Peugeot Traveller 4×4 by Dangel: il multispazio francese si fa integrale

Capace di superare agevolmente qualsiasi terreno

Peugeot Traveller 4x4 by Dangel - Serve spazio di carico per il tuo lavoro o la tua famiglia è particolarmente numerosa? Niente paura, il van di casa Peugeot è così versatile da poter soddisfare qualsiasi necessita. Tante le configurazioni, allestimenti e versioni, tra cui la possibilità della trazione integrale marchiata Dangel.

Per chi non lo sapesse, il mercato dei veicoli commerciali traina buona parte del settore automobilistico soprattutto per attività commerciali ma anche per privati che desiderano dotarsi di un mezzo spazioso con cui trasportare la propria attrezzatura professionale o semplicemente per restare più comodi in viaggio con la propria famiglia numerosa. La casa francese pensa proprio a questi utenti con il suo multispazio Peugeot Traveller 4×4 by Dangel, versione speciale dotata della trazione integrale adatta a tutti i tipi di terreni, superando senza problemi qualsiasi ostacolo. La modifica apportata dallo specialista francese Dangel, partner di Peugeot da oltre 40 anni, trasmette la motricità al ponte posteriore mediante un albero longitudinale con differenziale e dotato di un giunto viscoso. Il controllo della trazione è inoltre costantemente garantito dall’elettronica che ripartisce la coppia tra i due assi a seconda della modalità selezionata. Nel sotto scocca appaiono poi delle piastre ultra resistenti per proteggere il gruppo motore e cambio durante i fuoristrada e le escursioni sui terreni impervi.

Due le versioni selezionabili, Traction Control e Traction Control Plus, che si differenziano per le modalità con cui viene gestita la trazione: 2 per la prima e 3 per la seconda, che guadagna anche la funzione “Block”, che blocca il differenziale posteriore per situazioni più estreme fino ad una velocità massima di circa 30 km/h. Comuni alle due versioni troviamo le modalità “Eco”, che genera motricità solo sull’assale anteriore e “Auto 4WD” che gestisce in modo autonomo la ripartizione della trazione, inviando potenza al posteriore solo nelle situazioni di necessità. Gli allestimenti disponibili per il Traveller sono gli stessi che troviamo in gamma, quindi Business, Active e Allure. Business è la versione prevalentemente destinata agli Shuttle Vip,  quindi lussuosa negli interni con materiali pregiati e tutti i comfort necessari. Le altre due varianti sono pensate principalmente per i privati, che ne fanno un utilizzo per motivi di svago e non vogliono rinunciare al comfort e allo spazio del van francese. Inoltre si può selezionare in tre diverse tipologie di carrozzeria, Compact, Standard e Long, che variano nella lunghezza secondo una progressione 4,61 m, 4,96 m e 5,31 metri, che abbiamo provato sulle strade innevate della Val Sesia.

Nonostante il peso di certo non piuma, il passo lungo e la disposizione non ottimale dei volumi, il Traveller si comporta in modo davvero confidenziale e prevedibile anche con una guida allegra, grazie alla sorprendente e leggera piattaforma modulare EMP2, che unisce leggerezza e rigidità che si traducono in una guida più simile a quella di un SUV medio grande piuttosto che un furgone da lavoro. L’unica motorizzazione disponibile accoppiata alla trazione integrale by Dangel è il 2.0 litri BlueHDi turbodiesel da 150CV, con un cambio manuale a 6 marce. Buono l’insieme della meccanica, che appare scattante e rende agile il van francese anche in situazioni di pieno carico, senza gravare particolarmente sui consumi grazie ad un’elevata coppia del propulsore disponibile già fin da subito, sotto alla soglia dei 2000 giri/minuto. Grazie alla prontezza del motore e all’efficienza del sistema integrale, il Traveller può tranquillamente sostituirsi a fuoristrada e SUV nel percorrere tratti off-road, riuscendo a superare senza problemi, sterrati, superfici innevate anche con pendenze molto inclinate grazie ad un corpo vettura rialzato di 22 cm dal suolo.

Le configurazioni per le sedute e le modalità di carico sono pressoché infinite, potendo gestire la rimozione di ognuno dei 9 posti per rendere già pratico il vano di carico, che spazia da un minimo di 1500 litri fino ad un massimo di circa 5000 litri nella versione Long. La zona riservata i passeggeri è inoltre selezionabile in svariati modi, con due file da tre posti l’una o addirittura con 4 posti “a salotto” potendo vantare un tavolino centrale che renderà più lussuoso l’abitacolo. Senza dimenticare inoltre la privacy, garantita dalle vetture completamente oscurate che non lasciano intravedere praticamente nulla dall’interno. Anche per il soffitto son disponibili varie configurazioni, con una particolarmente scenica che prevede due tetti in cristallo con bocchette d’aria dedicate ad ogni postazione, con annesso anche luce di servizio e bracciolo per le poltrone. Il comfort a bordo è inoltre garantito dal pratico e fluido sistema di infotainment da 7″, che integra tutti i protocolli si sincronizzazione con lo smartphone grazie ad Apple CarPlay e Android Auto, per utilizzare tutti i servizi senza dover distogliere l’attenzione dalla vettura e dalla guida, con la possibilità di sfruttare anche i pratici comandi vocali. I prezzi spaziano da un minimo di 40.450 euro per la versione compact nell’allestimento Business – Traction Control fino a salire oltre 53 mila euro per l’Allure – Traction Control Plus in versione Long.

Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati