Porsche Mission E: dopo il Nürburgring i test proseguono a basse temperature [FOTO SPIA]

Nuove foto dedicate all'elettrica tedesca

di

Porsche Mission E – Immortalata la berlina sportiva a zero emissioni in fase di sviluppo

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Porsche Mission E: dopo il Nürburgring i test proseguono a basse temperature [FOTO SPIA]
Porsche Mission E - Foto spia 06-12-2017

Il contrasto evidente tra il colore nero che ricopre la carrozzeria e il bianco candido della neve scandinava, ricorda il secco divario tra il rumore di un potente V8 e il suono smorzato e sibilante di un motore elettrico. Il giorno e la notte insomma, come la rivoluzione tecnologica intrapresa da Porsche con la Mission E.

Dalle fotografie si coglie un corpo sinuoso, profilato, ma ancora non completo. Testimoniato, in particolare, dalle coperture localizzate sui gruppi ottici anteriori e diversi altri dettagli in vari punti del modello. In ogni caso, il filante profilo e diversi altri particolari che ricordano l’evoluzione estetica dei più recenti esemplari realizzati dalla casa tedesca, offrono qualche spunto su questo fronte.

La spinta sarebbe offerta da due motori elettrici, in base ai rumors. La Porsche Mission E, grazie all’energia erogata da queste unità, potrebbe vantare una potenza complessiva prossima ai 600 cavalli. I propulsori sarebbero alimentati da un gruppo batteria, ricaricabile anche grazie a sistemi specifici firmati Porsche. Si ipotizza che, attraverso una soluzione ad elevato voltaggio, nell’arco di 15 minuti possa essere immagazzinato un quantitativo di energia pari all’80% del totale. L’autonomia, sempre considerando le indiscrezioni emerse sino ad ora, potrebbe coprire un raggio di 530 km. Al momento, però, sono solo ipotesi. Date le caratteristiche già note delle elettriche, anche alla luce della vociferata potenza, si prospettano prestazioni molto elevate. Uno scatto completo da 0 a 100 km/h potrebbe essere completato in appena 3,5 secondi, coprendo la distanza doppia in 12. La velocità massima, poi, sarebbe contenuta elettronicamente a 250 km/h.

Tornando all’estetica, osservando ancora le nuove foto giunte in redazione, pare che la Mission E possa rappresentare una sintesi estetica tra una Panamera, una 911 e una 718, comprendendo forse alcuni aspetti caratteristici di tutte queste vetture, ma evoluti. Il profilo del tetto dell’esemplare immortalato ricorda chiaramente quello di una coupé sportiva allungata, e le quattro porte sui fianchi rimarcano la tipologia di vettura, così come frontale e zona posteriore, nonostante risultino ancora poco definiti, suggeriscono una marcata impronta sportiva tipica delle citate supercar tedesche, in particolare il lato posteriore e l’abbozzato design dei gruppi ottici, non troppo distante dall’accennato nuovo corso stilistico del costruttore di Stoccarda.

6th dicembre, 2017

Tag:, , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Porsche Mission E: Tutte le notizie


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini