Coyote NAV+, la nuova generazione del navigatore per viaggiare in sicurezza [FOTO UNBOXING]

Schermo Full HD con tutte le funzioni Coyote

La Coyote, la celebre società nota per il suo servizio di informazione su autovelox, limiti di velocità e traffico, ha ufficialmente presentato a Milano la nuova generazione del suo navigatore GPS, ribattezzato semplicemente NAV+

Coyote ha ufficialmente presentato la nuova generazione del suo navigatore GPS, ribattezzato semplicemente Coyote NAV+ (per segnalarne l’evoluzione dal vecchio NAV). Il debutto è avvenuto a Milano, prima di distribuire il prodotto presso i rivenditori autorizzati. Non è naturalmente mancato il testimonial ufficiale della casa, ovvero l’ex pilota Ferrari Jean Alesi. Il nuovo navigatore presenta diverse caratteristiche hardware avanzate rispetto all’edizione precedente e anche il software non è rimasto sicuramente fermo.

Andiamo, però, con ordine e partiamo dall’hardware. Il nuovo Coyote NAV+ si presenta con uno schermo da 5,5 pollici (+0,5 rispetto al precedente) e soprattutto con una risoluzione Full HD da 1080×1920 pixel. Anche il processore ha compiuto un netto balzo in avanti, passando da 1 a 1,45 GHz, coadiuvato da una memoria RAM raddoppiata da 1 GB. Questo significa in generale una migliore immagine, una leggibilità molto più avanzata e una fluidità netta dei comandi. Tra l’altro l’aggiornamento delle mappe può avvenire direttamente via OTA, grazie alla connessione 4G inclusa nel dispositivo, o via WiFi.

Anche a livello software, però, il sistema Coyote si è migliorato in maniera netta e nei prossimi mesi (soprattutto nel primo semestre del 2018) verranno integrate anche delle funzioni veramente interessanti. La cartografia è ora fornita da Here, la stessa acquisita dal consorzio Audi-BMW-Mercedes, insieme al relativo motore di calcolo dell’itinerario. In questo modo il NAV+ promette di essere al livello dei migliori per predizione del traffico e previsioni di percorrenza, tenendo naturalmente conto di tutte le variabili potenzialmente presenti sul percorso. Questo sarà possibile naturalmente grazie alla vastissima community di Coyote, la vera forza del marchio, che contribuisce ogni giorno a perfezionare informazioni e avvertimenti inerenti autovelox, limiti di velocità, imprevisti, incidenti e traffico. Secondo i dati forniti dalla casa, in Italia ogni giorno 5 milioni di utenti percorrono fino a 87 milioni di km al mese, lanciando ben 13 allerte al secondo. In Europa si arriva a ben 10,8 miliardi di km, pari a 332 milioni di ore di registrazione dati.
Oltre a queste funzioni, nel corso dei prossimi mesi Coyote introdurrà sul NAV+, attraverso un aggiornamento gratuito, funzioni extra quali l’allerta sonnolenza, la vigilanza predittiva basata anche sul comportamento alla guida dell’autista e il riconoscimento vocale, oltre ad un utilissimo sistema di ricerca del parcheggio basato su un avanzato database.

Il nuovo Coyote NAV+ è disponibile a partire da questo mese al prezzo di 349 €, al quale occorre aggiungere l’abbonamento ai servizi Coyote (tre opzioni tra cui scegliere: 12 € al mese, 144 € l’anno o 240 € per due anni). Dal 15 febbraio al 15 marzo, inoltre, Coyote ha pensato ad una speciale offerta di lancio: si ha un mese di tempo dal momento dell’acquisto per testare il NAV+ e in caso di insoddisfazione si ottiene un rimborso completo dell’apparecchio (l’abbonamento in questo primo mese è gratuito). Insieme al NAV+ si ha incluso anche l’utilizzo in contemporanea dell’app di navigazione Coyote per smartphone (alla quale è possibile abbonarsi singolarmente al prezzo di 49 € l’anno).

Rimanete su Motorionline, perché nelle prossime settimane testeremo per voi il nuovo Coyote NAV+ e presto potrete leggere la nostra recensione, in tempo anche per approfittare della speciale offerta di lancio.

Leggi altri articoli in Accessori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati