Lotus Elite S2 Type 14 “Racecar” 1961: La Prima Auto Con Scocca In Fibra Di Vetro

500kg di puro divertimento secondo il teorema di Colin Chapman

LOTUS ELITE S2 - La maggior parte delle S2 vennero vendute già allestite in versione corsa con cambio ZF a 5 marce e motore portato fino a 105cv. Queste furono ampiamente usate in gara dai proprietari, vincendo moltissimo nelle proprie classi, anche su circuiti prestigiosi e in gare come la 24h di Le Mans e al Nurburgring, tanto per citarne alcuni...
Lotus Elite S2 Type 14 “Racecar” 1961: La Prima Auto Con Scocca In Fibra Di Vetro

La Lotus Elite Type 14 prima serie fu il primo esempio di scocca portante interamente in fibra di vetro e inserti in acciaio, per sostenere il motore e le sospensioni anteriori. Soluzione già vista prima ma solo in campo aeronautico. Secondo lo schema caro al suo fondatore, Colin Chapman, rigido sostenitore che “la leggerezza fosse più importante della potenza”, la vettura pesava infatti solo 504 kg a vuoto e grazie al motore Climax da 1.2L da 75 cv poteva raggiungere i 180km/h.

Venne prodotta in poco più di 1.000 esemplari (1.050ca) dal 1957 al 1963. Risolti i problemi al telaio e all’impianto elettrico delle prima serie, grazie anche al supporto della Bristol Aeroplane, la Lotus introdusse dal 1960 la seconda serie S2, migliorata in affidabilità e qualità costruttiva.

La maggior parte delle S2 vennero vendute già allestite in versione corsa con cambio a 5 marce e motore portato fino a 105cv. Queste furono ampiamente usate in gara dai proprietari, vincendo moltissimo nella propria classe anche su circuiti prestigiosi e in gare come la 24h di Le Mans e al Nurburgring, tanto per citarne alcuni…

L’esemplare che vedete in queste immagini è uno di questi S2 allestiti da corsa e si presenta in condizioni fantastiche e pronta per correre. Si “sente” che è destinata a divertire ancora moltissimo, magari nelle gare riservate alle auto storiche, perchè no? Anche se ha solo 100cv sulla carta, chissà che libidine quei 500kg e poi diciamolo: “che classe una piccola inglesina” in pista. Come approccio alle corse storiche sarebbe perfetta anche per un neofita e inoltre grazie alla semplicità della meccanica risulterebbe abbastanza “leggera” anche dal punto di vista dei costi di gestione. Meno abbordabili di quanto si possa pensare, invece, le sue quotazioni.

La linea è bella ed elegante, sicuramente di grande effetto in questo bicolore verde/argento, con i cerchi a raggi e l’allestimento “Fia Racecar”, che conferiscono al quadretto l’aurea del “paradiso del divertimento”…

 

Caratteristiche Tecniche:

  • Motore Coventry Climax in alluminio con 4 Cilindri in linea, monoalbero
  • Potenza 75cv ( 95-105cv in versione da corsa)
  • Cambio MG a 4 rapporti ( ZF 5 marce in versione da corsa)
  • Velocità Massima 180km/h ( sconosciuto il dato della versione racecar)
  •  Peso 504kg a vuoto
  • Lunghezza 3.708mm – Larghezza 1.506mm – Passo 2.242mm – Altezza 1.181m

Quotazione: difficile dare un’indicazione precisa vista la rarità degli esemplari in vendita ma le richieste in europa vanno dai 60 ai 120mila euro a seconda delle condizioni e degli allestimenti.

Buona Passione a Tutti.

 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati