vero e proprio studio che la casa transalpina ha inaugurato per lo scopo di cui sopra e che sull’Aircross ha dato vita a soluzioni senza dubbio interessanti.

Paradossalmente per parlare degli interni dobbiamo prima ritornare all’esterno. Solo per un attimo, naturalmente, il tempo necessario per notare il passo da 2,60 metri offerto da questo B-SUV. Si tratta di una misura piuttosto importante per il segmento, che consente di avere uno spazio davvero considerevole all’interno dell’abitacolo. La casa dichiara cinque posti reali e ci si va abbastanza vicino, anche grazie alla considerevole altezza complessiva che lascia un buono spazio anche ai passeggeri più cresciuti. Anche le ginocchia godono ovviamente di questo spazio extra, per aumentare ancora di più la sensazione di comfort. Le sedute dei sedili sono particolarmente ampie e confortevoli (disponibile anche il riscaldamento per quelli anteriori) e i materiali utilizzati per la costruzione sono saggiamente alternati tra plastiche di buona qualità (per tenere invitante il prezzo e alta la resistenza) e tessuti molto curati, che contribuiscono in maniera ottimale a personalizzare lo spazio vitale.

La modularità di cui parlavamo prima, come detto, risulta evidente sulla gestione dello spazio. Parliamo prima di tutto del bagagliaio: già solo nella sua configurazione iniziale, ovvero con tutti i sedili in posizione, si parte da un volume di riferimento di 410 litri, tra i migliori in assoluto nel segmento B-SUV. I sedili posteriori, divisi secondo un frazionamento 1/3-2/3, sono dotati di un sistema per lo spostamento facilitato e sono posizionati su binari che consentono di spostarli in modo indipendente fino a 150 mm in totale. Un sistema che di solito si trova su auto molto più grandi e che su questa C3 Aircross consente di avere, senza rinunciare a nessuna seduta, fino a 520 litri di bagagliaio. Ovviamente, però, è abbattendo i sedili che si raggiunge l’apice, che in questo particolare caso è di 1.289 litri. Ripiegando il sedile del passeggero anteriore, infine, si possono caricare oggetti fino a ben 2,4 metri di lunghezza. Ci è piaciuta molto anche la speciale cappelliera a scomparsa, fatta in modo per essere riposta senza rubare spazio ai bagagli. Il fondo del vano è inoltre regolabile in due posizioni, che grazie ad uno speciale gioco di incastri consente anche di ricavare un bagagliaio diviso in due parti, particolarmente utile per sfruttare lo spazio fino all’ultimo centimetro cubico.
Non mancano infine i vani portaoggetti, tra i quali va segnalato quello centrale sotto la plancia, dotato di piastra nascosta per la ricarica wireless dei cellulari compatibili. Bello anche il cassettino portaoggetti laterale, dotato di luce e di refrigerazione per avere sempre fresche le proprie bottiglie. Le tasche delle portiere laterali possono contenere anche una bottiglia da 1,5 litri senza problemi. Infine non stanca mai la possibilità di abbassare lo schienale del sedile centrale posteriore per avere a disposizione un bracciolo extra e due vani porta bicchieri. L’apertura, inoltre, può essere messa in collegamento con il bagagliaio per poter caricare oggetti molto lunghi senza per questo abbattere i sedili (in vacanza, per esempio, pensiamo ad ombrelloni e sci).

L’abitacolo, però, non è solo comfort e stile. È anche alta tecnologia e aiuti alla guida. Di questo, però, parleremo nella terza puntata delle #5CosedaSapere sulla Citroën C3 Aircross.

RISCOPRI TUTTE LE PUNTATE DEL #5COSEDASAPERE SULLA CITROËN C3 AIRCROSS

21st novembre, 2017

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Citroen C3 Aircross: Tutte le notizie


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini