Salone di Detroit 2018: tutte le novità in diretta LIVE dal Michigan [ANTEPRIMA]

Dalla nuova Classe G alle attesissime supercar americane

Salone di Detroit 2018 - Il nuovo anno è appena iniziato, ma è già il momento di parlare del primo salone dell’auto del 2018. Stiamo naturalmente parlando del NAIAS (North American International Auto Show), meglio conosciuto come Salone di Detroit. Si tratta della kermesse in assoluto più importante del panorama americano, con numerose novità che possono però interessare anche le strade di casa nostra. Noi di Motorionline saremo a Detroit a seguire per voi in diretta (fuso orario permettendo) le novità più importanti e cercheremo con tutto il nostro impegno di farvi sentire come se foste insieme a noi negli USA. Adesso, però, vediamo che cosa ci aspetta
Salone di Detroit 2018: tutte le novità in diretta LIVE dal Michigan [ANTEPRIMA]

Il nuovo anno è iniziato da meno di tre giorni, ma il primo salone dell’auto è già alle porte. Stiamo naturalmente parlando del NAIAS, il North American International Auto Show, che prenderà il via il prossimo 14 gennaio per gli operatori del settore e dal 20 gennaio per il pubblico. Nonostante la crescita esponenziale mostrata negli ultimi anni dagli eventi di New York in primavera e Los Angeles a fine autunno, Detroit rimane ancora oggi la vera “motor city” del panorama statunitense e, di conseguenza, il suo salone ha sempre come protagoniste alcune delle vetture più importanti del mondo, anche per il mercato europeo.

Pensiamo, ad esempio, alla nuova berlina Volkswagen Jetta per il 2018, le cui immagini in anteprima hanno iniziato a girare sui siti internazionali già da qualche tempo. Si tratta, naturalmente, della versione americana della tre volumi della famiglia Golf e per quanto da qualche anno ormai nel nostro Paese non venga più distribuita (ritiro causato in particolar modo dalla scarsa popolarità di questa carrozzeria dalle nostre parti), rimane pur sempre una vettura di fondamentale importanza per la casa di Wolfsburg, senza contare che per tornare sui propri passi c’è sempre tempo, anche alla luce del prepotente ritorno sulle prime pagine di berline come la Fiat Tipo e l’Alfa Romeo Giulia.
Dalla Germania, però, arriverà ufficialmente anche una vera e propria icona dell’industria tedesca, ovvero la nuova generazione della Mercedes Classe G. L’imponente fuoristrada di Stoccarda è una delle vetture più importanti della storia della Germania, talmente apprezzata da essere rimasta quasi uguale a se stessa nel corso di più di 30 anni di vita. Anche la nuova generazione dovrebbe seguire la stessa strada: nuova nei contenuti e nello stile, ma non nella sostanza e nel look. Di anticipazioni ne sono già state fatte molte, ma dovremo aspettare ancora un po’ prima di vedere qualche immagine ufficiale. Personalmente, non vediamo l’ora.
Chiudiamo il panorama tedesco con la BMW i8 Roadster, accompagnata anche dal facelift della sorella coupé. La decappottabile ibrida di Monaco debutterà in un mercato in netta crescita e dovrà far valere tutte le sue qualità per riuscire a ritagliarsi un posto sotto ai riflettori. Si parla di un motore potenziato (un totale di 374 Cv con uno 0-60 miglia completabile in 4,2 secondi) e di un’autonomia notevolmente aumentata per il range full electric, che dovrebbe consentire un’autonomia a emissioni zero fino a una quarantina di chilometri.

In tutto questo trionfo germanico, però, le case giapponesi non sono certo state a guardare. Sempre in ambito berline, Toyota porterà il Model Year 2019 della sua Avalon, a cinque anni di distanza dall’arrivo della versione precedente. Si tratta di fatto della berlina più grande prodotta dalla casa nipponica sul mercato americano e del medio oriente, sempre molto interessante per quanto non molto adatta alle nostre strade. Su questo segmento, però, il colosso punterà moltissimo, anche perché ci attendiamo l’arrivo almeno di una concept car a marchio Lexus che possa rappresentare il futuro del marchio per quanto riguarda le sue ammiraglie più imponenti. Insieme a lei, comunque, anche Nissan si farà sentire sotto questo punto di vista, con nuovi progetti futuristici a marchio Infiniti. Infine Non proprio Giappone, ma pur sempre Asia: anche Hyundai presenterà una novità molto importante, ovvero la nuova generazione della Veloster.

Ma le americane? Non ce le siamo certo dimenticate le case americane nel loro salone. Le vetture più intriganti, però, al momento in cui scriviamo ancora non sono state completamente confermate, anche se di carne al fuoco ve n’è potenzialmente tanta. Ford, ad esempio, dovrebbe avere in serbo due nuove Mustang, più specificatamente la Shelby GT500 e la nuova Bullitt. Inoltre potrebbe rinnovarsi il duello tutto a stelle e strisce sul fronte pickup, con Chevrolet che presenterà la nuova Silverado, la General Motors che porterà forse la sua Sierra e ancora una volta l’ovale blu con l’ultima incarnazione del Ranger. Persino RAM lancerà la sua sfida in questo settore con il nuovo 1500.

Già che ci siamo, parliamo quindi di Italia. Qualcosa a Detroit lo porteremo pure noi. Sarà infatti la prima occasione per la neo arrivata Lamborghini Urus di farsi il suo primo “bagno di pubblico” in seguito all’unveiling di Sant’Agata Bolognese. FCA, invece, sarà sicuramente presente con il suo marchio americano, ovvero Jeep, che presenterà il facelift della Cherokee, oltre che con la già citata RAM.

Solamente alcune delle novità del Salone di Detroit, che, ve lo ricordiamo, potrete seguire in diretta sulle pagine di Motorionline con i nostri inviati direttamente in Michigan. Non mancate.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Salone di Detroit 2018: tutte le novità in diretta LIVE dal Michigan [ANTEPRIMA]

Dalla nuova Classe G alle attesissime supercar americane

di 3 gennaio, 2018
Salone di Detroit 2018 - Il nuovo anno è appena iniziato, ma è già il momento di parlare del primo salone dell’auto del 2018. Stiamo naturalmente parlando del NAIAS (North American International Auto Show), meglio conosciuto come Salone di Detroit. Si tratta della kermesse in assoluto più importante del panorama americano, con numerose novità che possono però interessare anche le strade di casa nostra. Noi di Motorionline saremo a Detroit a seguire per voi in diretta (fuso orario permettendo) le novità più importanti e cercheremo con tutto il nostro impegno di farvi sentire come se foste insieme a noi negli USA. Adesso, però, vediamo che cosa ci aspetta
Salone di Detroit 2018: tutte le novità in diretta LIVE dal Michigan [ANTEPRIMA]

Il nuovo anno è iniziato da meno di tre giorni, ma il primo salone dell’auto è già alle porte. Stiamo naturalmente parlando del NAIAS, il North American International Auto Show, che prenderà il via il prossimo 14 gennaio per gli operatori del settore e dal 20 gennaio per il pubblico. Nonostante la crescita esponenziale mostrata negli ultimi anni dagli eventi di New York in primavera e Los Angeles a fine autunno, Detroit rimane ancora oggi la vera “motor city” del panorama statunitense e, di conseguenza, il suo salone ha sempre come protagoniste alcune delle vetture più importanti del mondo, anche per il mercato europeo.

Pensiamo, ad esempio, alla nuova berlina Volkswagen Jetta per il 2018, le cui immagini in anteprima hanno iniziato a girare sui siti internazionali già da qualche tempo. Si tratta, naturalmente, della versione americana della tre volumi della famiglia Golf e per quanto da qualche anno ormai nel nostro Paese non venga più distribuita (ritiro causato in particolar modo dalla scarsa popolarità di questa carrozzeria dalle nostre parti), rimane pur sempre una vettura di fondamentale importanza per la casa di Wolfsburg, senza contare che per tornare sui propri passi c’è sempre tempo, anche alla luce del prepotente ritorno sulle prime pagine di berline come la Fiat Tipo e l’Alfa Romeo Giulia.
Dalla Germania, però, arriverà ufficialmente anche una vera e propria icona dell’industria tedesca, ovvero la nuova generazione della Mercedes Classe G. L’imponente fuoristrada di Stoccarda è una delle vetture più importanti della storia della Germania, talmente apprezzata da essere rimasta quasi uguale a se stessa nel corso di più di 30 anni di vita. Anche la nuova generazione dovrebbe seguire la stessa strada: nuova nei contenuti e nello stile, ma non nella sostanza e nel look. Di anticipazioni ne sono già state fatte molte, ma dovremo aspettare ancora un po’ prima di vedere qualche immagine ufficiale. Personalmente, non vediamo l’ora.
Chiudiamo il panorama tedesco con la BMW i8 Roadster, accompagnata anche dal facelift della sorella coupé. La decappottabile ibrida di Monaco debutterà in un mercato in netta crescita e dovrà far valere tutte le sue qualità per riuscire a ritagliarsi un posto sotto ai riflettori. Si parla di un motore potenziato (un totale di 374 Cv con uno 0-60 miglia completabile in 4,2 secondi) e di un’autonomia notevolmente aumentata per il range full electric, che dovrebbe consentire un’autonomia a emissioni zero fino a una quarantina di chilometri.

In tutto questo trionfo germanico, però, le case giapponesi non sono certo state a guardare. Sempre in ambito berline, Toyota porterà il Model Year 2019 della sua Avalon, a cinque anni di distanza dall’arrivo della versione precedente. Si tratta di fatto della berlina più grande prodotta dalla casa nipponica sul mercato americano e del medio oriente, sempre molto interessante per quanto non molto adatta alle nostre strade. Su questo segmento, però, il colosso punterà moltissimo, anche perché ci attendiamo l’arrivo almeno di una concept car a marchio Lexus che possa rappresentare il futuro del marchio per quanto riguarda le sue ammiraglie più imponenti. Insieme a lei, comunque, anche Nissan si farà sentire sotto questo punto di vista, con nuovi progetti futuristici a marchio Infiniti. Infine Non proprio Giappone, ma pur sempre Asia: anche Hyundai presenterà una novità molto importante, ovvero la nuova generazione della Veloster.

Ma le americane? Non ce le siamo certo dimenticate le case americane nel loro salone. Le vetture più intriganti, però, al momento in cui scriviamo ancora non sono state completamente confermate, anche se di carne al fuoco ve n’è potenzialmente tanta. Ford, ad esempio, dovrebbe avere in serbo due nuove Mustang, più specificatamente la Shelby GT500 e la nuova Bullitt. Inoltre potrebbe rinnovarsi il duello tutto a stelle e strisce sul fronte pickup, con Chevrolet che presenterà la nuova Silverado, la General Motors che porterà forse la sua Sierra e ancora una volta l’ovale blu con l’ultima incarnazione del Ranger. Persino RAM lancerà la sua sfida in questo settore con il nuovo 1500.

Già che ci siamo, parliamo quindi di Italia. Qualcosa a Detroit lo porteremo pure noi. Sarà infatti la prima occasione per la neo arrivata Lamborghini Urus di farsi il suo primo “bagno di pubblico” in seguito all’unveiling di Sant’Agata Bolognese. FCA, invece, sarà sicuramente presente con il suo marchio americano, ovvero Jeep, che presenterà il facelift della Cherokee, oltre che con la già citata RAM.

Solamente alcune delle novità del Salone di Detroit, che, ve lo ricordiamo, potrete seguire in diretta sulle pagine di Motorionline con i nostri inviati direttamente in Michigan. Non mancate.

http://www.motorionline.com/2018/01/03/salone-di-detroit-2018-tutte-le-novita-in-diretta-live-dal-michigan-anteprima/