McLaren Senna: l’omaggio a un grande campione divenuto mito [FOTO E VIDEO]

Esemplare della Ultimate Series in serie limitata

McLaren Senna – La casa di Woking introduce una nuova super-sportiva, realizzata a mano in soli 500 unità, che ricorda il compianto fuoriclasse brasiliano

Che cosa avrebbe detto Ayrton Senna della nuova McLaren che porta il suo cognome? Peccato non saperlo, ma siamo certi che avrebbe voluto guidarla. Perché un campione non ha bisogno di parole per esprime il proprio talento o la sua passione; la racconta in pista, la esprime sull’asfalto e possiamo immaginare che il mitico brasiliano avrebbe spremuto tutti gli 800 cavalli di questa Ultimate Series della casa di Woking, per coglierne il limite come faceva a bordo della leggendaria MP4/4.

Assemblata a mano da specialisti dal terzo trimestre del prossimo anno, all’interno del McLaren Production Centre di Woking, saranno sviluppati solo 500 esemplari di questa esclusiva Senna che rientra nel programma Track22. Il terzo modello della gamma Ultimate Series, anticipato come progetto P15, sarà accessibile in Italia da 945.500,00 Euro (IVA inclusa), secondo le indicazioni fornite dalla casa.
Si tratta di una sportiva ad elevate prestazioni, omologata anche per l’uso stradale, caratterizzata da una dotazione tecnica e tecnologica di elevato profilo, considerando le leghe leggere impiegate, i materiali plasmati in modo elaborato e i diversi dettagli funzionali ad esaltarne le prestazioni.

La potenza è trasmessa da un propulsore V8 di 4.0 litri M840TR, collocato in posizione centrale-posteriore e abbinato a una trasmissione doppia frizione sette rapporti gestibile tramite palette al volante, con Active Dynamic Panel che presenta i programmi dedicati Comfort, Sport e Track. Eroga una spinta massima di 800 cavalli e 800 Nm di coppia massima verso le ruote posteriori, che rapportati al peso a secco della vettura, contenuta a soli 1.194 kg (2,64lbs), meno della stessa McLaren F1, beneficia di un valore di 668 cavalli per tonnellata. Tradotto: performance elevatissime, alla luce di uno scatto completato attorno ai 2,5 secondi e una velocità massima superiore ai 320 km/h.

Tale potenza è sostenuta da specifici pneumatici Pirelli P Zero® Trofeo R ed esaltata da una serie di soluzioni legate a una struttura Monocage III in fibra di carbonio imparentata con quella della recentissima 720S, così come un sofisticato sistema sospensivo adattivo, associato a un sistema RCC II (Race Active Chassis Control II) e una modalità Race, che accentua ulteriormente la risposta delle componenti su pista. La frenata è sostenuta da un potente sistema carbo-ceramico, visibile tramite i curati cerchi in lega ultra-leggera.

Assieme alla parte meccanica e tecnologica, un contributo consistente giunge anche dall’aerodinamica. Studiata valutando anche un risultato estetico calamitante e rappresentativo. Le prese d’aria frontali e quella superiore, i gruppi ottici che proseguono l’evoluzione estetica intrapresa con la 720S, ma soprattutto il ricamo ottenuto plasmando la fibra di carbonio nella zona posteriore, gli spazi trasparenti che lasciano intravedere l’abitacolo, il design lineare dei gruppi ottici posteriori, i terminali di scarico sopraelevati e l’ampio alettone regolabile, oltre al robusto estrattore sottostante; sono numerosi i fattori funzionali della nuova McLaren Senna. L’accennato abitacolo, oltre a dettagli in fibra di carbonio e sedute sportive rivestite in pelle o Alcantara®, contrassegnate con la S del campione, risulta essenziale. Come la strumentazione principale affiancata da un display del sistema infotainment disposto verticalmente che accoglie anche dei comandi fisici. Peculiare, però, è il tasto di accensione collocato nella parte alta dell’abitacolo, in prossimità dello specchio retrovisore. Un dettaglio che trasmette ulteriore distinzione.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati