Honda investe in un rivoluzionario simulatore di guida

Gode di una tecnologia esclusiva a nove attuatori

Il nuovo simulatore basato sulla rivoluzionaria architettura DiM250 sarà installato in Germania presso il centro tecnico di Honda R&D Europe di OffenBach nella seconda metà del 2018.
Honda investe in un rivoluzionario simulatore di guida

Honda guarda al futuro e in special modo ai simulatori di guida. Nel caso specifico il costruttore giapponese diventerà la prima casa automobilistica al mondo ad adottare la nuova tecnologia d’avanguardia basata sulla rivoluzionaria architettura DiM250 (Driver-in-Motion). Si tratta di un bel passo in avanti rispetto all’odierna tecnologia vantata dai moderni simulatori di guida.

Oggi come oggi, infatti, la maggior parte dei simulatori di guida si avvale della tecnologia di movimento derivata dai modelli utilizzati in avionica ed è generalmente dotata di sei attuatori in grado di offrire, appunto, sei “gradi di libertà”. Al fine di ottenere una riproduzione accurata delle caratteristiche di corsa, manovrabilità e accelerazione di una vettura con un unico simulatore, il nuovo sistema DiM250 si avvale di una tecnologia esclusiva che fa perno su nove attuatori per creare gamme di movimento aggiuntive.

La piattaforma a nove attuatori e ad alimentazione elettrica è più avanzata rispetto ai tradizionali design “esapodi” e l’intero sistema DiM250 si muove su cuscinetti ad aria anziché su binari meccanici aggiuntivi. Il tutto su un corpo vettura che può godere di dimensioni complessive abbastanza ridotte rispetto a quelle vantate dai tradizionali simulatori di guida.

Grazie a questa inedita tecnologia, il nuovo simulatore è in grado di fornire agli ingegneri un feedback completo e realistico sul movimento dell’auto consentendo agli stessi di colmare il divario che naturalmente si crea tra i prototipi virtuali ed il collaudo. In tal contesto la tecnologia dell’intero sistema DiM250 permetterà a Honda di valutare gli avanzamenti nel ciclo di sviluppo del veicolo prima della costruzione dei prototipi fisici.

Yasunori Oku, Vicepresidente esecutivo, Honda R&D Europe, ha commentato: “Prevediamo di utilizzare DiM250 prevalentemente per la dinamica dei veicoli e le applicazioni alla corsa, oltre a impiegarlo come strumento di importanza cruciale nella fase di sviluppo e collaudo delle nostre tecnologie ADAS, HMI, di propulsione e guida autonoma fin dall’iniziale processo di design. La tecnologia DiM250 fornirà un’ideale piattaforma di sviluppo comune alle nostre attività di ricerca e sviluppo su cui tutti i team coinvolti potranno lavorare in un unico ambiente collaborativo”.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati