Hankook Winter i*cept Evo2, ultra performance contro il freddo [TEST]

Le abbiamo provate su una Mini Clubman

di

Hankook Winter i*cept Evo2 - I nuovi pneumatici del produttore premium Hankook presentano un nuovo design pensato appositamente per i mesi più freddi dell’anno. Anche runflat per una vasta gamma di auto e SUV

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Hankook Winter i*cept Evo2, ultra performance contro il freddo [TEST]
Hankook Winter i*cept Evo2, il nostro test

Il gelo è ormai arrivato e sia che si lasci la propria vettura parcheggiata al caldo di un garage oppure in strada, il problema una volta messa in moto rimane: come sarà la strada che mi attende? Per rispondere ai problemi di neve, ghiaccio ed asfalto dal poco grip nella stagione invernale, Hankook ha portato sul mercato il Winter i*cept Evo2. Lo pneumatico ad ultra prestazioni – secondo quanto dichiarato dalla casa – avrà rispettato le aspettative? Noi lo abbiamo testato su una MINI Clubman, vettura molto agile sia in città che nei percorsi extraurbani. Ma prima di arrivare alle conclusioni parliamo un po’ della tecnologia che si cela dietro il nuovo i*cept.

Com’é fatto?

Cominciamo dalla struttura interna: la linea della carcassa è in poliestere equilibrata, mentre la cintura è in acciaio ed ulteriormente rinforzata senza aggiunta di giunture. Ciò significa maggiore rigidità e resistenza del battistrada alle forze cui è sottoposto, migliorando al contempo la maneggevolezza. Il tallone presenta un filo a resistenza ultra-elevata con l’inserimento di tanti fili in metallo, avvolti in un riempitivo che consente così di elevare la risposta dell’i*cept Evo2 quando si sterza, senza tralasciare la maneggevolezza. In “superficie” invece Hankook ha optato per una mescola al silicio, un materiale che garantisce alta aderenza in situazioni critiche (come neve e bagnato) ottimizzando al contempo la resistenza con la superficie.

Quali sono le sue caratteristiche?

Il numero di intagli sulla superficie è stato aumentato del 28% rispetto ad uno altro pneumatico invernale, il che assicura all’i*cept non soltanto un vantaggio numerico sulla diretta concorrenza ma anche maggiore trazione sia in frenata che accelerazione. A supporto sono state progettate delle lamelle 3D – si riconoscono sul battistrada per il profilo a zigzag – che rispetto alla versione 2D hanno una superficie maggiore a far presa minimizzando il movimento del tassello. Il volume di vuoto è stato anch’esso maggiorato, ma cosa vuol dire? Immaginate un canale dove passa l’acqua e più aprite il rubinetto, più esso si riempie. Hankook è riuscita ad allargare il canale raddoppiandone la portata: fenomeni come l’aquaplaning divengono così più rari e più gestibili. Migliore maneggevolezza e migliorata aderenza arrivano grazie ai tasselli della spalla più larghi rispetto a pneumatici normali.

Il nostro test: come si è comportato lo pneumatico?

Come già detto quattro Winter i*cept Evo2 sono stati montati su una Clubman, la station wagon del brand inglese che si contraddistingue sì per le dimensioni maggiorate, ma confermando il kart-feeling che accomuna tutte le Mini. In città la prima cosa che abbiamo apprezzato è lo spazio di arresto: ridotto notevolmente già con asfalto asciutto, la vera differenza si percepisce quando è bagnato o peggio ancora nevica. Il traffico delle ore di punta è stato così la principale preoccupazione – o meglio, rispettare la tabella dei propri impegni – non dovendo altresì prestare troppa attenzione alla pressione applicata sul pedale del freno, sempre certi della risposta. I pneumatici Hankook sono poi stati testati lungo le strade extraurbane tra curve e tornanti, dove altro non hanno fatto che confermare le buone impressioni di inizio test. Poter inserirsi in curva senza la preoccupazione di sottosterzo per una trazione anteriore è essenziale quando ci si trova in condizioni non ottimali (umido, neve ghiaccio) e gli i*cept Evo2 hanno offerto la migliore resa. Inoltre alla prova dello slalom la maggiore rigidità consente di fare traiettorie più strette, ideali anche per chi cerca prestazioni sulla propria vettura. E possiamo dirvi che anche su una MINI, vettura molto attaccata a terra, i vantaggi di uno pneumatico così si sentono.

La gamma è piuttosto vasta, con raggi pensati sia per citycar sia per suv. Sono disponibili sia pneumatici tradizionali che runflat: in caso di foratura la gomma non va subito a terra e consente di fare alcuni chilometri per raggiungere il gommista più vicino. Una soluzione in più sotto l’aspetto sicurezza che farà piacere a molti utenti. Per maggiori informazioni potete anche andare su hankooktire.com/it.

21st dicembre, 2017

Tag:, , , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini