Citroen C3 Aircross: “sweet 16” per un abitacolo hi-tech [#5COSEDASAPERE – EP. 3, TECNOLOGIA]

Dodici funzioni di assistenza e quattro di connessione

di

Citroën C3 Aircross - Se una volta il comfort di un’auto era condizionato solamente dalla qualità dei suoi materiali e dal design degli stessi, tralasciando la questione del comportamento di motore e sospensione, ormai oggi siamo abituati a valutare con la medesima cura anche i sistemi di aiuto alla guida e di intrattenimento. In questo senso alla nuova Citroën C3 Aircross non manca veramente nulla, mettendo a segno quello che, parafrasando un detto americano, è un vero e proprio “sweet 16” hi-tech

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Citroen C3 Aircross: “sweet 16” per un abitacolo hi-tech [#5COSEDASAPERE – EP. 3, TECNOLOGIA]
Citroën C3 Aircross

Vi era un tempo in cui il comfort di un’auto veniva valutato in base a quanto comodo fosse l’abitacolo, i sedili ed eventualmente quanto bene fossero tarate motore e sospensioni. Questi elementi sono ovviamente molto importanti anche oggi, ma non sono più da soli. L’arrivo della tecnologia digitale sulle nostre vetture ha cambiato di molto quello che possiamo considerare “comodo” in esse. Un’importanza fondamentale l’hanno i moderni sistemi di infotainment, anche dal punto di vista della sicurezza. L’introduzione del concetto di guida autonoma, infine, ha portato anche sulle auto dedicate al grande pubblico optional quali il cruise control adattivo, la frenata di emergenza, il controllo di corsia e così via. Naturalmente la nuova Citroën C3 Aircross non fa eccezione, anzi, fornisce una vera e propria collezione di sistemi: sono ben 12 le funzioni di assistenza alla guida e 4 quelle dedicate alla connettività. Uno “sweet 16”, se ci perdonate la licenza linguistica, che porta definitivamente l’Aircross alla maturità. Un festeggiamento quindi è d’obbligo e noi le abbiamo dedicato la terza puntata del nostro #5CosedaSapere.

Moltissimi degli optional disponibili sulla Citroën C3 Aircross non sono delle novità assolute, ma di solito sono associate a vetture di gamma più alta rispetto al B-SUV francese. Comune, ma non per questo scontata, è la funzione Keyless Access&Start, ovvero la possibilità di accedere all’auto e di avviare il motore senza mai tirare fuori la chiave dalla tasca. Il sistema della vettura avviserà unicamente se si dovesse abbandonare il mezzo con la chiave lasciando il motore acceso. Un semplice sistema di sicurezza per evitare avventure spiacevoli.
Questo è l’unico sistema “a ruote ferme”, mentre i rimanenti sono dedicati principalmente alla guida. Primo fra tutti è l’Head-Up Display, ovvero un piccolo specchietto trasparente posizionato sopra al volante sul quale vengono proiettate le informazioni più importanti per la guida, dalla velocità alla regolazione del cruise control. Un sistema che permette in questo modo di non distogliere mai gli occhi dalla strada, con un significativo aumento della sicurezza. Se, però, ci si dovesse comunque distrarre, può ugualmente entrare in azione la frenata automatica d’emergenza Active Safety Brake. Grazie alla videocamera multifunzione, questa frenata funziona tra i 5 e gli 85 km/h e provvede prima ad un avviso acustico ed eventualmente agisce direttamente sul freno per evitare o almeno ridurre i danni di una possibile collisione. Il sensore è in grado di rilevare anche i pedoni, ma fino ad una velocità massima di 60 km/h. Anche il mantenimento dell’auto in carreggiata è gestita da un sistema automatico, che entra in azione a velocità superiori ai 60 km/h. Non è prevista la correzione automatica del volante, ma comunque verrà visualizzato un messaggio e attivato un segnale acustico per attirare l’attenzione del conducente. Sempre inerente il mantenimento della corsia, è previsto anche il sistema di sorveglianza dell’angolo morto, montato direttamente sugli specchietti retrovisori.

Un momento che può essere di grande stress è quello del parcheggio. Anche in questo caso la C3 Aircross viene in nostro aiuto, prima di tutto con la telecamera di retromarcia Top Rear Vision, che mostra le sue immagini (con grandangolo a 180°) sullo schermo touch da 7 pollici del sistema di infotainment, aggiungendo anche dei riferimenti colorati per facilitare le manovre. Su richiesta del conducente, poi, è possibile anche attivare il Park Assist, ovvero la manovra automatica per soste sia in parallelo che in perpendicolare o a pettine. Il conducente deve solamente calibrare freno e acceleratore, mentre il volante pensa da solo alla svolta.

Per un maggiore relax alla guida, sono anche presenti alcuni sistemi per levarci letteralmente dei piccoli pensieri “fastidiosi” di viaggio. Il riconoscimento dei limiti di velocità, per esempio, ci consentirà di evitare multe salate, mentre la commutazione automatica dei fari permetterà di avere sempre accesi gli abbaglianti, con ovvi vantaggi sulla visibilità notturna, senza per questo accecare chiunque ci preceda. Oltre i 65 km/h, inoltre, diventa molto utile il Drive Attention Alert, il cui compito è controllare il livello di attenzione del guidatore attraverso la videocamera multifunzione e il rispetto della segnaletica a raso. Dopo due ore di guida a oltre 70 km/h, comunque, il sistema si premurerà sempre di consigliare una piccola pausa caffè per ripristinare attenzione e concentrazione.
Non sono da dimenticare, poi, il Grip Control con Hill Assist Descent, ma anche se fanno parte del nostro “sweet 16”, ne discuteremo più approfonditamente quando parleremo della guida.

Concludiamo con gli ultimi 4 sistemi di assistenza presenti sulla Citroën C3 Aircross, questa volta dedicati completamente alla tecnologia nel senso più puro del termine. Parliamo naturalmente del Citroën Connect Nav, ovvero il navigatore satellitare con navigazione 3D a riconoscimento vocale e servizio di previsione traffico fornita dalla TomTom, per cui al primo posto per affidabilità. Questo viene visualizzato sul già citato display Touch Pad da 7 pollici di diagonale, sul quale è possibile gestire anche climatizzatore, radio e telefono. A questo proposito il software è compatibile con le funzioni MirrorLink e, se avete cellulari compatibili, con Android Auto ed Apple CarPlay. La centralità dello smartphone nella vita di bordo è ulteriormente sottolineata dalla presenza del vano con ricarica wireless per gli smartphone compatibili. Concludiamo infine parlando del Citroën Connect Box, ovvero il sistema di collegamento (automatico in caso di incidente) con i servizi di assistenza della casa, disponibili 24 ore su 24 anche in lingua italiana.

Una vera festa tecnologica, che però si associa ad una dotazione meccanica altrettanto interessante. Di questo, però, ne parleremo nella quarta puntata del #5CosedaSapere sulla nuova Citroën C3 Aircross.

RISCOPRI TUTTE LE PUNTATE DEL #5COSEDASAPERE SULLA CITROËN C3 AIRCROSS

30th novembre, 2017

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Citroën C3 Aircross: Tutte le notizie


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini